• Google+
  • Commenta
5 dicembre 2013

Unibz: le idee brillanti e le teste che le contengono

Libera Università di BOLZANO – Le idee brillanti e le teste che le contengono

Unibz

Unibz

Due manifestazioni si svolgono la prossima settimana in Unibz: lunedì sera, nell’ambito della serie Werkstattgespräche, l’artista e designer della comunicazione Erik Kessels discuterá con il pubblico della concretizzazione delle idee: “A good idea allows you to blur”. Martedì 10 dicembre il pubblico interessato potrà sentir raccontare una delle Microstories che hanno portato dall’idea al prodotto: è la storia dell’imprenditore Hannes Wohlgemuth (EWO-Lampen) e del designer Jörg Boner.

Lunedì 9 all’Unibz alle ore 19 l’olandese Erik Kessel parlerà dell’inedita idea lanciata con KesselsKramer: bozze che hanno reso possibile la collaborazione con aziende come la catena internazionale di hotel Citizen M. o la casa di moda Diesel. Con KesselsKramer Kessels non rinuncia neppure alla satira politica: la sua comunicazione impertinente e sfrontata sarà tema dell‘incontro di lunedì.

Hannes Wohlgemuth, originario dell’Alto Adige, dopo aver studiato architettura è entrato nello studio EWO, presso il quale è responsabile di sviluppo del prodotto. EWO si occupa di sistemi di illuminazione per gli spazi pubblici. Il designer svizzero Jörg Boner, che da anni ha un proprio studio di design a Zurigo, insegna presso la ECAL di Losanna e in passato si è occupato di sistemi di illuminazione, mobili ed interni.

Martedì 10 dicembre all’Unibz Wohlgemuth e Boner illustreranno la propria storia di vita, tratteranno di innovazione e imprenditorialità, fornendo preziose informazioni a coloro che stanno entrando nel settore. Proprio questo è ciò che ha ispirato i prof. Alessandro Narduzzo Facoltà di Economia Unibz e Kuno Prey Facoltà di Design e Arti Unibz, organizzatori della serie Microstories.

Google+
© Riproduzione Riservata