• Google+
  • Commenta
13 gennaio 2014

News sul Festival di Sanremo 2014: i cantanti in gara e le canzoni

News sul Festival di Sanremo 2014
News sul Festival di Sanremo 2014

News sul Festival di Sanremo 2014

News sul Festival di Sanremo: da sessantaquattro anni La Televisione Pubblica Italiana organizza il Festival di Sanremo, che quest’anno andrà in onda dal 18 al 22 febbraio.

Anche questa volta il conduttore e direttore artistico di Sanremo 2014 sarà Fabio Fazio.

Parola d’ordine del Festival della Canzone Italiana, Sanremo 2014 per Fazio è contemporaneità, dopo essersi concentrato l’anno scorso sul valore della parola popolare.

Ma scopriamo chi saranno le news sul Festival di Sanremo, i cantanti in gara e quali le novità del Festival della Canzone Italiana.

News sul Festival di Sanremo: quattordici campioni selezionati per questa gara canora

  • Arisa con Lentamente e Controvento,
  • Noemi con Bagnati dal sole e Un uomo è un albero,
  • Raphael Gualath and The Bloody Beetroots con Liberi o no e tanto ci sei,
  • Perturbazione con L’unica e L’Italia vista dal bar,
  • Cristiano De André con Invisibili e Il cielo è vuoto,
  • Renzo Rubino con Ora e Per sempre e poi basta,
  • Frankie hi-nrg mc con Pedala e Un uomo è vivo,
  • Giuliano Palma con Così lontano e Un bacio Crudele, Riccardo Sinigallia con Prima di andare via e Una rigenerazione,
  • Antonella Ruggiero con Quando balliamo e Da lontano,
  • Giusy Ferreri con L’amore possiede il bene e Ti porto a cena con me, Francesco Renga A un isolato da te e Vivendo adesso,
  • Francesco Sarcina Nel tuo sorriso e In questa città,
  • Ron con Un abbraccio unico e Sing in the rain.

Sanremo 2014 dice no alle presenze femminili. La direzione artistica è composta, oltre che da Fazio, anche da Mauro Pagani, Claudio Fasulo, Pietro Galeotti, Massimo Martelli, Francesco Piccolo, Stefano Semardi, Michele Serra. Ciò che stupisce, amaramente, è l’assenza di presenze femminili.

Non resta che mettersi all’ascolto di tutte le canzoni che verranno presentate in questo festival di Sanremo 2014, senza pregiudizi di alcun genere, prendendo come modello Momo,  uno dei personaggi creati dall’abilità letteraria di Michael Ende, con la speranza che qualcuna di queste canzoni possegga gli stessi poteri di Momo per la popolazione italiana:

“Quello che la piccola Momo sapeva fare come nessun altro era: ascoltare. Non è niente di straordinario, dirà più di un lettore, chiunque sa ascoltare. Ebbene, è un errore. Ben poche persone sanno veramente ascoltare. E come sapeva ascoltare Momo era una maniera assolutamente unica. Momo sapeva ascoltare in tal modo che ai tonti, di botto, si affacciavano idee molto intelligenti. Non perché dicesse o domandasse qualche cosa atta a portare gli altri verso queste idee, no; lei stava soltanto lì e ascoltava con grande attenzione e vivo interesse. Mentre teneva fissi i suoi vividi grandi occhi scuri sull’altro, l’altro sentiva con sorpresa emergere pensieri – riposti dove e quando? – che mai aveva sospettato di possedere. Lei sapeva ascoltare così bene che i disorientati o gli indecisi capivano all’improvviso quello che volevano.

Oppure i pavidi si sentivano ad un tratto, liberi e pieni di coraggio. Gli infelici e i depressi diventavano fiduciosi e allegri. (…)”.

Perché le canzoni di Sanremo sono la colonna sonora non solo di un’unica persona, ma di una collettività mai come in questo periodo in continuo cambiamento. Per far sì che questi mutamenti siano orientati verso il rispetto di ciascuna individualità si ha bisogno di una buona dose di note musicali che allietino gli scontri di opinioni divergenti.

L’Italia ha bisogno ora più che mai di un esercito di poeti più che  uno di militari con le armi e Sanremo si presenta come un giusto momento di riscatto.


© Riproduzione Riservata