• Google+
  • Commenta
30 aprile 2014

Università di Bolzano: Storia e Pratica del Graphic Design

Libera Università di Bolzano – Graphic Design: History and Practice. Convergenze e tensioni tra storia e pratica del design. È questo il tema di una conferenza internazionale che, lunedì 19 maggio prossimo, impegnerà alla Libera Università di Bolzano storici del graphic design e graphic designer che si occupano di storia come autori, editori e curatori.

Università di Bolzano

Università di Bolzano

“Come un pittore o uno scultore, oltre a possedere un imprescindibile talento personale, è chiamato ad approfondire lo studio di chi lo ha preceduto per mezzo della storia dell’arte, allo stesso modo chi si occupa di design della comunicazione trae certamente ispirazione dall’osservazione attenta dell’opera di altri graphic designer”, afferma il prof. Giorgio Camuffo della Facoltà di Design e Arti dell’Università di Bolzano, che ha organizzato la conferenza assieme ai colleghi, prof. Antonino Benincasa e prof. Christian Upmeier, alla ricercatrice Maddalena Dalla Mura e a Carlo Vinti, ricercatore presso l’Università di Camerino.

Per affrontare questo tema all’Università di Bolzano sono stati invitati alcuni storici del graphic design e graphic designer che da tempo si occupano di storia, nella veste di autori, editori, curatori. Attraverso due panel, ciascuno seguito da una discussione aperta, durante la conferenza saranno discusse questioni diverse quali: narrazione, metodologia, insegnamento e educazione, conservazione e curatela, questioni di genere, media digitali, contesti nazionali, pratica critica, etica, pubblico/i. I relatori invitati sono: Richard Hollis (keynote speaker), Gerda Breuer, Esther Cleven, Annick Lantenois, Mario Piazza, Adrian Shauhghnessy.

La conferenza è stata ideata ed è organizzata da Antonino Benincasa, Giorgio Camuffo e Christian Upmeier – professori associati di comunicazione visiva della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano –, Maddalena Dalla Mura, collaboratrice alla ricerca presso la stessa Facoltà, e Carlo Vinti, ricercatore della Università di Camerino.


© Riproduzione Riservata