• Google+
  • Commenta
16 dicembre 2014

GssG – Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza a Univaq

Università degli Studi de L’Aquila – Gssg-Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza. Mercoledì 17 dicembre 2014 ore 18.00 al Polo universitario di Coppito a Univaq

GssG

GssG

GssG – Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza

Mercoledì 17 dicembre 2014, nell’atrio del Polo Universitario di Coppito 1 (già sede della Facoltà di Scienze MM.FF.NN.), con inizio alle ore 18,00, si svolgerà l’evento GssG – Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza.

L’evento Gssg-Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza vuole proporre un incontro tra la filosofia e la scienza e vedrà come protagonisti il Prof. Simone Gozzano – Direttore del Dipartimento di Scienze Umane e professore ordinario di Logica e Filosofia della scienza – e Goran Senjanovic, Fisico teorico, Docente del Gran Sasso Science Institute.

Al Gssg-Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza saranno affrontati argomenti importanti, ma con un modello di comunicazione intuitivo e dinamico per un esperimento di comunione tra Fisica e Filosofia in quattro tempi di parole, chiusi nella musica degli Archi del Cherubino.

L’evento Gssg-Serenata in quattro tempi tra filosofia e scienza è stato promosso e realizzato da Backstage Univaq, un gruppo di docenti, ricercatori, tecnici ed amministrativi dell’Ateneo, che, sulla scia dell’entusiasmo generato da “Sharper – la notte dei ricercatori”, ha voluto dare continuità al rapporto tra mondo della ricerca e società civile.

L’idea è quella di proporre alla cittadinanza momenti di incontro, fuori dagli schemi convenzionali della trasmissione del sapere, che normalmente si attiva su un canale non paritetico, intorno ai temi della cultura e della scienza. Scopo dell’iniziativa è quello di favorire all’esterno la conoscenza più consapevole di quanto le Istituzioni accademiche della città riescano a produrre al proprio interno e ad offrire al territorio di riferimento.

Mediante questa interazione, che passa anche per momenti ludici e di svago, si vogliono gettare le basi per un concreto avvicinamento, in particolare dei giovani, ai temi della conoscenza. Gli eventi faranno emergere spunti per una riflessione interna al mondo accademico per recepire al meglio le esigenze che provengono dal mondo esterno e per essere pronti ad adattare, ove necessario, le risposte che l’Ateneo può e deve mettere in campo.


© Riproduzione Riservata