• Google+
  • Commenta
8 giugno 2017

Prima prova maturità 2017: possibili tracce, cosa sapere, come fare il tema

Prima prova maturità 2017
Prima prova maturità 2017

Prima prova maturità 2017

Ecco come funziona la prima prova maturità 2017: quali potrebbero essere le possibili tracce del compito di italiano e cosa sapere per superarlo e per come fare il tema.

La scuola è quasi finita e tra il il 7 ed il 10 di giugno, in tutte le Regioni ci sarà la fine delle attività e inizio delle vacanze scolastiche.

Molti gli studenti che potranno godere del meritato riposo dopo un intenso anno di studio.

Non per tutti, però, inizieranno le tanto sospirate vacanze estive. Infatti quasi 500.000 studenti si troveranno alle prese con il temutissimo esame di maturità.

Le date della maturità 2017 sono ormai note: si inizierà il 21 giugno con la prima prova di maturità. Giovedì 22 giugno sarà, invece, la volta della seconda prova. Le prime due prove sono quelle comuni a tutte le scuole.

Gli studenti già conoscono le materie esterne della maturità 2017, che sono state comunicate dal Ministro Fedeli lo scorso 30 gennaio.

E’ notizia di pochi giorni, invece, il nome dei commissari esterni dell’esame di stato 2017, che costituiranno, insieme a quelli interni, le commissioni d’esame. Sul sito del Miur, infatti, sono stati resi noti tutti i nominativi. Gli studenti potranno farsi un’idea attraverso il racconto di amici degli argomenti privilegiati da questo o quell’insegnante.

L’esame si avvicina ed è tempo, dunque, di tototema Infatti, il compito di italiano spaventa sempre molto i maturandi. Vediamo allora quali potrebbero essere le possibili tracce della maturità 2017.

Prima prova maturità 2017, analisi del testo al tema di attualità: quali le possibili tracce

Mercoledì 21 giugno gli studenti si ritroveranno in aula alle prese con il famigerato compito di italiano. La prova, che sarà uguale per tutte le scuole, metterà alla prova le conoscenze letterarie ed espressive dello studente.

Ognuno avrà la facoltà di scegliere tra le 4 diverse tipologie di tracce proposte per la prima prova maturità 2017.

  • Analisi del testo. Allo studente verrà proposto un brano o una poesia di un autore italiano, da analizzare. Sono in molti a ritenere che quest’anno possa essere il turno di Luigi Pirandello, dal momento che ricorrono i 150 dalla sua nascita. Altri invece scommettono su un brano di Dario Fo, scomparso da poco. Addirittura c’è chi sostiene che, alla luce del premio Nobel per la letteratura dato a Bob Dylan, potrebbe essere proposta una canzone di un cantautore italiano come De Andrè, Dalla o Tenco.
  • Saggio breve o articolo di giornale (di ambito storico-politico, artistico-letterario, tecnico-scientifico e socio-economico). Per questa tipologia di prova, l’argomento più gettonato è l’Europa alla luce della Brexit: altro argomento papabile è Don Milani e la sua visione innovativa della scuola, ricorrendo i 50 anni dalla sua morte.
  • Tema storico. Senza dubbio le stragi di mafia di Capaci e via d’Amelio del 1992, dove persero la vita Falcone e Borsellino, sono un argomento che potrebbe fare la sua comparsa nella prima prova maturità, ricorrendone i 25 anni.
  • Tema di attualità. Ancora di salvezza per quegli studenti che non si sentono tranquilli nell’affrontare un argomento di letteratura o storia. In pole position il tema dell’ambientalismo, della violenza sulle donne e la teoria del gender.

Come affrontare la prima prova maturità 2017: come fare il tema

Il primo giorno dell’esame di stato è quello che mette a dura prova gli studenti. La tensione è molta e l’ansia rischia di giocare brutti scherzi.

La cosa più importante, prima di iniziare la prova, è di leggere con attenzione tutte le tracce proposte. Solo con un attenta lettura sarete in grado di capire qual è l’argomento in cui siete più preparati. Dopo aver deciso quale traccia svolgere, preparate una scaletta dove appunterete tutti  punti che andrete a trattare nel vostro elaborato.

La prima prova maturità 2017 non è complicata, ma è necessario rimanere concentrati.

Per quanto riguarda l’analisi del testo, il primo passo è leggere e comprendere o parafrasare il brano. Dopo sarete pronti a rispondere al questionario proposto elaborando una vostra personale analisi. Nel saggio breve o articolo di giornale, sulla base dei documenti proposti, occorre dimostrare la propria capacità di sviluppare l’argomento in modo coerente e logico.

Per quanto riguarda, invece, il tema storico e quello di attualità bisognerà redigere un elaborato dimostrando di avere una buona preparazione sull’argomento trattato.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy