• Google+
  • Commenta
4 settembre 2017

Come risparmiare da studente e giovane lavoratore: idee e investimenti

Prestito studenti
Come risparmiare da studente e giovane lavoratore

Come risparmiare da studente e giovane lavoratore

Se sei uno studente universitario, di scuola o un giovane lavoratore che ha deciso di mettere da parte dei soldi, ecco utili idee e consigli su come risparmiare o fare investimenti per il futuro.

La vita da studente richiede tanti piccoli sacrifici, utili per risparmiare soldi, soprattutto quando si è fuorisede.

Risparmiare denaro per gli universitari è fondamentale, anche perché la gestione della spesa e dei costi della casa dipendono proprio dalla capacità di mettere soldi da parte. Ci sono tanti trucchi che consentono di rendere meno dispendiosa la vita da universitario. Basta avere un po’ di attenzione quando ci si reca al mercato o al supermercato, per riuscire a risparmiare il più possibile.

Ci sono piccole abitudini che possano aiutare a mettere da parte piccole somme di denaro, magari da utilizzare per piccoli investimenti facili da gestire.

Allo studio si può quindi affiancare anche un lavoretto da studente, oppure un’attività che sottragga poco tempo, e che riesca a far fruttare anche un guadagno a fine mese.

Occorre quindi cercare di pianificare nel dettaglio le spese e la giornata stessa. Infatti, ad esempio, un’abitudine che può rivelarsi vantaggiosa per diverse ragioni è quella di prepararsi da soli il pranzo da portare fuori casa. In questo modo si evita di mangiare cibo spazzatura, e nel contempo si ha la possibilità di risparmiare sul pranzo da studente, anche con le ricette facili e veloci. Basti pensare che un’insalata di riso o un panino con un secondo e delle verdure sono di certo più salutari della classica cotoletta surgelata con patatine o di una pizzetta che si trovano ai bar.

Come risparmiare da studente e giovane lavoratore: evitare sprechi e seguire le offerte

Sapere come risparmiare sulla spesa è il primo passo che consente di mettere da parte dei soldi. Innanzitutto bisogna sapere che un’alimentazione semplice e poco elaborata non solo è più salutare, ma anche più economica. Legumi, cereali e minestroni possono essere anche dei piatti unici, che possono quindi sostituire un pranzo o una cena. Frutta e verdura di stagione, magari acquistati al mercato, consentono di riempire il frigorifero spendendo pochi euro.

Acquistare invece prodotti surgelati già pronti, come panzarotti, pizze e cotolette di carne o di pesce, non è per nulla salutare, e a conti fatti poco conveniente. La prima regola per sapere come risparmiare da studente o da giovane lavoratore, è quella di imparare a guardare il costo di un prodotto al kilogrammo. Solo così si capisce se c’è reale convenienza nell’acquistare un determinato prodotto piuttosto che un altro.

Altri consigli per mettere da parte soldi, riguardano la gestione della casa. Infatti avere cura delle proprie cose consente di riutilizzarle spesso. Meglio evitare, quindi, l’utilizzo di piatti bicchieri monouso, quindi. Per arredare la casa o la propria stanza ci sono anche i mercatini dell’usato. Mantenere sempre in ordine le proprie cose consente di evitare di fare acquisti inutili. Inoltre imparare a fare il bucato eviterà di acquistare nuovi abiti o di recarsi in lavanderia.

Consigli per come risparmiare da studente e come investire su internet

Il modo migliore per riutilizzare quanto risparmiato è quello di trovare un lavoretto o un passatempo che di sapere come fare soldi, anche investendo poco. Infatti se il denaro vieni investito in un’attività proficuo, si ha la possibilità mettere da parte denaro a fine mese, e di accrescere i propri risparmi.

Un’attività che può essere remunerativa anche stando da casa è quella di investire nel mercato finanziario online. Chi si lancia per la prima volta in questo tipo di attività, può affidarsi ai broker più esperti per imparare a fare trading online o del Forex. È così che molti hanno iniziato, e in poco tempo hanno fatto di questa attività una vere propria professione. Infatti chi impara a fare trading, può inventarsi un vero e proprio lavoro, del tutto innovativo, e che può rivelarsi particolarmente soddisfacente.

Altrimenti ci sono anche altri lavoretti che possono essere svolti dagli studenti. Si tratta di attività tradizionali, ma anche più impegnative e faticose. Fare il cameriere, la commessa o dare lezioni privatamente implica necessariamente dover rispettare degli orari e impegnarsi fisicamente per diverse ore. Il vantaggio, però in questo caso è che si ha la certezza di avere a fine giornata una piccola paga, da integrare ai propri risparmi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy