• Cacciatore
  • De Luca
  • Romano
  • Coniglio
  • Miraglia
  • Algeri
  • Pasquino
  • Dalia
  • De Leo
  • Falco
  • Alemanno
  • Boschetti
  • Napolitani
  • Bonetti
  • Carfagna
  • Leone
  • Tassone
  • Cocchi
  • Scorza
  • Gnudi
  • Liguori
  • Crepet
  • Barnaba
  • Meoli
  • di Geso
  • Catizone
  • Bonanni
  • Mazzone
  • Gelisio
  • Buzzatti
  • Califano
  • Valorzi
  • Chelini
  • Ferrante
  • Paleari
  • Rinaldi
  • Santaniello
  • Baietti
  • Grassotti
  • Rossetto
  • Romano
  • Quarta
  • Ward
  • Bruzzone
  • Andreotti
  • Quaglia
  • Casciello

Esame matematica di terza media 2018: esempi esercizi e soluzioni

Annamaria Aufierio 25 Maggio 2018
A. A.
31/07/2021

Novità e consigli esame matematica di terza media 2018: esempi esercizi svolti e soluzioni pronte in PDF da scarica, ecco come affrontare una prova scritta di III media.

Il nuovo esame delle scuole medie prevede nuove tracce di matematica. Il Miur quest’anno ha previsto ampliato gli argomenti che possono essere oggetto della seconda prova scritta dell’esame matematica della terza media, indicando alcuni esempi e tipologie.

La prova di matematica 3 media è un compito che contiene esercizi e problemi inerenti al programma studiato in classe. Gli argomenti approfonditi durante l’ultimo anno saranno quindi oggetto dell’esame di matematica. Si tratta quindi di una prova che verificherà le conoscenze acquisite durante lo svolgimento delle lezioni. Gli alunni e gli gli studenti hanno tre ore di tempo disponibile per fornire le soluzioni e rispondere alle domande ed ai quesiti preparati dai professori.

Per lo svolgimento di funzioni, espressioni, problemi di geometria ed algebra può essere consentito l’uso della calcolatrice. Si tratta però di una scelta che dipende dalla commissione esaminatrice, e quindi ogni scuola potrebbe regolarsi diversamente. Ma quali sono gli argomenti che possono uscire all’esame di matematica di terza media? I professori di certo proporranno tracce simili a quelle svolte durante i compiti in classe nel corso dell’ultimo anno.

Le tracce verteranno su argomenti di geometria solida, ad esempio. Oppure sarà richiesto agli studenti l’applicazione di formule sul calcolo di probabilità e statistica. Sempre nel programma dell’ultimo anno della scuola media, ci sono le equazioni di primo grado, oltre che tutti gli argomenti studiati in scienze, come la cellula, l’atomo e la genetica.

Esame matematica di terza media 2018: tracce e svolgimenti, esempi della prova scritta

Gli studenti che dovranno affrontare la prova di matematica dell’esame terza media 2018 non devono lasciarsi prendere dall’ansia. Infatti questa prova scritta non è nazionale, e quindi la traccia conterrà esercizi, quesiti e problemi scritti direttamente dai professori. Molto probabilmente la traccia di matematica sarà simile alle tracce svolte in classe durante le esercitazioni e le simulazioni effettuate a casa o durante le lezioni ed i compiti.

Il Ministero, in seguito alle novità introdotte per l’esame di terza media, ha stabilito che le tracce dovranno contenere seguenti argomenti: numeri, spazi e figure, relazione e funzioni, dati e previsioni. La commissione, in occasione dell’esame matematica di terza media, elaborerà tre diverse tracce. Una traccia sarà sorteggiata il giorno dell’esame e sarà costituirà il compito che gli studenti dovranno svolgere.

Ogni traccia dovrà contenere un problema di matematica, che prevede la risoluzione di più esercizi e quesiti. Ogni traccia dovrà prevedere delle domande a risposta multipla e quesiti a risposta aperta  su diversi argomenti facenti parte del programma dell’ultimo anno.

Come affrontare l’esame matematica di terza media 2018: consigli

L’esame finale della scuola media viene spesso vissuto con ansia ed agitazione da parte degli studenti. Per la prima volta infatti gli alunni dovranno dimostrare le proprie capacità di apprendimento su diversi argomenti. Si tratta del primo vero esame, che verificherà le proprie capacità di frequentare le scuole superiori. È importante quindi non lasciarsi prendere dall’agitazione, perché l’ansia rischia di fare brutti scherzi.

Il giorno dell’esame matematica di terza media, lo studente deve leggere la traccia per intero, anche più volte per capire quali sono gli argomenti ed i quesiti sui quali bisognerà impiegare il tempo a disposizione.

Potrebbe essere utile risolvere problemi e domande che sembrano più facili, lasciandosi poi del tempo per rispondere ai quesiti più difficili. In questo modo si risponderà non soltanto al maggior numero di domande, ma anche lo svolgimento della traccia sarà più veloce. E’ importante anche una migliore gestione del tempo. Una volta svolta la traccia dell’esame di terza media, è utile controllare tutti gli esercizi svolti e le risposte, per poi procedere alla copia in bella. Il punteggio della prova di matematica concorrerà al voto finale, e farà quindi media con le altre prove: italiano, lingua straniera e orale. Ricordiamo che al nuovo esame di terza media i test Invalsi non faranno più media.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Annamaria Aufierio Dinamismo e determinazione sono i due aggettivi che mi descrivono meglio. Fin dalla giovane età ho imparato ad osservare con occhi lungimiranti, consapevole che ostacoli e differenze esistono e sono parte integrante del quotidiano, così ho imparato ad affrontare la vita giorno per giorno focalizzandomi sulla crescita personale e professionale. Mi sono sempre affacciata a nuove esperienze con passione e voglia di fare; soprattutto ho imparato ad essere abbastanza soddisfatta ma non completamente; ciò mi ha portata ad avere la volontà di migliorare e di sviluppare le mie competenze. A 24 anni studio e lavoro nell’ambito della moda e del design, la creatività è parte integrante delle mie giornate, disegno, creo, scrivo; non mi piace identificare la mia professione in un’unica parola, poiché la capacità della mente di elaborare e creare è sopraffina ma sopratutto senza barriere, confini o dettami. Ho iniziato a scrivere in età molto giovane, dapprima quest’attività rappresentava per me una valvola di sfogo fino a trasformarsi in un’estensione della fantasia nella realtà, quasi un luogo sacro dove rifugiarmi. Oggi per me la scrittura è diventata testimonianza, ricordo, corrispondenza; ammiro la capacità di far vivere luoghi e fatti accaduti attraverso l’espressione del pensiero. Coltivo questa passione, e nono solo, giorno per giorno, leggendo e documentandomi, poiché ritengo che la cultura sia l’insieme di conoscenze che concorrono a formare la personalità ed affinare le capacità di ogni individuo. Leggi tutto