• Google+
  • Commenta
5 Settembre 2018

Soluzioni del test Veterinaria 2018: domande e risposte PDF

Soluzioni del test Veterinaria 2018
Soluzioni del test Veterinaria 2018

Soluzioni del test Veterinaria 2018

Ecco quali sono le soluzioni del test Veterinaria 2018: scarica domande e risposte in PDF del test d’accesso a numero chiuso di quest’anno e degli anni precedenti

Mercoledì mattina 5 settembre 2018 alle 11.00 in tutta Italia sono stati svolti i test d’accesso a Veterinaria 2018. La prova ad accesso programmato nazionale consentirà l’ammissione ai corsi di studio per diventare veterinario, i cui posti disponibili sono stati indicati dal Miur nel bando ufficiale. Per poter conseguire l’ammissione, è necessario posizionarsi nella graduatoria a scorrimento nazionale. In totale quest’anno saranno 759 a poter essere ammessi.

I risultati e le soluzioni del test Veterinaria 2018 aiuteranno quindi ad individuare il proprio punteggio. In base a quest’ultimo, si potrà capire subito se si potrà concorrere o meno all’assegnazione di uno dei posti disponibili.

Generalmente le soluzioni del test sono fornite dal Miur poco tempo dopo  lo svolgimento della prova. I candidati attendono quindi di scoprire quali sono le risposte esatte del test di quest’anno, anche per per sapere subito se hanno ottenuto il punteggio minimo previsto dal bando per accedere alla graduatoria nazionale. Dato però l’elevato numero di iscritti al test, anche quest’anno non sarà sufficiente ottenere il punteggio minimo. Occorrerà posizionarsi tra i primi 759 per essere sicuri di essere ammessi alla frequentazione di corsi di studio. Ma quando esce la graduatoria di veterinaria 2018? La data, insieme a tutte le altre informazioni relative allo scorrimento, sono indicate sempre nel bando ufficiale del Ministero.

Soluzioni del test Veterinaria 2018: domande e risposte ufficiali del MIUR da scaricare in PDF

Tracce e risultati compito scritto veterinaria – soluzioni ufficiali MIUR 2018  << scarica

Il sogno di diventare veterinario spinge molti studenti a trascorrere l’estate che anticipa il test sui libri di scuola. Infatti per poter accedere ai corsi di studio ad accesso programmato nazionale, è necessario superare il test di ingresso a numero chiuso. Le soluzioni del test veterinaria 2018 aiuteranno ad individuare subito quale potrebbe essere la propria posizione nella graduatoria a scorrimento nazionale. L’esito del test d’ingresso è determinante. Per questo motivo molti controllano le risposte esatte, per cercare di capire quante possibilità hanno di accedere ai corsi di studio previsti per l’anno accademico 2018/2019.

Anche quest’anno la graduatoria uscirà qualche settimana dopo il test d’ingresso. La data della graduatoria di Veterinaria è prevista il giorno 2 ottobre 2018. Si tratta di una data molto importante, in quanto in seguito alla pubblicazione dei risultati, i candidati ammessi dovranno procedere all’immatricolazione nei tempi previsti per evitare di perdere il posto.

La graduatoria nazionale e l’elenco degli ammessi viene stabilito in base al punteggio ottenuto durante lo svolgimento della prova. Il punteggio minimo previsto dal bando e di 20 punti. Una volta uscita la graduatoria gli studenti dovranno andare sul sito Universitaly per conoscere la loro posizione in graduatoria. Innanzitutto occorrerà scoprire se si è idoneo o meno, e quindi se è stato raggiunto il punteggio minimo di 20 punti. Successivamente non resta che capire se si è assegnati o prenotati per uno dei posti disponibili tra le preferenze indicate.

Soluzioni del test Veterinaria 2018, punteggio minimo e graduatoria

Una volta uscita la graduatoria per veterinaria, gli studenti risultati idonei dovranno scoprire se sono stati assegnati o prenotati. Ma qual è la differenza tra assegnato e prenotato? Sono assegnati coloro i quali hanno ottenuto un posto nella prima sede indicata tra le preferenze. I candidati che hanno ottenuto la nomina di assegnato dovranno quindi procedere all’immatricolazione entro i quattro giorni successivi dall’uscita della graduatoria per non perdere il posto. Chi non procede alla immatricolazione nei tempi previsti, risulta rinunciatario. Se invece si risulta prenotati, allora vuol dire che non è stato ottenuto uno dei posti disponibili nella prima scelta indicata tra le preferenze. I candidati prenotati sono in scorrimento per le altre sedi indicate nella domanda di iscrizione al test.

Una volta ottenuta l’ammissione ai corsi di studio, si realizza il primo passo per diventare veterinario. Per conseguire l’accesso alla professione, è necessaria una laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria della durata di cinque anni. Successivamente bisognerà superare l’esame di Stato abilitante ed iscriversi quindi all’ordine veterinario della Federazione nazionale ordini veterinari italiani. Non è previsto alcun praticantato. Si diventa veterinario subito, e si può esercitare la professione all’interno di strutture pubbliche e private, o come libero professionista.

Google+
© Riproduzione Riservata