• Google+
  • Commenta
25 novembre 2018

Violenza contro le donne e femminicidio: tema di scuola, PDF

Violenza contro le donne
Violenza contro le donne

Violenza contro le donne

Riflessioni sulla violenza contro le donne e femminicidio: i meccanismi psicologici nascosti, la violenza sui luoghi di lavoro ed il mobbing.

No alla violenza sulle donne, queste le parole che in questa settimana del 25 novembre risuonano grazie ai tanti eventi contro la violenza sulle donne.

Quali sono le donne vittime di violenza? Quanti tipi di violenza di genere esistono? Come si sente una ragazza violentata? Quali sono i traumi da violenza?

Come reagire ad una violenza psicologica? Quali le conseguenze della violenza psicologica? E la violenza psicologica sul lavoro? Queste le domande a cui risponderemo oggi sulla violenza contro le donne e femminicidio in Italia.

Colpisce molte donne, è silenziosa, invisibile e come quella fisica lascia il segno.

Ma è fondamentale riconoscerla e trovare il modo per contrastarla. Abbiamo visto quali sono le origini della giornata contro la violenza delle donne e del femminicidio e come i dati ISTAT confermano che nella maggior parte dei casi le vittime sono uccise da chi dice di amarle. Ma un’altra violenza altrettanto importante e meno visibile è messa in campo da persone che hanno un ruolo importante nella vita della vittima.

Quasi sempre negata, è vissuta nelle relazioni tossiche. È vissuta soprattutto da persone che hanno un’idea distorta dell’amore. Svalutazione continua, tattica del silenzio, atteggiamenti passivo-aggressivi, forte gelosia, discredito delle persone vicine al partner, minacce e ricatti, manipolazione e abuso emotivo, questi i meccanismi principali utilizzati contro l’amata vittima.

Violenza contro le donne e femminicidio: tema svolto per la scuola – scarica gratis PDF

Tema violenza contro la donna e femminicidio in Italia : il fenomeno << scarica

Abbiamo visto le dinamiche della violenza contro le donne e femminicidio e quanto è importante riconoscerla e contrastarla. Abbiamo compreso quanto le vittime inconsapevoli vivono relazioni amorose o di lavoro tossiche, durante le quali non possono reagire o non hanno la forza di comprendere la pericolosità.

Molti in Italia sono i punti di ascolto ed accoglienza per le donne vittime di maltrattamenti. Un servizio nato proprio per dare supporto alle donne in difficoltà è il “telefono rosa (più forti insieme)“. Attraverso ascolto ed accoglienza, consulenze ed assistenza legale, consulenza psicologica, interventi di elaborazione di traumi, sostegno alla genitorialità e supporto antistalking ed ospitalità, sono solo alcune delle forme di protezione messe in atto per le donne in difficoltà. Per le donne che distanti dalla famiglia di origine si trovano a dover affrontare in solitudine i partner pericolosi o i momenti di violenza. Ma approfondiamo l’argomento attraverso un tema svolto.

Come scrivere un tema sulla violenza contro le donne e femminicidio

Abbiamo visto che la violenza contro le donne ha tanti volti e che molto spesso è silenziosa, ma come possiamo impostare in maniera corretta un tema? Come possiamo dare il giusto valore ad un tema attuale così importante?

Appena conosciamo il titolo, è importante creare una scaletta mentale, un piccolo riassunto di cosa scrivere per evitare di andare fuori tema o di saltare passaggi fondamentali. Ma qual è questo schema?

  • Introduzione: è importante per presentare l’argomento che dovrai trattare;
  • Svolgimento: è la parte fondamentale da scrivere, in cui bisogna raccontare in modo coinvolgente la vicenda ed analizzare a fondo la traccia dell’elaborato. Un errore da non fare in questa fase è divagare, cercare e scrivere dettagli che non sono inerenti alla traccia data dal professore.
  • Conclusione: Essenziale è unire tutti i punti e mostrare al lettore una sorta di sintesi di quello che è stato scritto nella parte di approfondimento.

Essere informati sul tema che stiamo andando a descrivere, esporre le proprie idee, avere con sé un vocabolario per utilizzare nuovi vocaboli, rileggere e curare bene la conclusione sono altri aspetti importanti da tener presente per svolgere un buon tema sulla violenza contro le donne e femminicidio. 

Google+
© Riproduzione Riservata