• Google+
  • Commenta
20 Marzo 2019

Border – Creature di confine: trama, cast completo e trailer ita

Locandina di Border - Creature di confine
Locandina di Border - Creature di confine

Locandina di Border – Creature di confine

Ecco di cosa parla Border – Creature di confine: data di quando esce al cinema in Italia, trama, cast e trailer ufficiale in alta definizione HD.

Dal 28 marzo 2019, in tutte le sale, esce il nuovo film diretto da Ali Abbasi: di che genere è e di cosa tratta il film?

Vediamo da quale romanzo è tratto e quella che sarà la recensione.

L’uscita in Italia è prevista per il 28 marzo. Border – Creature di confine è, insieme, un fantasy-sentimentale-thriller.

Ha già avuto varie candidature e premi e ha già conquistato il pubblico, a partire dal trailer ufficiale già disponibile.

Il trailer è inquietante, essenziale e curioso. Lo spettatore sta per essere proiettato in un viaggio nella difformità umana, fisica e psichica. Una galleria di difetti e straneità, che sembra mettere in discussione l’idea stessa di normalità e di regolarità.

Al centro la vita di Tina, impiegata alla dogana, e capace di un fiuto sensazionale, che capta non solo le sostanze vietate, ma sentimenti e sensi di colpa vari. Ad intralciare la sua vita mediocre, l’incontro con Vore, che le permette di conoscere meglio persino sè stessa. Due anime fragili, così emarginate, eppure così uniche e pronte a rispecchiarsi l’una nell’altra.

Un percorso alla scoperta dei limiti umani e del potere del pregiudizio. A ciò si unisce, la scoperta di una natura ultraterrena e segreta, comune ai due adulti. Cosa ne sarà di loro? Dove arriverà il loro legame? Sicuramente oltre l’immaginabile …

Border – Creature di confine dal 28 marzo 2019 al cinema: trama e recensione del film

Il nuovo film Border – Creature di confine è ispirato al romanzo Grans di John Ajvide Lindqvist.

La protagonista è Tina. Impiegata in dogana, ha lo strabiliante potere di riconoscere e fiutare non solo sostanze vietate, ma sensi di colpa, emozioni e turbamenti dell’anima. La sua vita è piuttosto precaria: il suo aspetto, infatti, le impedisce di averne una regolare ed instaurare rapporti con le altre persone. Ha un corpo grosso, un viso gonfio e lentigginoso, gli occhi piccoli, i denti ingialliti, unghie sporche e, in generale, una cera poco curata e inquietante.

Mentre il tempo inesorabilmente scorre, in un giorno come tanti, Tina incontra Vore. Da subito, tra i due, sembra esplodere un feeling inaspettato. Visibilmente simili, c’è un’energia che li lega e che gli fa comprendere di avere qualcosa di forte in comune. Ha inizio così una sensazionale indagine su queste creature borderline, appunto, creature di confine, ai margini del genere umano.

Tina e Vore sono troll provenienti dalla Scandinavia. Sopravvissuti ad una decimazione artificiale, pilotata tramite la segregazione in istituti psichiatrici e la sperimentazione scientifica, sono catapultati in una dimensione a cui non sono abituati. Presto, dunque, la loro indole verrà fuori e i due si riscoprono come creature dei boschi, legate alla natura e mangiatrici di insetti.

Un viaggio reale e fantastico che entra ed esce dal reale. Le due creature potrebbero essere l’agglomerato di ciò che nella realtà non è accettato come norma, ma che è intrinsecamente necessario. Al centro c’è il tema dell’infanzia, nucleo fondante da cui ogni gesto dipende, ma anche della diversità, che si tende così tanto a condannare. I due, inesorabilmente, riscopriranno sè stessi e vedranno la loro vita con occhi diversi: in fondo trovare qualcuno di simile a sè non rende meno soli anche lontano dalla propria dimensione abitudinaria?

Protagonisti, cast completo e scheda tecnica del film di Ali Abbasi

Il film ha ottenuto una candidatura al Premio Oscar, è stato premiato al Festival di Cannes 2018 con il premio Un certain regard. Inoltre, ha avuto quattro candidature agli European Film Awards ed ha avuto un riconoscimento con il Premio Leone Nero al miglior film al Noir in Festival, un festival tutto italiano che dal 2016 si svolge a Como e Milano e non più a Courmayeur.

La regia Border – Creature di confine è di Ali Abbasi, già curatore di Shelley (2016), un film horror.

Tina è interpretata da Eva Melander. La troll dal cuore tenero e dal fiuto potente, ha una persolità introversa, che riuscirà ad aprirsi solo a Vore, con una naturalezza inattesa. Melander ha preso parte anche a Flocking (2015).

Eero Milonoff è Vore, mentre Viktor Åkerblom è Ulf e Matti Boustedt è Tomas. E.. ancora: Roland è impersonato da Jorgen Thorsson, invece, Robert è Andreas Kundler.

Un cast quasi tutto nordico che rende in maniera calzante il panorama scandinavo. Un viaggio nella diversità umana e sovraumana che farà riflettere e inorridire, ma ci regalerà qualche inaspettata commozione. Da vedere.

Trailer ufficiale del film in alta definizione HD

Scheda tecnica
Tina è addetta al controllo della dogana. Ha un fiuto pazzesco ed è capace di captare non solo sostanze vietate, ma emozioni, sensazioni e sensi di colpa. Ha un aspetto deforme e strambo, ma troverà la sua dolce metà in Vore. I due, in un viaggio ai confini della diversità, esploreranno a fondo il loro essere in un'avventura che vi farà riflettere.
TitoloBorder - creature di confine
Durata108 minuti
Generethriller, fantasy, sentimentale
Cast
RegiaAli Abbasi
Anno di prod.2018
Google+
© Riproduzione Riservata