• Google+
  • Commenta
25 Aprile 2019

Risultati TFA 2019: come conoscere esiti test, numero bocciati e promossi

Risultati TFA 2019
Risultati TFA 2019

Risultati TFA 2019

Quali sono i risultati TFA 2019 sostegno: ecco come come conoscere gli esiti del test, il numero dei bocciati e promossi, intanto proteste sull’annullamento delle prove e primi ricorsi al TAR.

Tutto ciò che c’è da sapere sul: TFA ovvero Tirocinio Formativo Attivo, la polemica che ha scatenato e le prime lamentele apparse.

Il TFA è  un percorso formativo mirato a costruire le nuove figure di insegnanti nelle scuole secondarie di primo e secondo grado tramite il superamento  di un test preliminare.

L’esame preliminare permette di accedere a prove pratiche ed infine al test finale: il colloquio orale, ultimo ostacolo per ottenere l’abilitazione all’insegnamento. Ciò che si è svolto nei giorni scorsi è semplicemente la prova preliminare per accedere ai corsi di formazione.

Le prove si sono svolte nei giorni 15 e 16 Aprile, di mattina e di pomeriggio. La ripartizione è stata eseguita separando le prove per le scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

In questi giorni emergono le prime notizie circa i risultati dei test, l’andamento dei candidati secondo promossi e bocciati e le prime dichiarazioni negative in merito alla prova.

Quali sono i risultati TFA 2019: quanti promossi e bocciati al test preliminare per il sostegno

Al concorso tenutosi pochi giorni fa il numero di candidati che si sono presentati è stato sorprendente: il doppio dei candidati rispetto ai posti disponibili. Ciò comporterà una cernita ed una selezione dei candidati, dopo la correzione delle prove preliminari, di almeno il 50% degli iscritti.

Questi dati così sorprendenti hanno fatto sì che il TAR  avanzasse al MIUR la richiesta di aumento dei posti disponibili.

Ecco le condizioni di superamento della prova:

“Per essere ammesso alla prova orale di cui al comma 3, lettera c) il candidato deve conseguire un voto nella prova ovvero nelle prove di cui al comma 3 lettera b) non inferiore a 21/30. Nel caso di più prove, il voto è unico ed è ottenuto dalla media matematica dei voti attribuiti nelle singole prove, ciascuno dei quali deve essere comunque non inferiore a 21/30.”

  • Ogni ateneo si differenziava per le prove presentate e di conseguenza ogni prova era unica per ciascuna struttura.
    Per poter partecipare alla prova i candidati dovevano essere in possesso di:
  • Laurea in Scienze della formazione Primaria;
  • Diploma Magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 (in questo caso era possibile presentare domanda solamente per la scuola dell’infanzia);
  • Analogo titolo di abilitazione conseguito  all’estero e riconosciuto in Italia secondo la normativa attualmente in vigore

Le prove di accesso erano volte a verificare la competenza didattica, organizzativa, ma anche emotiva e creativa di ciascun candidato, differenziandosi per ogni ordine e grado previsti.

Come conoscere gli esiti del test sostegno sito Università e Cinema

Non mancano le proteste sulle prove e sugli stessi risultati TFA sostegno 2019 circa lo svolgimento delle prove in alcuni atenei. In varie strutture in tutta Italia il disagio è stato evidente: molte delle prove sono state annullate per problemi tecnici dovuti sia allo svolgimento della prova stessa sia per quanto riguarda i metodi di correzione adottati da ciascun ateneo.

Dai cellulari lasciati sui banchi in bella vista alle correzioni di domande sbarrate la lista degli eventi che hanno accompagnato questa prova è lunga.

Le prove annullate sono in attesa di essere aggiornate e di una nuova programmazione per sostenere queste ultime.

Sarà possibile consultare gli esiti del concorso in via telematica tramite la pubblicazione on-line sui vari portali universitari delle graduatorie stilate per ciascun ateneo. E quindi successivamente sul sito del Cinema che dovrebbe pubblicare quesiti e risposte.

La conseguente ammissione alla prova scritta è da considerarsi con riserva. In seguito ciascuna università verificherà le credibilità dei titoli di accesso presentati da ciascun candidato.

Qualora i risultati TFA siano positivi e si superi la prova preliminare si può accedere così al vero e proprio TFA che prevede un esame che abiliterà all’insegnamento. Il corso è da considerarsi completo qualora si raggiungano i 60 crediti formativi universitari in non meno di otto mesi.
In seguito avverrà poi il colloquio finale ed al candidato verrà assegnato uno specifico punteggio.

Sembra essere una strada lunga e piena di insidie per i giovani che cercano di inserirsi nel mondo dell’insegnamento, soprattutto dell’insegnamento di sostegno.

Elenco risultati TFA sostegno 2019 per ogni ateneo – Università

Google+
© Riproduzione Riservata