• Google+
  • Commenta
20 Maggio 2019

Concorsi pubblici 2019: quali sono e quando escono, bandi e posti

Concorsi pubblici 2019
Concorsi pubblici 2019

Concorsi pubblici 2019

Ultime notizie della Gazzetta Ufficiale, ultimi concorsi pubblici 2019: dalla scuola alla polizia, ecco quali sono i nuovi, quando escono e quali in scadenza, bandi e posti disponibili.

Con lo sblocco del turn over migliaia di posti in arrivo nella pubblica amministrazone. Tutto quello che bisogna sapere sull’uscita dei prossimi bandi e su come prepararsi al meglio.

Il 2019 si prospetta come un anno pieno di opportunità per i giovani che vogliono provare a raggiungere il tanto agognato posto fisso. Dalla pubblica amministrazione, alle forze armate, dalla sanità fino alla scuola si prevede un vero piano di svecchiamento del mondo del lavoro. A dare l’annuncio il ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno durante l’ultimo Forum PA 2019 . Secondo le previsioni del ministro, sono 500.000 i dipendenti che usciranno dal mondo del lavoro entro il prossimo triennio.

Per questo i nuovi concorsi sono necessari all’inserimento di giovani  preparati che andranno andranno a far parte degli uffici pubblici. Tra le proposte lanciate al forum anche quella di un accesso diretto ai concorsi pubblici per gli universitari.

Lo sblocco del turn over e il nuovo piano di assunzioni rientra nella  legge di Bilancio approvata dal governo Lega-Movimento 5stelle. Uno dei concorsi pubblici con il maggior numero di posti a disposizione è quello della scuola, che tra quota 100 e pensioni anticipate permetterà l’assunzione di 66.000 insegnanti. Ma questo è solo uno dei tanti concorsi previsti nel 2019. Vediamo allora nel dettaglio quali sono i bandi da tenere d’occhio nei prossimi mesi.

Quali sono i concorsi pubblici 2019: dalla scuola alla Polizia, 100.000 assunzioni in arrivo e bandi

Tra i mega concorsi in arrivo nel 2019, il più importante è quello che prevede l’assunzione di ben 66.000 insegnanti. L’uscita del bando di concorso per la scuola secodaria di I e II grado è previsto per quest’estate. I posti disponibili sono 48.536, di cui 8.491 di sostegno. Con molta probabilità le prove si terranno a partire da ottobre e le immissioni in ruolo partiranno da settembre 2020.

Un altro settore coinvolto nel piano assunzioni del governo è quello delle  Forze Armate e delle Forze di Polizia. Il concorso, fortemente voluto dal ministro Matteo Salvini, prevede l’assunzione straordinaria di 6150 unità. Tra il 2019 ed il 2023 le unità che entreranno a far parte delle Forze armate saranno ripartite in 389 nella Polizia di stato, 427 nell’Arma dei carabinieri  e 227 nella Guardia di finanza. Già bandito  il concorso per il reclutamento di 754 allievi di Polizia Penitenziaria ed avviato anche l’iter per l’asssunzione di 1851 allievi agenti della Polizia di Stato.

Scade il 27 maggio il termine per presentare la domanda di partecipazione al concorso per gli Allievi della Guardia di Finanza. Tra i concorsi più attesi nel corso del 2019 troviamo quello per il personale della Magistratura, che dovrebbe assumere 600 unità. Un altro importante concorso sarà quello per relclutare il personale della Camera Dei Deputati.

Grande attesa anche per il concorsone alla Regione Campania, più volte annunciato dal governatore De Luca, che  da mesi promette l’arrivo di ben 10.000 nuovi posti di lavoro. Se le promesse non verranno disattese, saranno quindi  ben 100.000 in tutto le assunzioni in arrivo.

Come prepararsi ai concorsi nel pubblico impiego: consigli utili

Abbiamo visto che sono davvero tante le opportunità di impiego grazie ai bandi che usciranno nel corso del 2019. E’ bene quindi non arrivare impreparati per  affrontare al meglio le prove. Una delle prime cose da tenere a mente è la scelta del concorso, che dovrebbe essere attinente al percorso di studio e le inclinazioni del candidato.

Molti concorsi richiedono il superamento di una preselezione. E’ per questo importante assicurarsi di essere preparati in materia di cultura generale. Per superare un concorso è necessario poi fare molta pratica.

Oltre ai classici manuali scritti, in rete si trovano diversi siti che mettono a dispozione batterie di domande ed ogni tipo di simulazioni  per ogni concorso. Naturalmente tra le tanti variabili di vittoria di un concorso c’è anche un pizzico di “fortuna”. Non ci resta quindi che studiare ed incrociare le dita!

Google+
© Riproduzione Riservata