• Google+
  • Commenta
18 Giugno 2019

Sondaggi politici elettorali oggi 18 giugno 2019 e gradimento governo

Sondaggi politici elettorali oggi 18 giugno 2019 e gradimento governo
Sondaggi politici elettorali oggi 18 giugno 2019 e gradimento governo

Sondaggi politici elettorali oggi 18 giugno 2019 e gradimento governo

Ecco quali sono gli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 18 giugno 2019 tratti dalla piattaforma SWG per il tg 7, condotto da Enrico Mentana: intenzioni al voto degli italiani e sul presidente Mattarella.

Gli ultimi sondaggi politici di oggi 18 giugno 2019, descrivono la caduta dei partiti che compongono la coalizione giallo-verde. dell’opposizione. Inoltre i grafici indicano il gradimento degli italiani rispetto all’attuale governo Giallo-Verde, Lega-M5S.

Ad una settimana di distanza dagli scorsi sondaggi politici elettorali del 10 giugno, la lega del vice premier matteo salvini si conferma  il primo partito, ma non riuscendo a ristabilire il trend precedente.  Piccole flessioni anche per l’alleato di governo Movimento Cinque Stelle.

In lieve calo l’opposizione democratica rappresentata da Zingaretti. La formazione berlusconiana Forza Italia, invece rosicchia qualche punticino al centro-destra.

Male le forze minori, che perdono alcuni punti percentuali. Continua a raccogliere consensi i sovranisti Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.

Sale la fiducia nel presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo un trend negativo plasmato tra febbraio 2015 e marzo 2018, da aprile dello stesso anno la crescita della fiducia non si è più fermata: oggi, si attesta al 61 percento.

Sondaggi politici elettorali di oggi 18 giugno 2019 e gradimento del governo Lega-M5s

Su 1.500 soggetti intervistati con la tecnica Cati-Cami-Cawi emerge: la lega si riconferma il primo partito col 37 percento, perdendo però lo 0,3 percento rispetto alla settimana scorsa. Lieve flessione anche per l’alleato di governo pentastellato, che si attesta al 18,3 percento, perdendo lo 0,1 percento.

Trend negativo anche per il Partito Democratico di Zingaretti: la forza centrista passa dal 22,8 percento di settimana scorsa, al 22,5 percento, perdendo lo 0,3 percento.

Un trend positivo invece è riservato all’organizzazione di centro-destra guidata da Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia: si attesta al 6,7 percento, migliorando i risultati di settimana scorsa dello 0,4 percento.

Forza Italia dell’ex premier Berlusconi si riprende dal crollo di settimana scorsa: la formazione del cavaliere recupera lo 0,3 percento, portandosi al 6,6 percento. In netto miglioramento, rispetto ai sondaggi del 10 giugno 2019.

Sondaggio SWG dal TG La 7: partiti di opposizione e minoranza

Le forze di centrosinistra mostrano effetti discontinui tra loro. La formazione +Europa e Italia in Comune di Bonino e Pizzarotti passa al 2,7 percento, perdendo lo 0,1 percento.

La Federazione dei Verdi scende dal 2,8 percento al 2,6 (meno 0,2 percento). Guadagna lo 0,2 percento il cartello elettorale formato da Rifondazione Comunista e Sinistra Italia, attestandosi all’1,7 percento.

In crescita la “coalizione” astensionista, che corrisponde al 35 percento degli intervistati, frapponendosi tra la lega e i democratici, rappresentando la seconda forza del paese.

Non compaiono le statistiche dell’età dei partecipati nel sondaggio. Sarebbe interessante capire se la composizione astensionista è più presente tra i giovani, l’età media o l’età anziana.

Un dato certo è che nessuna forza partecipante alle elezioni riesca a rappresentare a pieno gli sfiduciati elettorali.

Google+
© Riproduzione Riservata