• Google+
  • Commenta
24 Ottobre 2019

Sciopero 25 ottobre 2019: motivi degli scioperi di bus, treni, tram e aerei

Sciopero 25 ottobre 2019
Sciopero 25 ottobre 2019

Sciopero 25 ottobre 2019

Dai motivi dello sciopero 25 ottobre 2019 di bus, treni, tram e aerei alle modalità, orari e fasce di garanzia: ecco perchè venerdì ci sarà lo stop dei trasporti pubblici.

Sono previsti seri disagi in tutta Italia. Sono garantiti tram e bus fino alle 8,45 e poi dalle 15 alle 18. Le metropolitane sono attive  fino alle 18.Dal perché dello Sciopero scuola del 25 ottobre 2019 ai motivi per i quali i mezzi di trasporto come bus, tram, metropolitane, treni e aerei scioperano: orari e modalità.

Blocco generale: a rischio scuola e trasporti, grande preoccupazione per molti settori. Scopriamo subito chi e perchè aderisce alla grande manifestazione.

Venerdì è una giornata che vede protestare insieme i lavoratori di moltissime categorie, stanche e preoccupate per le attuali condizioni di lavoro, spesso anche molto incerte.

I sindacati Cub e Sgb hanno proclamato una manifestazione  generale di 24 ore per il 25 ottobre 2019. Hanno, inoltre,  comunicato che la contestazione  è  indetta per l’aumento dei salari, delle pensioni e salario medio garantito. Inoltre si vuole ridurre l’orario di lavoro a parità di salario,  superare il Jobs Act e i contratti precari.

Sono attese ventiquattro ore di stop che provocano non pochi disagi. Un’intera giornata che serve ai lavoratori per sottolineare ulteriormente le loro richieste e le loro condizioni. Lo stop riguarda, infatti,  tutti i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private. Inevitabilmente  tutta la nazione sarà  colpita dal blocco. I disservizi portano sempre gravi conseguenze, come  ad un aumento del traffico cittadino, alla non copertura di intere classi scolastiche, a ritardi e rallentamenti in tutte le categorie. Ventiquattro ore che si prospettano davvero difficili.

Sciopero generale del 25 ottobre 2019: motivi degli scioperi di bus, treni, tram e aerei

Il doppio sciopero dei  mezzi-servizi pubblici mette a rischio non solo l’intera circolazione di auto, treni, mezzi ma anche aerei e uffici pubblici, piuttosto che la scuola.

Lo sciopero generale  rischia di paralizzare l’Italia. Le associazioni sindacali CUB , SGB , SI-COBAS e USI-CIT  hanno ufficializzato e proclamato il blocco nazionale di tutti i settori privati e pubblici.

I dipendenti di ATAC, l’azienda dei trasporti del comune di Roma,  aderiscono  alla protesta a partire dalle 20 fino al termine del servizio, a mezzanotte; oltre a loro, saranno in sciopero anche tutti gli altri dipendenti delle società partecipate del comune, da AMA  a Roma Metropolitane . Inoltre  si  aggiunge  la manifestazione anti-Campidoglio contro il Sindaco Raggi. A Milano l’ATM  ha già avvisato che possibili disagi per lo stop dei mezzi possono  aversi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del mentre dalle 18 fino a fine servizio per la sola metropolitana milanese. 

Modalità degli scioperi di bus, treni, tram e aerei: fasce di garanzia

Non solo , dunque, i mezzi pubblici sono  coinvolti nel maxi sciopero di venerdì prossimo: treni, aerei, lavoratori delle autostrade a anche scuole e università hanno  lo stop generale. Non si conoscono ancora dettagli precisi sui collegamenti funzionanti, al momento i dati ufficiali dello stato di agitazione sono quelli indicati sul sito web del Ministero dei Trasporti.

Come sempre, resteranno attive le fasce di garanzia previste normalmente in caso di sciopero: gli orari e le modalità saranno diversi a seconda dei settori.

Secondo quanto comunicato al momento dal Ministero, infatti, questi i principali disagi con relativi orari che si avranno in tutte le città d’Italia:

  • Trasporto aereo: dalle 00.01 alle 24.00 del 25 ottobre 2019;
  • Trasporto ferroviario: dalle 21.00 del 24 ottobre 2019 alle 21.00 del 25 ottobre 2019;
  • Tpl e marittimo: intera giornata di venerdì 25 ottobre 2019;
  • Autostrade: dalle 22.00 del 24 ottobre 2019 alle 22.00 del 25 ottobre 2019 

Previste le fasce di garanzie, dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17.30 fino alle 20.

Si consiglia di verificare le modalità e gli orari degli scioperi e i mezzi garantiti sui siti web o ai numeri di telefono dei servizi informazione. Per ulteriori informazioni sugli scioperi dei trasporti in programma, segnaliamo la pagina dedicata sul sito web del Ministero dei Trasporti.

Google+
© Riproduzione Riservata