• Google+
  • Commenta
30 Marzo 2020

Domenica delle palme spiegata ai bambini e significato settimana santa

Domenica delle palme spiegata ai bambini
Domenica delle palme spiegata ai bambini

Domenica delle palme spiegata ai bambini

La Domenica delle palme spiegata ai bambini: cos’è e come spiegarla a casa, scuola o al catechismo e significato della settimana santa.

Come spiegare la Domenica delle Palme ai bambini? Raccontare la Pasqua ai bambini può essere divertente per tutti, specialmente se vengono offerti elementi visivi e vari lavoretti con disegni  mentre la storia viene raccontata. Chiedi ad un altro adulto di aiutarti con queste attività mentre stai spiegando la storia della Domenica delle Palme ai bambini.

I cristiani di tutto il mondo andranno in chiesa per celebrare il giorno in cui Gesù cavalcò a Gerusalemme. È una data solenne in cui i Cristiani rendono omaggio a Gesù e riflettono sui sacrifici che il Figlio di Dio farà durante al Settimana Santa. Questo è anche un ottimo momento per i genitori, le maestre e le catechiste di coinvolgere figli e alunni nel culto della chiesa con canzoni, attività e lavoretti.

Ricordiamo che questa data si festeggia sempre una settimana prima di Pasqua ogni anno. La domenica delle Palme segna il giorno in cui Gesù arrivò a Gerusalemme su un asino, pochi giorni prima che fosse tradito da Giuda Iscariota, uno dei 12 apostoli, messo sotto processo e condannato a morte per crocifissione.

Questa giornata si chiama “delle Palme” perché il popolo di Gerusalemme ha gettato le foglie di palma a terra, formando come un tappeto, al passaggio di Gesù su un asino. Inoltre, le persone agitavano  le palme come saluto quando il Messia è arrivato in città. Oggi questa giornata è commemorata da una processione rituale di persone che portano rami di palma, o se questi non sono disponibili, ramoscelli di ulivo in ​​chiesa. Ma come raccontare la Domenica delle Palme ai bambini? Come spiegare il significato della Settimana Santa ai più piccoli? Ecco qualche consiglio.

Domenica delle palme spiegata ai bambini: cos’è e come spiegarla a casa, scuola o catechismo

Siediti o mettiti di fronte ai bambini dove tutti possono vedere e ascoltare ciò che stai dicendo. Fai sapere ai bambini che spiegherai la Domenica delle Palme, che è la domenica prima di Pasqua. Inizia a raccontare la storia di Gesù e il viaggio che sta facendo a Gerusalemme. Racconta ai bambini la storia di Gesù, che è stato lì molte volte prima e che capisce che questo sarà il suo ultimo viaggio lì. Questo era il piano di Dio per lui. Racconta come Gesù e i suoi discepoli camminarono verso Gerusalemme. Mentre facevano il viaggio, Gesù ordinò a due di loro di camminare avanti e trovare un asinello che gli permettesse di cavalcare. Era nel piano di Dio che l’asino sarebbe stato lì ad aspettarlo. Ci sono alcune idee su come parlare ai tuoi figli della Domenica delle Palme. Anche il Vangelo letto ai bambini può aiutare nella spiegazione della Settimana Santa o della Pasqua.

Per spiegare la Domenica delle Pale ai bambini, puoi illustrare come la folla ha accolto Gesù con frasi e immagini. Costruisci marionette da dito e lascia che i bambini recitino la parte della folla, incoraggiando Gesù mentre entra a Gerusalemme. La gente agitava i rami delle palme in aria e alcuni posavano i loro abiti perché l’asino continuasse a camminare. Spiega ai bambini perché la folla esultava. Molti accoglievano Gesù perché avevano sentito molte cose meravigliose su di lui e su come aiutasse gli altri intorno a loro. Gesù e i suoi discepoli continuarono a camminare per la città fino a quando non raggiunsero il tempio. Le persone nella folla lo stavano ancora incoraggiando, agitando i rami di palma in aria e gridando “Osanna al figlio di David!”

Significato della settimana santa: spiegazione per i bambini di scuola

Gesù si preoccupa dei dettagli, come spiegano i versetti di Marco 11: 2-3. “Vai al villaggio davanti a te, e appena entrerai, troverai un puledro legato lì, che nessuno ha mai cavalcato. Slegalo e portalo qui. Se qualcuno ti chiede, ‘Perché lo stai facendo? ‘ dì: “Il Signore ne ha bisogno e lo rimanderà qui a breve.” Il verso successivo mostra l’obbedienza dei discepoli e come hanno trovato tutto proprio come Gesù ha detto … anche a qualcuno che li ha interrogati. I bambini possono imparare in pochi versetti del Vangelo che il Salvatore è intimamente coinvolto anche nei dettagli della nostra vita.

La Settimana Santa rappresenta una sfida per i genitori cristiani. Come spieghiamo la sofferenza di Gesù? Gesù visse una vita amando Dio, amando i poveri e dicendo agli altri che era più importante essere onesti, gentili, veri, buoni e indulgenti. Dio non desiderava la sofferenza di Gesù. A Dio non piace vedere soffrire nessuno. Tuttavia, Dio non interferisce con il nostro libero arbitrio. Gesù diede liberamente la sua vita e gli esseri umani lo punirono e lo uccisero liberamente. Ma il significato più profondo della settimana Santa , è certamente che la vita è più forte della morte, l’amore più dell’odio e la speranza più potente della disperazione.

Settimana Santa per bambini: cosa succede giorno per giorno

Per spiegare la Domenica delle Palme e la Settimana Santa ai bambini, può essere utile questa breve scalata, co n una sintesi degli eventi principali di ogni giornata fino a Pasqua.

  • Domenica delle Palme: la Settimana santa si apre con la Domenica delle palme, nella quale si celebra l’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme.
  • Lunedì: è il giorno dell’amicizia. Gesù lo passa a Betania in compagnia dei suoi tre grandi amici: Marta, Maria e Lazzaro.
  • Martedì: Gesù rovescia i banchi dei venditori e dei cambiamonete che hanno posto al centro del tempio il “denaro” e, abusando del loro potere, opprimono gli altri per ricavarne un profitto personale.
  • Mercoledì: Gesù è tradito da Giuda, uno dei suoi Apostoli, per 30 denari.
  • Giovedì santo: l’Ultima cena di Gesù, l’istituzione dell’eucaristia e del sacerdozio ministeriale, e si ripete la lavanda dei piedi effettuato da Cristo.
  • Venerdì santo: morte di Gesù sulla croce. La chiesa celebra la solenne celebrazione della Passione. Il Venerdì santo è tradizione effettuare la Via Crucis.
  • Sabato santo: è giorno in cui non si celebra l’eucaristia, e la comunione si porta solamente ai malati in punto di morte. Nella notte si celebra la solenne veglia pasquale, che, nella Chiesa cattolica, è la celebrazione più importante di tutto l’anno liturgico.
  • Domenica di Resurrezione: Cristo è Risorto, è la domenica di Pasqua. La Chiesa celebra la pienezza di questo evento fondamentale per la durata di otto giorni, che si concludono con la II domenica di Pasqua, chiamata fin dall’antichità domenica in albis.
Google+
© Riproduzione Riservata