• Google+
  • Commenta
20 Marzo 2020

Farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 dalla Russia: Fake News

Farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 dalla Russia
Farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 dalla Russia

Farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 dalla Russia

Esiste davvero un farmaco anti Coronavirus in arrivo da Mosca in Russia per in Italia? E’ stato trovato un modo per curare il Covid-19? 

Farmaci, cure miracolose e rimedi casalinghi rappresentano terreno fertile per chi crea e diffonde bufale e fake news a tema Coronavirus. E’ inevitabile in giorni come questi, in una situazione nella quale ognuno di noi difficilmente ha neanche immaginato di doversi trovare, chiedersi se esista e quando arriverà finalmente una cura contro il virus. A questo si aggiunge poi, la rincorsa a rimedi naturali per rafforzare le proprie difese immunitarie, mascherine adatte a proteggerci dal pericolo di contagio e il miglior disinfettante per l’ansia da “asfalto e superfici”.

La fake news del farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 cercato a Mosca in Russia, sarebbe ad oggi una speranza per migliaia di specialisti in tutto il mondo.

Da mesi s’interrogano sull’entità e i vari modi, medicine e antibiotici per sconfiggere il mostro che ha portato allo stato di pandemia. Ma le bufale purtroppo spopolano in televisione e sui social network senza il minimo freno. E’ ormai diventato difficile credere addirittura alla diretta voce di medici quotidianamente impegnati a curare gli infetti in continuo aumento ora dopo ora.

L’approfondimento e la testimonianza che farebbe chiarezza su tale notizia, arriva dalla Federazione degli Ordini dei medici chirurghi (Fnomceo). Ci ha pensato poi anche il  il virologo Roberto Burioni, che utilizzando Twitter per arrivare a più utenti possibile, ha chiarito l’assoluta inutilità e inefficienza del medicinale. Ha poi proseguito scagliandosi ancora una volta contro chi crea e permette la circolazione di fake news in un periodo delicato come questo. Ma vediamo nel dettaglio tutto ciò che riguarda il farmaco anti Coronavirus proveniente dalla Russia e se attualmente esiste qualcosa in grado di curare l’infezione.

La fake news del farmaco anti Coronavirus per curare Covid-19 cercato a Mosca in Russia

Da giorni, soprattutto su WhatsApp e su alcuni siti internet, spopola la notizia di una medicina in commercio in Russia e Cina efficace contro il Covid-19. Il farmaco in questione si chiama Arbidol. Il principio attivo di questo medicinale è l’Umifenovir, il cui scopo è proprio quello di alleviare o abbreviare i sintomi delle malattie da virus, in particolare di quelli influenzali. In Italia e negli Stati Uniti il farmaco non è in vendita, ne esistono però altri simili. Uno è l’Oseltamivir, usato in occasione delle ultime pandemie influenzali ma con dubbi risultati. L’Arbidol dunque non rappresenta un prodotto sconosciuto. Appartiene ad una categoria precisa alla quale appartengono numerosi farmaci in vendita in Europa e in Italia.

La discussione a questo punto nasce sull’efficacia del medicinale. “Pur studiata, non è così chiara”, spiega Fnomceo. Il parere continua poi sciogliendo ogni dubbio: “Non ci sono particolari motivi per ritenere che questo farmaco sia preferibile ad altri già utilizzati o che abbia effetti particolarmente favorevoli. Non si può ritenere questo farmaco come ‘la cura’ per la malattia causata da SARS-Cov-2. Si deve aggiungere che gli studi in proposito sono pochi e in genere su riviste scientifiche di basso impatto”. Ed ecco smascherata l’ultima bufala dopo il Cebion e tutti i falsi miti diffusi in questi giorni. Resta fondamentale attenersi al decalogo del Ministero della Salute e rimanere il più possibile in casa per evitare l’aumento di contagi.

Ricerca Covid-19: farmaci utilizzati per la cura dagli esperti ad oggi

Clorochina, Tocilizumab e Remdesivir. Sono questi i nomi di alcuni dei farmaci attualmente in sperimentazione per contrastare il Covid-19. Resta comunque essenziale la prevenzione attraverso l’adozione di misure restrittive anti-contagio. La ricerca però procede spedita per cercare di salvare la vita alle persone in grave stato di salute a causa del virus. Possibili cure già in queste ore sono in fase di sperimentazione nel nostro paese. La ricerca è tutt’altro che ferma, ed è proprio nella Clorochina che gli specialisti hanno individuato un principio interessante.

Tale molecola si è dimostrata efficace nell’impedire all’infezione di contaminare le cellule dell’ospite. Testata sui malati cinesi attraverso diverse sperimentazioni, la clorochina secondo quanto riportato dai medici che l’hanno utilizzata ha portato ad un netto miglioramento della sintomatologia e nella riduzione del periodo di degenza. Risultati importanti ottenuti su 100 pazienti che fanno ben sperare per il futuro. Bisogna prestare la dovuta attenzione però: i farmaci attualmente studiati parlano di un’attenuazione dei sintomi,  non di una cura vera e propria e quindi di un farmaco anti Coronavirus.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy