Bonus vacanze: come funziona, dove richiederlo e requisiti

Mario Ragone 27 Maggio 2020

Come funziona il bonus vacanze e come si richiede: requisiti per fare la domanda online ed ottenere tale forma d'incentivo.

Un bonus vacanza di 500 euro per fare le vacanze estive 2020 in Italia, da richiedere senza compilare una domanda. Un aiuto alle famiglie che possono organizzare le ferie con questo incentivo: questa è l’iniziativa del governo Conte per fronteggiare i danni del coronavirus, e rilanciare il turismo in Italia.

Con lo sviluppo della fase 2, che entra sempre più nel vivo, si sente parlare sempre di più di diverse forme di agevolazione o incentivo. Tra le iniziative del decreto Rilancio (pubblicato in gazzetta ufficiale con ben 266 articoli) vi è anche il bonus vacanze. Ma cos’è il bonus vacanze 2020 e come si richiede? Come funziona e dove si può fare la domanda online per ottenerlo?

Per rispondere a queste serie di quesiti ci siamo rivolti ad un esperto in materia economica, il Temporary Manager Antonio Ansalone. Insieme a lui abbiamo esaminato i vari aspetti legati alla suddetta tipologia di incentivo. Dunque vedremo come funziona il bonus ferie di 500 euro per le vacanze 2020 presente nel dl Rilancio. Quale Isee occorre ed in che modo fare la domanda online. Oggetto del nostro focus, per tanto, saranno, oltre gli elementi sopracitati, anche ulteriori dettagli tecnici (dove si richiede e dove spendere questo tipo di incentivi).

Come funziona il bonus vacanze in Dl Rilancio fino a 500 euro: requisiti Isee per richiederlo

Iniziando la nostra disamina riguardante il bonus vacanze 2020, bisogna dire che con tale definizione si fa riferimento ad una delle forme d’agevolazione economica previste dall’ultimo decreto varato dal governo: il dl Rilancio. Con quest ultimo, sono entrate in vigore diverse tipologie di incentivo per la ripresa economico-finanziaria del Paese. Tra di esse vi è anche quest’agevolazione destinata alle famiglie con una somma massima di 500 euro.

Una misura economica, questa, (così come le altre rientranti nel citato dl) volta a favorire l’investimento di una popolazione duramente colpita dall’emergenza sanitaria del Covid-19. Una situazione che ha comportato danni non solo sul piano della salute ma anche della spesa pubblica (e conseguentemente dei ricavi). Più nel dettaglio, a soffrire è stato il settore turistico dove, l’incentivo ferie 2020 appare come una sorta di recupero di eventuali esborsi relativi a campeggi, alberghi o ancora B&B.

Tuttavia le tempistiche per l’attuazione di questa agevolazione sono ancora lunghe (si parla del 1 Luglio per la possibilità di accesso al sostegno economico). La validità, dunque, del bonus vacanze  partirà con un pò di ritardo ma si estenderà fino al 31 Dicembre prossimo. Per ciò che concerne i requisiti reddituali, si parla di un tetto di 40.000 euro dell’Isee. Inoltre vi è una variabilità della somma percepita a seconda del numero di componenti del nucleo familiare. Quindi dai 150 euro per una sola persona fino ai 500 euro per famiglie con più di tre persone.

Domanda bonus ferie per vacanza 2020: come e dove richiederlo

Concentriamoci ora sui dettagli tecnici della domanda per ottenere l’incentivo in questione. In tale ottica coinvolgiamo il parere di un esperto in materia economica: il Temporary Manager Antonio Ansalone:

“Il bonus vacanze è una delle forme d’agevolazione economica previste dal decreto Rilancio per fronteggiare la grave crisi causata dall’emergenza Covid-19. Esso si basa su di un ammontare massimo di 500 euro per le spese sostenute in campo turistico: alberghi, bed and brekafast etc. In attesa che vengano pubblicate le modalità operative, Il Ministro competente ha indicato che verrà creata una “app dedicata” con la quale le famiglie potranno richiedere il bonus. Una volta inviata richiesta, si riceverà un barcode che potrà essere utilizzato dalla famiglia per ottenere lo sconto dall’albergatore/fornitore. La famiglia al momento del pagamento avrà uno sconto dal fornitore dell’80% dell’importo del bonus. Il rimanente 20% potrà essere recuperato in dichiarazione dei redditi 2021 come detrazione d’imposta”.

Istruzioni bonus vacanze: come funziona richiederlo

Proseguendo sulla linea delle istruzioni concernenti il bonus vacanze, sentiamo ancora il Manager Ansalone su altri elementi per la richiesta dell’incentivo:

Chi può richiedere il bonus? Le famiglie con Isee ordinario o Isee corrente inferiore a 40.000 euro. A quanto ammonta il Bonus? E’ un credito da €150 per i nuclei composti da 1 persona, €300 per due persone, €500 per le famiglie con più di due persone. Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione dove il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura nella quale deve essere indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito. Infine, il pagamento del servizio, se non effettuato direttamente alle imprese turistico ricettive/agriturismi o bed&breakfast, potrà essere gestito solo da agenzie di viaggio o tour operator”.

© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto