Bonus bici: come funziona ottenerlo e acquistare una bicicletta

Mario Ragone 26 Maggio 2020

Novità bonus bici e monopattino previsto nella fase 2 Coronavirus: come funziona ottenerlo, istruzioni domanda per come richiederlo ed acquistare una bicicletta.

Con il nuovo decreto Rilancio varato dal governo per la ripresa economica della fase 2 sono stati sviluppati anche alcuni incentivi. Essi, rivolti per lo più ad imprese e famiglie, sono stati pensati in un’ottica di agevolazione all’investimento per la riattivazione economica del Paese. Tra questi anche il bonus bici e monopattino: ma come funziona? Come fare richiesta o domanda e quali sono i requisiti? Quale il nesso tra decreto clima e bonus bici 2020?

Andiamo a fare chiarezza allora su tali aspetti legati a questa forma di incentivo o sconto acquisto bicicletta. Per farlo ci siamo serviti del parere tecnico di un esperto in materia economica, il Temporary Manager Antonio Ansalone.

Oggetto del nostro focus saranno per tanto gli elementi economici sopracitati (incentivi bici elettriche e non solo) del dl Rilancio, e le istruzioni per sapere come richiedere ed ottenere il bonus  bici di 500 euro.

Come funziona il bonus bici in Dl Rilancio per acquistare bicicletta o monopattini

Iniziamo quindi la nostra disamina riguardante il bonus bici e monopattino presente nell’ultimo decreto legge varato dal governo: il dl Rilancio. L’emergenza sanitaria del Covid-19 ha gettato il sistema finanziario italiano in una condizione di grave crisi. In un contesto simile ed al fine di agevolare la ripresa economica, ecco dunque inserirsi quali strumenti utili i bonus ed incentivi della recente manovra. Essi si presentano sotto forma di sconti o riduzioni sul prezzo d’acquisto di beni connessi alla mobilità (biciclette, monopattini etc.).

Proprio per questo motivo si parla anche di bonus mobilità, in riferimento, quindi, a quegli strumenti che consentono lo spostamento veicolare. A seguire questa linea di incentivo sono: biclette (elettriche e con pedalata assistita), monopattini, hoverboard e segway. Questi ultimi in particolare sono quelli che sfruttano la propulsione elettrica. Il contributo applicato e previsto dal dl, presente in gazzetta ufficiale, è del 60% rispetto alla spesa effettuata (per una cifra non superiore ai 500 euro).

Come fare la domanda del bonus bici 2020? Per la richiesta di una simile agevolazione economica occorrerà lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) ed un’app. Essa è ancora in fase di ultimazione e per questo non ancora disponibile negli store. Tuttavia sarà possibile accedere all’incentivo citato non solo mediante questa modalità ma anche tramite il sito del Ministero dell’Ambiente. Il tutto entro sessanta giorni dal decreto attuativo del programma buono mobilità.

Domanda bonus bicicletta Covid-19: come e dove richiederlo

Spostiamo ora l’attenzione più nel dettaglio su come e dove richiedere la suddetta agevolazione coinvolgendo un esperto in materia economica, il Temporary Manager Antonio Ansalone:

Con la pubblicazione del decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n. 34), diventano operativi i bonus mobilità previsti per incentivare lo spostamento autonomo ad impatto ambientale zero. Dunque la mobilità sostenibile con diversi incentivi per l’acquisto di bici, e-bike (bici a pedalata assistita), monopattini elettrici, segway, hoverboard e monowheel. Confermati i soggetti che possono richiederlo, ovvero i residenti maggiorenni nei capoluoghi di regione, capoluoghi di provincia, città metropolitane e comuni con più di 50.000 abitanti. Anche il valore è confermato: 60% della spesa complessiva sostenuta con un massimo di 500 euro. In aggiunta una estensione, oltre ai veicoli per la mobilità personale quali segway, monopattini, hoverboard e mono-ruota, anche all’uso di servizi di mobilità condivisa (sharing) a uso individuale esclusi quelli con autovetture”. – dice il Manager Ansalone –

“I chiarimenti sulle modalità per l’ottenimento del bonus – prosegue –  giungono dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha diffuso una nota esplicativa relativa alla nuova agevolazione. Secondo il MIT, per usufruire del bonus, è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà online, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale“.

Istruzioni bonus bici: come funziona e richiederlo con la domanda online

Sempre seguendo le indicazioni fornite dal Temporary Manager Antonio Ansalone approfondiamo anche la questione domanda online per il bonus bici e monopattino:

Alternativamente alla procedura a rimborso, una volta che l’applicazione sarà operativa (entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale) il buono mobilità potrà essere fruito attraverso un buono spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. In pratica gli interessati dovranno indicare sulla piattaforma il mezzo o servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono. Quest ultimo, poi, dovrà essere consegnato ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato. Queste disposizioni sono valide dal 4 maggio e resteranno in vigore solo fino al 31 dicembre del 2020. Nel 2021 torneranno invece efficaci le previsioni del decreto Clima che prevede un fondo a carico del Ministero dell’ambiente pari ad ulteriori 180 milioni di euro” – afferma il Manager Ansalone –

“A partire dal 1° gennaio 2021 – continua –  sarà necessario rottamare un autoveicolo o un motociclo inquinante per beneficiare del buono mobilità. Saranno previsti incentivi pari a 1.500 euro per ogni autoveicolo rottamato e a 500 euro per ogni motociclo rottamato. Oltre ai beni e ai servizi previsti per il 2020, nel 2021 sarà possibile acquistare anche abbonamenti al trasporto pubblico locale e regionale che, si auspica, avrà nel frattempo ricostituito la capacità di trasporto previgente alle norme sul distanziamento sociale. Ricordiamo infine che il bonus mobilità può essere chiesto una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste”.

© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto