Chi è Mauro Corona: biografia, vita privata, età, mogli e figli

Francesca Di Stasio 17 Giugno 2020

Scultore, alpinista, scrittore e opinionista di Carta Bianca, chi è Mauro Corona: biografia, età, moglie, figli, curriculum e vita privata.

Le montagne hanno sempre fatto parte della sua vita sin da quando era bambino. Tre le sue più grandi passioni: la natura, la lettura e la scultura.

Ha trascorso la sua infanzia in un piccolo borgo incastonato nella valle del Vajont dove ancora oggi vive.

Sempre in giro per i boschi insieme a suo nonno intagliatore e a suo padre che gli ha trasmesso l’amore per la montagna facendogli conoscere tutte le montagne della valle D’Oltrepiave.

Dal nonno paterno invece ha appreso l’arte di intagliare il legno, tanto da essere considerato oggi uno degli scultori lignei più apprezzati d’Europa. Proprio alle sue amate montagne ha dedicato una serie di racconti e romanzi, alcuni dei quali diventati best sellers.

Nel corso della sua esistenza, non sono mancati dolori e sofferenze. Ha infatti perso suo fratello giovanissimo. Sua madre invece lasciò lui e i suoi fratelli ai nonni e ad una zia per fuggire dal marito violento. Non bisogna poi dimenticare il disastro del Vajont che lo segnò molto, anche se nella sua famiglia non ci furono vittime.

Ma chi è Mauro Corona non tutti lo sanno, ed uno dei suoi video su YouTube o interventi con la giornalista Berlinguer a Carta Bianca, non bastano per sapere della sua vita: con chi è sposato se e quanti figli ha, partito politico e contatti. Cerchiamo di rispondere ad alcune di queste domande sul suo conto.

Chi è Mauro Corona: biografia, curriculum, età, moglie, figli, dell’opinionita a Carta Bianca

Per capire chi è Mauro Corona, curriculum vitae e biografia ci aiuteranno a sapere quanti anni ha, dove vive, qual è il suo vero nome, ma per conoscere i suoi contatti moglie e figli, ascolteremo suoi video e interventi a Carta Bianca. E’ qui che racconta della sua vita privata e dei suoi trascorsi tra legno e montagna. Poco racconta sui social come Facebook, Twitter e Instagram.

Maurizio Corona è nato a Baselga di Pinè il 9 agosto del 1950 il padre si chiama Domenico, la mamma Lucia Filippin, venditori ambulanti. Ha 69 anni ed è del segno zodiacale del Leone. Non tutti forse sanno che è nato su un carretto.

Nell’estate del 1950 i suoi genitori si trovavano nelle valli del Trentino e sulla strada che dal borgo di Pinè portava a Trento, sua madre lo diede alla luce. Sua madre per fuggire da un marito violento e alcolizzato, lasciò i suoi figli ai nonni Felice e Maria e a una zia sordomuta.

Lo scrittore da piccolo trascorreva le giornate intagliando il legno con il nonno, andando a caccia di camosci con il padre sulle cime che circondavano il paese e letteralmente divorando i libri che aveva lasciato sua madre.

Ha due fratelli, Felice e Richeto. Felice purtroppo ha perso la vita annegando in una piscina quando ancora non aveva compiuto 18 anni in Germania dove lavorava. Ha trascorso la sua infanzia nella contrada San Rocco insieme ai suoi coetanei ertani.

Dopo aver vissuto per un breve periodo a Baselga, fa ritorno con la sua famiglia nel paese d’origine Erto. Qui frequenta le elementari. Successivamente iniziò le scuole medie a Longarone. Poi si trasferisce con suo fratello a Pordenone nel collegio dei Salesiani che lo indirizzano verso il proseguimento degli studi. Frequenta l’istituto per geometri, ma poco dopo viene espulso perché non seguiva più le lezioni. Avrebbe voluto iscriversi presso la scuola d’arte, ma a causa della mancanza di soldi optò per l’istituto gratuito.

Decide così di iniziare a lavorare come boscaiolo e manovale. Nello stesso tempo però lavora anche in una cava di marmo. Quando la cava chiuse venne assunto come scalpellino. Poi dovette partire per il servizio militare. Prima iniziò all’Aquila negli alpini, poi a Tarvisio negli sciatori.

Una mattina un signore distinto di Salice passando davanti al suo laboratorio, vide le sue sculture e decise di comprarle tutte. Successivamente gli commissionò un’intera via crucis per la chiesa. Con il ricavato comprò i primi attrezzi del mestiere e sotto la guida del maestro Augusto Murer di Falcade affinò l’arte scultorea.

Nel 1975 organizzò la sua prima mostra da scultore. Ovviamente, non ha mai abbandonato le sue care montagne e la passione per l’alpinismo e l’arrampicata. Ha aperto ben 300 vie di scalata nelle dolomiti.

Nel 1997 ha iniziato ad attrezzare le falesie di Erto e Casso, oggi meta degli alpinisti di tutto il mondo. Ha scalato tutte le montagne del Friuli ed è arrivato fino in Groenlandia e California. E’ stato anche appassionato del bob, vincendo una medaglia di bronzo nei campionati italiani del 1972.

Per quanto riguarda la sua vita privata, Mauro Corona è sposato con Francesca e ha quattro figli, Matteo, Marianna, Melissa e Martina, sua moglie è lontana dai riflettori. Di lei non si hanno tantissime informazioni perché non ha mai rilasciato interviste e non è iscritta ad alcun social. L’opinionista di Carta Bianca si reputa un buon padre, ma non ha mai nascosto qualche scappatella e tradimento.

Ha un profilo Instagram ufficiale dove le sue amate montagne a cui viene anche dedicata una giornata internazionale sono immortalate in ogni singolo scatto da lui postato.

Scrittore e opinionista a Carta Bianca, Corona senza freni con Berlinguer

Per scoprire chi è Mauro Corona, video e interventi a Carta Bianca, dove famosi sono i suoi scontri con la Berlinguer, ci saranno sicuramente d’aiuto.

E’ anche un giornalista e scrittore di successo. La sua carriera da scrittore ha avuto inizio nel 1997 quando un suo amico giornalista decide di pubblicare alcuni suoi racconti sul Il Gazzettino. Da qui è iniziata questa sua nuova attività che si è concretizzata nella pubblicazione di diversi libri di successo.

Per quanto riguarda la televisione dall’11 settembre 2018 è opinionista del programma condotto in prima serata su Rai 3 da Bianca Berlinguer Carta Bianca. Anche qui sperava di poter parlare delle sue amate montagne: “Ho accettato per vanità, ma anche con la speranza di poter parlare della montagna ferita, della montagna che non ha lavoro. Dei paesi che muoiono, dei problemi che ci sono quassù”.

Nel programma della disquisicsce Berlinguer di temi che spaziano dall’attualità alla politica. Non mancano però siparietti e battibecchi divertenti con la conduttrice.

Articoli famosi e libri: chi è Mauro Corona giornalista e scrittore

Ma è tra alberi e montagne che scopriamo la sua vera  natura è chi è Mauro Corona, scrittore che racconta la sua vita privata e non solo. Ritroviamo in tutto, nei suoi intagli, nel suo modo di vivere essenziale.

È proprio nella scrittura che riversa il suo amore per le montagne scrivendo una serie di racconti e romanzi che hanno avuto molto successo.

Per citare alcuni titoli: Il volo della tortora, Le voci del bosco, Aspro e dolce dove parla della tragedia del Vajont, Storia di neve e tanti altri. Corona è anche autore di fiabe per bambini tra cui: La casa dei sette ponti e storie del bosco antico. I sentieri, i boschi all’aria aperta sono sempre stati una preziosa fonte di ispirazione per lui.

In questi luoghi magici persi nel tempo ha dato vita ai suoi pensieri riversati poi non solo nelle sculture, ma anche nei tanti libri.

Mauro Corona scrittore scarno, così é definito, e insieme magico nell’essenzialità con cui narra storie fiabesche e insieme di brusca, elementare realtà. I suoi racconti hanno l’autorità della favola, in cui il meraviglioso si impone con assoluta semplicità, con l’evidenza del quotidiano.

In loro c’è comunione con la natura, col fluire nascosto e incessante della vita, e un’infinita, intrepida solitudine. Tanti i premi che ha ricevuto proprio come scrittore tra cui il Cardo d’argento nel 2008 e il premio Campiello nel 2014.

Anagrafica Principale
È uno degli scultori lignei più apprezzati d'Europa, ma anche un alpinista e uno scrittore di successo. Le montagne hanno sempre fatto parte della sua vita, così come la natura che ritroviamo in tutto, nei suoi intagli, nel suo modo di vivere essenziale,
Nome e CognomeMauro Corona
Data di nascita09/08/1950
Luogo di nascitaBaselga di Pinè
ProfessioneScultore
Anagrafica Principale
È uno degli scultori lignei più apprezzati d'Europa, ma anche un alpinista e uno scrittore di successo. Le montagne hanno sempre fatto parte della sua vita, così come la natura che ritroviamo in tutto, nei suoi intagli, nel suo modo di vivere essenziale,
Nome e CognomeMauro Corona
Data di nascita09/08/1950
Luogo di nascitaBaselga di Pinè
ProfessioneScultore
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto