Chi è Azouz Marzouk, storia di cosa ha fatto durante la strage di Erba

Francesca Di Stasio 6 Luglio 2020

Nella strage di Erba ha perso la famiglia, chi è Azouz Marzouk oggi, moglie, figli e storia di cosa ha fatto e perché ha accusato Rosa Bazzi e Olindo Romano.

Fu il principale indiziato subito dopo la tragica vicenda di Erba in cui perse la moglie Raffaella Castagna e il figlio di soli due anni Youssef. Nella strage fu assassinata oltre ad una vicina di casa, anche la suocera. E’ stato poi denunciato per calunnia per aver accusato i coniugi Romano per la strage di Erba.

In un primo momento, i sospetti degli inquirenti si concentrarono su di lui. Poi, riuscì a dimostrare di avere un alibi inattaccabile. Ha origini tunisine, nel nostro Paese ha avuto alcuni problemi con la giustizia, tanto che per dieci anni non vi ha più potuto mettere piede.

Dopo aver perso la moglie e il figlio, si è rifatto una vita risposandosi e diventando di nuovo padre. Una seconda vita dopo quella vicenda che ancora oggi suscita orrore e indignazione per quanto sia stata brutale ed efferata. “Non è facile vivere e sopravvivere, ma sono andato avanti nella vita”, ha dichiarato.

Ha più volte dichiarato di credere nell’innocenza di Olindo Romano e Rosa Bazzi. Stando a quanto da lui affermato i coniugi condannati in via definitiva alla pena dell’ergastolo non sarebbero gli autori della terribile strage.

Dopo essere stato ospite in programmi TV ed essere stato corteggiato anche da Lele Mora e Fabrizio Corona, è arrivata la condanna, e non si è sentito più parlare di lui. Poi torna alla ribalta con una video intervista de Le Iene. Vediamo chi è Azouz Marzouk oggi, tornato in Italia con la seconda moglie.

Chi è Azouz Marzouk oggi: età, moglie e figli di chi accusò Rosa e Olindo nella Strage di Erba

Il curriculum vitae non ci dice chi è Azouz Marzouk oggi, Facebook e Instagram tanto meno, a fare luce sul suo nome e sulla sua storia è una nuova video intervista de Le Iene.

E’ nato a Zaghouan, in Tunisia, nel 1980. Ha quarant’anni. Ha una sorella di nome Hiba. In Italia aveva conosciuto Raffaella Castagna, prima moglie. I due si erano poi sposati ed avevano avuto un figlio, Youssef.

Dopo la strage di Erba in cui ha perso la sua famiglia, è ritornato a vivere in Tunisia dove il 18 giugno del 2009, Azouz Marzouk e la nuova moglie Michela Lovo, tornano in Italia. Lei è una ragazza che aveva conosciuto un anno prima in un bar di lecco. All’epoca, era ancora in atto il decreto di espulsione, e per questo le nozze furono celebrate nel suo Paese d’origine davanti ad un notaio del Comune di Zaghouan dove vivono i suoi familiari, la sorella, la madre Souad e il padre Sadok che ha un negozio di fotografia.

Queste le parole della moglie Michela Lovo: “Me lo sono venuta a riprendere. Sono pronta a seguirlo ovunque. Voglio una vita normale, una famiglia, dei figli. Vorremmo un maschio e ovviamente lo chiameremo Youssef“.

Azouz e Michela Loro hanno tre figlie. Con la sua famiglia vive a Zaghouan, dove insieme con la moglie gestisce un minimarket.

Chi era Azouz prima della strage di Erba: cosa faceva

Per tracciare l’identikit di uno dei principali attori della strage di Erba, preferiamo conoscerlo prima dei fatti di cronaca e delle sue accuse a Olindo Romano e Rosa Bazzi, chi era Azouz Marzouk prima, che lavoro faceva e di cosa si occupava, ci aiuterà a realizzare una biografia personale.

In Italia ha avuto non pochi problemi giudiziari. Nel 2005 la prima condanna. Poi, il primo dicembre del 2007, quindi dopo la Strage, è stato di nuovo arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Nel settembre del 2008, patteggiò con il tribunale di Como una condanna a tredici mesi di reclusione. La sentenza prevedeva anche la pena accessoria dell’espulsione in quanto fu ritenuto dai giudici “soggetto socialmente pericoloso.”

Nel 2009 dovette così lasciare l’Italia e far ritorno nel suo  paese natale. Queste le sue parole all’aeroporto prima della partenza. “Tranquilli è parecchio che non torno a casa, sono contento di rivedere i miei, tanto sono sicuro che tornerò”. Prima del provvedimento di espulsione aveva preso in gestione un bar all’interno di un supermercato, nel centro di Lecco. Una nuova quotidianità, fatta di brioches e cappuccini da servire, una nuova compagna e tre figlie.

Subito dopo la terribile vicenda di cronaca, era diventato un personaggio noto, forse in cerca di una nuova vita fatta di feste, offerte di lavoro, e cene in ristoranti rinomati. Era diventato l’ospite esclusivo in molti eventi, sempre seguito dai fotografi.

Ospitate in TV, serate nei locali cercato anche da Lele Mora e Fabrizio Corona. Poi, la condanna e questo mondo dorato gli ha subito voltato le spalle. Uscito dal carcere, prima di ritornare in Tunisia in seguito al decreto di espulsione, aveva a fatica cercato di ritrovare la normalità a Torino. Poi, è ritornato a Lecco, qui lo attendevano un nuovo amore, quella che oggi è la nuova moglie di Azouz Marzouk e con cui ha costruito una nuova famiglia. 

Le interrogazioni: chi è Azouz Marzouk oggi dopo la strage di Erba

Le nuove dichiarazioni rilasciate in una intervista a Le Iene svelano chi è Azouz Marzouk oggi dopo il suo ritorno in Italia con la sua nuova moglie e figli.

Il decreto di espulsione è stato revocato, sostituito dalla libertà vigilata per nove mesi. Tredici anni dopo la strage di Erba è ritornato con l’inviato de Le Iene Monteleone che ha realizzato diversi speciali e inchieste sulla vicenda. In via Diaz, dove si trovava la casa in cui viveva con la moglie Raffaella e il figlio Youssef e dove quella sera dell’11 dicembre del 2006 furono uccise quattro persone.

E’ convinto che Olindo e Rosa siano innocenti: “Rosa Bazzi e Olindo Romano non sono i colpevoli, sono solo dei poveretti che stanno pagando per la loro ingenuità”. 

Nel corso dell’intervista ha espresso la sua personale idea sulla strage:“Io non mollerò finché non salterà fuori questa verità. Continuo a lottare per riaprire il caso, non sono convinto che siano stati loro perché la ricostruzione dei fatti non combacia con tutti i verbali che ho letto”

Vorrebbe addirittura che ci fosse una riapertura del processo, e si è rivolto al ministro della giustizia Bonafede. “La giustizia ha funzionato con me dandomi l’opportunità di rientrare in Italia. Voglio mandare un messaggio al Ministro della giustizia Bonafede: Per favore continui a indagare su quello che è accaduto sul caso di Rosa e Olindo. Le risposte servono anche a tutti voi.”

Anagrafica Principale
Ha perso la moglie Raffaella Castagna e il figlio Youssef di soli due anni nella Strage di Erba, una delle stragi più brutali ed efferate degli ultimi anni. In un primo momento, i sospetti degli inquirenti si concentrarono su di lui. Si è rifatto una vita risposandosi e diventando di nuovo padre. Ha più volte dichiarato di credere nell'innocenza di Olindo Romano e Rosa Bazzi.
Nome e CognomeAzouz Marzouk
Luogo di nascitaZaghouan
ProfessioneBarista
Anagrafica Principale
Ha perso la moglie Raffaella Castagna e il figlio Youssef di soli due anni nella Strage di Erba, una delle stragi più brutali ed efferate degli ultimi anni. In un primo momento, i sospetti degli inquirenti si concentrarono su di lui. Si è rifatto una vita risposandosi e diventando di nuovo padre. Ha più volte dichiarato di credere nell'innocenza di Olindo Romano e Rosa Bazzi.
Nome e CognomeAzouz Marzouk
Luogo di nascitaZaghouan
ProfessioneBarista
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto