Chi è Michele Emiliano: biografia, età, moglie, figli, CV e partito

Francesca Di Stasio 21 Luglio 2020

Da magistrato a presidente della Regione Puglia, chi è Michele Emiliano, biografia, curriculum, età, vita privata, moglie, figli, partito e contatti.

Governatore della Puglia, del PD e della coalizione di Centrosinistra.

Laureato in Giurisprudenza, dopo tanti anni in Magistratura, è iniziata la sua carriera politica nella sua regione, la Puglia. Qui è stato prima sindaco di Bari, poi Governatore.

Potremmo definirlo un outsider democratico che ha fatto molto parlare di sé soprattutto quando, dopo le dimissioni di Renzi da Segretario del PD, ha presentato la sua candidatura alla segreteria del Partito.

Ama definirsi un “magistrato in aspettativa, un politico non professionista, proveniente dalla società civile” Ma basta questo per conoscerlo?

Come per qualsiasi altro politico, non saranno i sondaggi a dirci chi è Michele Emiliano, Twitter e Facebook saranno il punto di inizio per sapere quanti anni ha, dove è nato, dove vive, se e con chi è sposato e quanti figli ha.

Chi è Michele Emiliano: biografia-curriculum, età, moglie e partito del politico della regione Puglia

Per scoprire chi è Michele Emiliano, Twitter Facebook e Instagram del politico ex Partito Democratico, già governatore della regione Puglia, ci serviranno. Come pure il suo curriculum, più dei sondaggi, per sapere in cosa è laureato, con chi è sposato e quali sono i suoi contatti.

E’ nato a Bari il 23 luglio del 1959, oggi ha 61 anni. E’ figlio di piccoli imprenditori: la madre si chiama Franca Lattarulo, il padre, Giovanni. A Bari aveva fondato una delle principali aziende specializzate nella logistica e nel design. Prima di lavorare nell’imprenditoria, era un calciatore. Ha un fratello, Alessandro di due anni più giovane, e una sorella, Simonetta.

All’età di tre anni si trasferisce a Bologna con la sua famiglia dove resterà dal 1962 al 1968. Nel 68 ritorna a Bari. Qui consegue la maturità classica. Prosegue gli studi e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dove si laurea nel 1983 con una tesi sui contratti di sponsorizzazione sportiva.

Per quanto riguarda la vita privata, sappiamo che nel 1988 ha sposato Elena, la moglie di Michele Emiliano è un giovane avvocato, hanno tre figli, Giovanni, Francesca e Pietro.

I due si sono conosciuti ad Agrigento dove all’epoca il politico, lavorava presso la Procura.

Nel tempo libero, Emiliano era impegnato nelle attività dell’azienda di famiglia. Forse non tutti sanno però, che il Governatore della Regione Puglia giocava a pallacanestro. Prima di scegliere la strada della legge e soprattutto della politica, era arrivato a giocare da professionista in serie B con la squadra del CUS Bari.

Ha anche un profilo Instagram con più di 40mila followers dove è molto attivo, postando scatti riguardanti soprattutto il suo essere governatore, contatti di partito e non.

Dal PD, Emiliano, Governatore della Regione Puglia

Come più volte detto, chi vuole sapere chi è Michele Emiliano oggi, intende conoscere le sue esperienze prima e durante la carica di presidente della Regione Puglia, piuttosto che nei sondaggi. Conosciamo la sua carriera e biografia.

Dopo la laurea in Giurisprudenza, inizia a far pratica presso uno studio legale. Poi, all’età di 26 anni decide di tentare il concorso in Magistratura, che supera brillantemente. In quel periodo fa l’uditore apprendista magistrato la mattina, e lavora nell’azienda del padre di pomeriggio.

Nel Natale del 1987, tra le possibili destinazioni sceglie la Procura di Agrigento. Gli anni trascorsi qui lo segneranno sia professionalmente che umanamente. In particolare per due degli incontri più importanti della sua vita, quelli con i giudici Giovanni Falcone e Rosario Livatino.

Nel maggio del 1990 si trasferisce presso la procura di Brindisi, dove trascorrerà quattro anni in cui si occuperà di lotta alla mafia. Un lavoro serrato, entra a far parte del maxi-processo contro la mafia brindisina e accresce sempre di più il suo ruolo nell’antimafia.

Nel 1995 torna a Bari dove assume l’incarico di sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) che manterrà fino al 2003, anno in cui decide di iniziare la sua carriera politica.

Attività politiche e cosa ha fatto: chi è Michele Emiliano politico

Ma per i non seguaci di Facebook, Instagram e Twitter di questo politico, per seguirlo e sapere perché votarlo, è necessario conoscere la carriera politica, e quindi meglio comprendere chi è Michele Emiliano, cosa ha fatto e chi sono i suoi contatti.

Nel 2003, decide di cambiare pagina e si candida a sindaco di Bari con la coalizione di centro-sinistra. Spesso nelle vesti di sindaco ha partecipato ad incontri Universitari.

A giugno del 2004 batte il candidato del centro-destra e viene eletto sindaco di Bari al primo turno con il 53,8% delle preferenze.

Nel gennaio del 2005 è nominato delegato dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) per le politiche per il Mezzogiorno.

A marzo del 2007 assume invece, sempre per conto dell’ANCI, la delega di Coordinatore dei Sindaci delle Città Metropolitane.

Da aprile del 2007 è presidente dell’ASI (Consorzio per l’area di Sviluppo Industriale) di Bari. Il 14 ottobre dello stesso anno è eletto segretario regionale del Partito Democratico in Puglia, carica che ricopre fino al 2009 quando viene eletto presidente regionale del PD Puglia. Manterrà questo ruolo fino al 2014.

Nel 2009 si ricandida a sindaco di Bari e viene rieletto al ballottaggio con il 59,8% di voti e con un distacco di quasi 33.000 voti dal suo avversario. Rimarrà sindaco fino al 2014, anno in cui viene nominato dal primo cittadino della città di San Severo assessore alla Legalità e polizia locale. Sono state tante le iniziative e i cambiamenti per la città di Bari negli anni da Primo Cittadino, ed hanno riguardato l’urbanistica, le infrastrutture, la riqualificazione del territorio.

Nel 2011 ha fondato il movimento Emiliano per la Puglia, nato con l’obiettivo di di favorire il dialogo tra le diverse culture e posizioni politiche. Un punto di incontro tra pubblici amministratori, imprenditori, associazioni e cittadini.

Nel febbraio del 2015 viene eletto segretario regionale del Partito Democratico della Puglia. Nello stesso anno, il 31 maggio, dopo aver vinto le primarie vince anche le elezioni regionali, Michele Emiliano è il nuovo presidente della Regione Puglia con il 47% dei voti.

Da Governatore della sua Regione, ha introdotto nuove politiche e si è trovato a dover fronteggiare come tutti gli altri Governatori l’emergenza causata dal Covid-19. Una questione di primaria importanza ancora da risolvere riguarda l’Ilva di Taranto. Nella carriera politica dell’ex magistrato, non sono mancate alcune vicende controversie e alcuni procedimenti giudiziari avviati dalla Procura nei suoi confronti.

Il 13 febbraio del 2017, quando viene convocato un congresso straordinario per l’elezione del nuovo segretario nazionale del partito Democratico, si candida alla Segreteria arrivando terzo. Il 12 gennaio 2020 vince con il 70% delle preferenze le primarie del centro-sinistra per la candidatura alla presidenza della Giunta. Nel PD, non sono mancate prese di posizione e contrapposizioni con Renzi. Più volte il Governatore è entrato in contrasto lui, criticandolo aspramente.

Anagrafica Principale
È il Governatore uscente della Regione Puglia, candidato per un secondo mandato con la coalizione di Centrosinistra. Laureato in Giurisprudenza, dopo tanti anni in Magistratura, è iniziata la carriera politica nella sua regione, divenendo prima sindaco di Bari, poi Governatore. Potremmo definirlo un outsider democratico.
Nome e CognomeMichele Emiliano
Data di nascita23/07/1959
Luogo di nascitaBari
ProfessionePolitico
Anagrafica Principale
È il Governatore uscente della Regione Puglia, candidato per un secondo mandato con la coalizione di Centrosinistra. Laureato in Giurisprudenza, dopo tanti anni in Magistratura, è iniziata la carriera politica nella sua regione, divenendo prima sindaco di Bari, poi Governatore. Potremmo definirlo un outsider democratico.
Nome e CognomeMichele Emiliano
Data di nascita23/07/1959
Luogo di nascitaBari
ProfessionePolitico
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto