Calendario scolastico 2020-21: vacanze, ponti e festività

Carmela Sansone 25 Agosto 2020

Scarica pdf calendario scolastico 2020-21 Veneto, Piemonte, Lombardia, Calabria, FVG e altri regioni: ponti, vacanze scuola estive e natalizie,  e tutte le festività.

La scuola sta, finalmente, per riaprire i battenti: tutti le novità e i dettagli del prossimo calendario scolastico 2020-21 da scaricare comodamente in pdf e salvare sul pc, con le date per tutte le regioni (Veneto, Piemonte, ecc), i giorni dei ponti, delle vacanze e le festività del prossimo anno in classe.

Dopo una lunga pausa iniziata a Marzo, a causa dell’emergenza da Covid 19, le scuola sono finalmente pronte ad aprire, con tutti i protocolli del caso, in qualche caso ricorrendo anche alla Dad. Aprire le scuole, infatti, è la priorità del nostro Paese, nel tentativo di combattere i numeri della dispersione scolastico dilagante e di ri-dare la loro quotidianità ai più piccoli. E’ stato, quindi, pubblicato anche il calendario scolastico per l’anno 2020-21, per ogni regione, indicando ponti, festività e vacanze più lunghe: quali sono i giorni di riposo per insegnanti e alunni? Dunque, quasi per tutte le regioni, le date delle vacanze natalizie sono le stesse, simili agli scorsi anni.

Fisse sono, ancora, le date di festività nazionali come l’Immacolata concezione, la Festa della repubblica, il Primo maggio e Tutti i santi, il 1 Novembre. Cambiano, invece, le date di chiusura e di apertura delle scuole e alcuni giorni relativi a festività locali o a scelte dipendenti direttamente dalle singole regioni. In questo caso, sono le regioni a decidere di aprire/chiudere, per esempio, a Carnevale, a seconda delle proprie esigenze. Vediamo, allora, nel dettaglio, quali sono i giorni di vacanze scolastiche, ponti e festività del prossimo anno scolastico 2020-21 in Italia, con il calendario scolastico Miur da scaricare direttamente in pdf.

Calendario scolastico 2020-21: per ogni regione con festività, vacanze e ponti – scarica calendario PDF

Il calendario scolastico per il prossimo anno scolastico 2020-21, diviso per ogni regione, da scaricare in un unico pdf. Come anticipato, esistono dei giorni di chiusura stabiliti a livello nazionale, a cui tutte le scuole, di ogni ordine e grado, devono necessariamente riferirsi. Rientrano in questa categoria, il 1 Novembre 2020, domenica, festività di tutti i Santi, l’8, il 25 e il 26 Dicembre, rispettivamente l’Immacolata concezione, Natale e Santo Stefano. Ancora, altri giorni di chiusura obbligata sono il 1 Gennaio, Capodanno, e il 6, l’Epifania. Ad Aprile, invece, devono stare chiuse almeno a Pasqua e Pasquetta e il giorno 25, anniversario della LIberazione d’Italia. A Maggio, invece, il primo giorno del mese è la festa dei lavoratori.

Nel mese di Giugno, invece, ricorre, il 2, la festa della Repubblica e gli istituti dovranno necessariamente rimanere chiusi. Al di là di queste date, le singolo scuole possono concedere vacanze prolungate (come quelle di Pasqua e Natale), ponti, giorni di festa dipendenti da eventi locali (Es. Carnevale), e scegliere di aprire prima o dopo, rispettando il minimo di giorni imposti dal Miur. Le scelte possono essere molto diverse: per esempio, il Trentino aprirà i battenti già il 17 settembre, mentre la Sardegna preferisce aspettare il 22, dopo le elezioni. Ancora, Sicilia, Molise, Marche e Campania daranno il via il 14 settembre, così come Emilia, Lazio e Liguria.

Prima di fornire il link da cui scaricare il calendario scolastico per tutte le regioni, in pdf, che chiarisce le scelte diverse da regione a regioni, vediamo il caso di Carnevale. Non tutte le scuole, infatti, concedono giorni di vacanze per l’evento. Le uniche a farlo sono Friuli,  Venezia Giulia, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta, Basilicata, Veneto, Abruzzo e Campania. Ogni regione, peraltro, adotta anche date diverse di chiusura, dal 24 febbraio al 27, circa. Ecco, dunque, il pdf:

Vacanze scolastiche anno 2020-2021: quali sono i giorni

Nonostante i dubbi in merito alla riapertura, è priorità di un paese civile riaprire i battenti delle scuole e lasciare che i ragazzi tornino in classe, riprendendo un minimo di normalità. Sono già pronti i calendari scolastici per il 2020-21: ecco quali sono i giorni delle vacanze scolastiche per il prossimo anno. Come anticipato, mentre ci sono giorni di chiusura fissi da rispettare, esiste una certa elasticità a carico delle regioni, che possono scegliere quando chiudere. In merito alle vacanze natalizie, per esempio, ognuno ha fatto le sue scelte. La maggior parte, comunque, ha optato per chiudere dal 24 Dicembre, incluso, in poi, fino al 6 gennaio. Lombardia, Puglia e Piemonte scelgono di chiudere il 23 dicembre, mentre la Campania sicuramente il 22. Il ritorno è per tutti il 7 gennaio.

Per le vacanze di Pasqua, invece, tutti hanno le idee chiare: chiusura dal 1° Aprile, al 6 Aprile, con ritorno il 7.

Ponti e festività del calendario scolastico 2020-21

Anche per quel che riguarda i ponti e e festività, le regioni e, addirittura, le singole scuole possono scegliere da sè. Per l’anno 2020-21, infatti, possono gestire a modo proprio il calendario scolastico. Non sarà, ahimè, un anno ricco di possibilità di fare ponte, poichè molte festività cadranno direttamente di sabato e domenica, senza poter allungare la pausa. (in questi casi, parliamo del 25 aprile, sabato e il 1° maggio, domenica) Ci sono, però, tre occasioni a cui non tutti aderiranno. Tra queste, il ponte dell’Immacolata (7-8 Dicembre), cui aderiscono sicuramente Abruzzo, Basilicata, Campania e Lazio.

Poi, ci sarebbe l’eventuale ponte del 2 giugno (31 maggio – 2 giugno), in cui saranno chiuse le scuole di Lazio, Umbria e Veneto, per esempio. Ci sono, poi, delle festività locali, stabilite dalle varie regioni. In Valle d’Aosta, per esempio, chiusura per il 30 gennaio, come in Sardegna il 28 aprile.

© Riproduzione Riservata
avatar Carmela Sansone Laureata con lode in Lettere moderne e Filologia moderna presso l'Università degli studi di Salerno. Sono appassionata di letteratura, storia e giornalismo e molto dedita alla lettura. Mi piacciono le opere tradizionali della letteratura italiana, ma non rifuggo dai grandi classici (e non) del canone straniero. Sono un'aspirante docente, ma protendo anche verso il mondo delle Risorse Umane, da cui sono molto affascinata e in cui mi piacerebbe fare qualche esperienza. Sono molto creativa, ottimista e ligia ai miei doveri, ma non sopporto la slealtà e le omissioni. Tra le mie passioni, sicuramente rientra la tecnologia, ecco perché amo trattare di questa tematica all'interno dei miei articoli: tutto ciò che è progresso e avanguardia ben fatta mi attira. Allo stesso modo, sono appassionata di cucina ed è perciò che, nei miei scritti, amo affrontare le sfumature del settore, gli abbinamenti possibili e quelli più insoliti, ma anche vini, dessert e golosità di ogni genere. Ultima nota: amo i bambini, l'essenza sana di questo mondo, cui sono molto legata. Leggi tutto