Chi è Renzo Piano: biografia, CV, età, moglie e figli dell’architetto

Francesca Di Stasio 3 Agosto 2020

Dal Pompidou e del Ponte di Genova, chi è Renzo Piano: biografia, età, patrimonio, moglie, figli, vita privata e curriculum professionale dell'architetto e senatore a vita.

Architetto di fama mondiale, tra i più apprezzati e rinomati dell’epoca contemporanea.

Sognatore, umanista, è una delle personalità più influenti e rilevanti nel mondo dell’architettura.

Il Centro Pompidou a Parigi, il nuovo ponte di Genova, la Chiesa di San Pio da Pietrelcina, il Parco della Musica di Roma, sono solo alcune delle opere architettoniche progettate da lui.

È l’archistar che il mondo ci invidia, il Times lo ha inserito tra le cento personalità più influenti al mondo, Giorgio Napolitano lo ha nominato Senatore a vita.

Ha vinto il premio Pritzker, il più importante premio di architettura al mondo, ed anche il Nobel dell’architettura.

Si è parlato tanto di lui durante la ricostruzione del ponte a Genova, ma chi è Renzo Piano oggi, con chi è sposato, come si chiama sua moglie e quanti figli ha, opere e patrimonio, sarà sicuramente il suo curriculum a dircelo.

Chi è Renzo Piano: biografia, curriculum, età, moglie, figli e patrimonio dell’architetto

Per scoprire chi è Renzo Piano più che da Facebook e Instagram, vista la sua poca presenza sui social, ci faremo aiutare dal suo CV e biografia per capire quanti anni ha, chi è la moglie, figli e patrimonio.

E’ nato a Genova, nel quartiere Pegli, il 14 settembre del 1937, oggi ha 83 anni. La sua era una famiglia di costruttori edili.

Dopo la maturità classica, decide di studiare architettura, prima a Firenze e poi al Politecnico di Milano dove si laurea nel 1964. Ha rivelato che da studente era molto disattento. Al liceo è stato rimandato un paio di volte.

È un cattolico praticante. È appassionato di barche. Le disegna lui stesso e l’ha prima che ha avuto se l’è anche costruita con le sue mani.

È stato uno scout insieme a Gino Paoli, suo compagno di scuola. Paoli era un capo, lui un lupetto, ha raccontato in un’intervista.

Nel 2006 è stato il primo italiano ad essere inserito dal Time, nella Time 100, l’elenco delle cento personalità più influenti al mondo. Inoltre, è tra le dieci personalità più importanti nel settore Arte e Intrattenimento. Gli è stato dedicato un asteroide.

Per quanto riguarda la vita privata, dal 1962 al 1989 è stato sposato, con Magda Arduino con cui ha avuto tre figli, Lia, Carlo e Matteo. Dal 1992 la moglie di Renzo Pianosi è Emilia Rossato con lei ha avuto il quarto figlio, Giorgio.

Da Genova Piano architetto il tutto il mondo

A dirci chi è Renzo Piano oggi, sono le opere che ha ralizzato, in particolare in Francia il  museo Pompidou e nella sua città, il nuovo Ponte di Genova. Ma seguiamo il suo percorso professionale dall’inizio.

Si è avvicinato al mondo dell’architettura nel cantiere di suo padre che era un costruttore edile. Il cantiere diventa per lui una sorta di casa, qui inizia a conoscere la polvere, la fatica, le forme che magicamente, mattone dopo mattone, si compongono.

Ancora studente, frequenta lo studio di colui che considera il suo maestro, Franco Albini, uno dei più importanti, rigorosi e razionalisti architetti del XX secolo.

A completato la sua formazione nel campo dell’architettura tra Parigi, dove ha frequentato la Conservatoire National des Arts et Métiers, gli Stati Uniti e l’Inghilterra. A Londra ha insegnato per due anni presso l’Architectural Association School of Architecture.

La carriera dell’architetto Senatore a vita, prende letteralmente il via nel 1971 quando giovanissimo vince il concorso per realizzare il Centro Georges Pompidou di Parigi. Piano sbaraglia la concorrenza venendo scelto tra 681 architetti provenienti da 49 paesi.

Nel 1981 fonda il Renzo Piano Building Workshop con una serie di uffici a Genova, Parigi e anche New York. Si tratta di uno studio in cui lavorano più di cento architetti di diverse nazionalità.

Lui, non è solo un architetto ma anche uno scrittore e saggista che ha pubblicato una serie di testi. Il 30 agosto 2013, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo nominò Senatore a Vita. L’architetto inoltre dal 2007 è Ambasciatore dell’Unesco.

Ha anche costituito una Fondazione, un ente no-profit che promuove varie attività. Nel 1998 ha ricevuto alla Casa Bianca dalle mani dell’allora Presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, il Premio Pritzker, il Nobel dell’architettura.

Le sue opere, il suo talento nell’architettura, gli sono valsi tantissimi premi e riconoscimenti. Sarebbe impossibile elencarli tutti. Per citare alcuni dei più prestigiosi: la Legione D’Onore nel 1985, la medaglia D’Oro dal Royal Institute of British Architects di Londra nel 1989, il Premio Compasso d’Oro nel 1981 e tanti altri. La Columbia University di New York gli ha conferito una laurea Honoris Causa.

Non mancano poi le onorificenze italiane e anche straniere che gli sono state conferite nel corso degli anni. Piano è Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana e ha ricevuto la medaglia d’oro ai benemeriti della cultura e dell’arte.

Sono tante le mostre a lui dedicate, le conferenze che ha tenuto e i documentari e film sul suo lavoro, come quello girato nel 2018 dal regista spagnolo Carlos Saura, dal titolo: …l’architetto della luce.

Progetti e opere che ha fatto: chi è Renzo Piano architetto

Per capire chi è Renzo Piano, ci saranno d’aiuto le opere d’ingegneria più importanti da lui realizzate, nel corso di questi anni. Sono tante le opere di straordinario ingegno ha realizzato in giro per il mondo in più di mezzo secolo, cambiando il volto delle città che le ospitano. Per ricordarne alcune tra le più conosciute e maestose: The Shard a Londra, il Porto e l’Acquario di Genova, l’Aeroporto di Osaka, il tribunale di Parigi, il grattacielo sede del New York Times, il Lingotto di Torino e tanti altri.

La sua carriera da architetto ha abbracciato diversi settori. Dai padiglioni fieristici, ai musei e centri culturali, al recupero delle strutture storiche, alla riqualificazione urbana, alla progettazione di arredi e anche imbarcazioni. L’architettura di Piano non può essere ricondotta ad uno stile, o ad una scuola precisa. Alla base del suo approccio, ci sono ingegneria, design e umanesimo.

L’ingegnere ha deciso di donare alla sua città natale, Genova, ferita e sconvolta dopo la caduta del ponte Morandi, il progetto del nuovo ponte. Piano lo ha definito: “Bello, di una bellezza genovese: restia, parsimoniosa, taciturna”.

Così Piano definisce l’architettura: l’architettura è l’arte di dare rifugio alle attività dell’uomo, è una visione del mondo, è struggimento per quella cosa bellissima che è la bellezza”.

Sul suo mestiere di architetto invece ha detto: “Quello dell’architetto è un mestiere d’avventura: un mestiere di frontiera, in bilico tra arte e scienza. Al confine tra invenzione e memoria, sospeso tra il coraggio della modernità e la prudenza della tradizione. L’architetto fa il mestiere più bello del mondo perché su un piccolo pianeta dove tutto è già stato scoperto, progettare è ancora una delle più grandi avventure possibili”.

Anagrafica Principale
Architetto di fama Mondiale, tra i più apprezzati e rinomati dell'epoca contemporanea. È l'archistar che il mondo ci invidia, è stato inserito dal Times tra le cento personalità più influenti al mondo, Giorgio Napolitano lo ha nominato Senatore a vita. Ha vinto il premio Pritzker, il più importante premio di architettura al mondo, il Nobel dell'architettura.
Nome e CognomeRenzo Piano
Data di nascita14/09/1937
Luogo di nascitaGenova
ProfessioneArchitetto
Anagrafica Principale
Architetto di fama Mondiale, tra i più apprezzati e rinomati dell'epoca contemporanea. È l'archistar che il mondo ci invidia, è stato inserito dal Times tra le cento personalità più influenti al mondo, Giorgio Napolitano lo ha nominato Senatore a vita. Ha vinto il premio Pritzker, il più importante premio di architettura al mondo, il Nobel dell'architettura.
Nome e CognomeRenzo Piano
Data di nascita14/09/1937
Luogo di nascitaGenova
ProfessioneArchitetto
© Riproduzione Riservata
avatar Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto