• Andreotti
  • Romano
  • Falco
  • De Luca
  • Barnaba
  • Grassotti
  • Alemanno
  • Casciello
  • Dalia
  • Baietti
  • Rossetto
  • Del Sorbo
  • Liguori
  • Ward
  • Catizone
  • Abete
  • Vellucci
  • Tassone
  • Cacciatore
  • Crepet
  • Leone
  • Gelisio
  • Chelini
  • Boschetti
  • di Geso
  • Miraglia
  • De Leo
  • Romano
  • Quarta
  • Bonetti
  • Bonanni
  • Quaglia
  • Bruzzone
  • Pasquino
  • Meoli
  • Russo
  • Algeri
  • Rinaldi
  • Paleari
  • Buzzatti

Lockdown in Italia: ipotesi possibile, quando potrebbe iniziare e come

Aniello Ianniello 31 Ottobre 2020

Un nuovo lockdown in Italia: ipotesi possibile del governo Conte per aumento dei contagi nel paese; inizio previsto a Novembre.

La seconda ondata di Coronavirus sta interessando tutta l’Europa, e rispetto al lockdown sembrano esserci delle novità. È arrivato il momento che i governi prendano decisioni utili per contrastare l’avanzata del virus. Rispetto alla prima ondata, ciò che oggi fa paura è ritrovarsi ad affrontare i mesi invernali con le terapie intensive piene come a Marzo.

Si parla di un possibile nuovo lockdown in Italia ad autunno. Sarà come il primo, imporrà nuove regole restrittive in tutte le città e Regioni. Ma le ultime notizie confermano che il lockdown di Novembre risulterà essere più morbido rispetto a quello di Marzo: il settore produttivo continuerà la sua attività, seguendo il modello francese adottato da Macron con il nuovo lockdown in Francia.

Le possibili ipotesi su come sarà strutturato sono molteplici. Alcuni auspicano mini-lockdown imitati alle città, o al massimo alle Regioni. Altri invece, come Vincenzo De Luca, sembra premere per la chiusura totale delle scuole e delle attività, limitando anche gli spostamenti. Prima però di prendere una decisione, il governo Conte dovrà analizzare se le misure restrittive del istituite con il DPCM del 24 ottobre avranno portato risultati positivi, appiattendo la curva dei contagi e rallentando l’avanzata del virus.

Ipotesi lockdown in Italia: news oggi e possibili scenari secondo politici e virologi sul Covid

Le ultime novità sul nuovo lockdown in Italia. riguardano aggiornamenti delle notizie giornaliere e i possibili scenari che potrebbero crearsi. L’Italia sta affrontando la seconda ondata del virus Covid-19. Secondo i virologi, è alla fine della terza fase e dovrà adottare nuove misure per l’imminente “Scenario 4”. Variegate sono le ipotesi riguardanti le misure restrittive. Dopo il coprifuoco e la chiusura di bar e ristoranti alle 18, le nuove regole potrebbero vedere l’emanazione di un nuovo lockdown.

Da quanto si vocifera a palazzo Chigi, alcuni esponenti del Governo invocherebbero un lockdown morbido, sul modello di quello francese, prevedendo l’apertura di industrie, aziende agricole e uffici pubblici e la chiusura di esercizi commerciali non indispensabili. Tra le ipotesi possibili, anche limitazioni sugli spostamenti extraurbani qualora l’avanzata del virus sia inarrestabile.

I principali partiti di governo sono pronti a supportare le eventuali misure restrittive che il governo Conte dovrà prendere. Opposizione interna arriva dal senatore Renzi che si mostra sempre di più insofferente alle decisioni del governo. Dai banchi dell’opposizione è la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ad alzare la voce: “La chiusura sarà colpa del governo. Va evitato un nuovo lockdown: si muore anche di povertà. Si vada a votare nel 2021.”

Cosa ne pensano i virologi  del nuovo lockdown in Italia? Gli esperti risultano essere divisi. Il virologo Silvestri sostiene di escludere un secondo lockdown in quanto bisogna dare tempo al corpo umano di creare gli anticorpi necessari per combattere il virus. Il consulente al Ministero dello Salute, Ricciardi, afferma che è necessaria una chiusura totale per le grandi città come Napoli e Milano dove i cittadini sono più esposti al contagio.

Quando potrebbe parlare Conte con nuovo DPCM e misure

Per il nuovo lockdown in Italia, gli italiani sono tutti in attesa di una nuova conferenza stampa. Ma quando parla Conte? Alcuni fonti di governo affermano che il presidente possa parlare alla nazione già domani, 1 novembre, varando nuove misure restrittive e regole. Lo scenario più probabile è che il DPCM che prevede un nuovo lockdown potrebbe essere emanato la prossima settimana. L’ipotesi di inizio del  nuovo lockdown è il 9 Novembre. Quest’ultima supposizione è molto cauta: il governo vorrebbe evitare nuove chiusure e capire se le misure restrittive adottate in precedenza sono risultate ottime o fallimentari. Lo scopo principale è quello di rallentare l’avanzamento del Covid-19 ormai in ascesa.

© Riproduzione Riservata
avatar Aniello Ianniello Ha 24 anni ed è neolaureato in Consulenza e Management Aziendale con il massimo dei voti. Ha passioni contrapposte, ma conciliabili: da una parte arde il fuoco verso i temi politici e l'economia, dall'altra parte è evidente un crescente interesse verso la musica e lo spettacolo. Ama definirsi un cittadino del mondo globalizzato e tecnologico, dove non esistono barriere culturali e sociali. Leggi tutto