Baarìa, Giuseppe Tornatore: trama, recensione, cast, scheda tecnica

Luigi Crispino 16 Novembre 2020

Recensione film Baarìa di Giuseppe Tornatore: trama, opinioni cast completo, scheda tecnica, trailer, dove vedere film italiano e curiosità.

Uno spaccato di vita tutto italiano della Palermo novecentesca. La colonna sonora di Ennio Morricone, fa da sfondo alla sagace regia di Giuseppe Tornatore che è valsa al film la candidatura al Golden Globe del 2010 e 14 nomination ai David di Donatello. Non è novello nel ricevere premi importanti, spesso poi lo abbiamo visto in cattedra, lo ricorderemo nella lectio magistralis che tenne alla Sapienza. Il film ha vinto anche il David giovani e il premio per la colonna sonora, l’ottavo David di Donatello per il miglior musicista vinto da Ennio Morricone.

IRIS propone nella sua programmazione serale il film completo in italiano Baarìa: ecco dove vedere la pellicola ricca di significato storico, senza l’ausilio di Netflix.

Dunque, qui di seguito proponiamo la scheda tecnica del film con riassunto della trama, trailer ufficiale, personaggi, cast completo, opinioni, anticipazioni, colonna sonora e curiosità.

Trama Baarìa: recensione e opinioni del film di Giuseppe Tornatore, di cosa parla e come finisce

Qual è la trama di Baarìa film di Giuseppe Tornatore? Scopriamolo insieme in questa recensione che racconta di cosa parla.

Il film racconta la storia di tre generazioni di una famiglia palermitana. Precisamente, ci troviamo nel comune di Bagheria (che in dialetto siciliano è reso con “Baarìa”, appunto) e possiamo ammirarne gli sviluppi temporali dagli anni trenta fino agli anni ottanta.

In virtù della necessità di dover narrare un ampissimo arco di tempo (circa 50 anni), la consecutio temporum potrebbe risultare – e lo è, effettivamente – a primo acchito particolarmente caotica. Un intuitivo indicatore temporale è suggerito dallo sviluppo del personaggio di Peppino Torrenuova, le cui vicende costituiscono l’espediente narrativo per raccontare il resto del contesto storico: l’avvento e la caduta del fascismo, le lotte sociali post-belliche e la “mano invisibile” di cosa nostra.

Dunque, Peppino è un ragazzo che si avvicina da giovanissimo al Partito Comunista Italiano con straordinario fervore. Innamorato di Mannina, e ampiamente ricambiato, la loro relazione è però ostacolata dalla famiglia di lei: le condizioni economiche della famiglia Torrenuova risultano troppo precarie, e dunque la ragazza viene promessa ad un altro uomo.

Di cosa parla il film di Giuseppe Tornatore e come finisce

Analizziamo insieme di cosa parla il film Baarìa di Giuseppe Tornatore, come finisce e un riassunto delle vicende legate alla storia di Peppino Torrenuova.

I due amanti non si lasciano intimorire dalle imposizioni familiari, piuttosto tradizionali rispetto alle convenzioni dell’epoca. Come se non bastasse, poi, Peppino “è pure comunista“, in un contesto sociopolitico in cui i mangiatori di bambini sono alle prese col fascismo predominante…

In ogni caso, continuano segretamente la loro relazione, prima di dichiarare ufficialmente il loro amore attraverso la più folkloristica delle usanze siciliane tra cultura, cibo e gusto. Una fuitina, ovvero una “fuga” letterale in casa di Mannina con tanto di porte blindate, a testimonianza della loro ferrea perseveranza.

L’ostinazione vale la libertà per la loro relazione, e il frutto del loro amore porta alla nascita di un bambino. Quindi, il film finisce con Peppino che accompagna quest’ultimo in stazione per adempiere alla leva obbligatoria. Per un momento, mezzo secolo di storia appena narrata puo’ riavvolgere il nastro degli eventi, e l’uomo ritorna il bambino che “credeva di poter abbracciare il mondo, ma con le braccia troppo corte“.

Il cast completo del film di Giuseppe Tornatore è la sintesi di quanto di meglio potrebbe offrire lo scenario cinematografico italiano alla siciliana: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Laura Chiatti. E ancora Margareth Madè, Monica Bellucci, Raoul Bova, Leo Gullotta, Beppe Fiorello, Vincenzo Salemme, Lina Sastri, Giorgio Faletti, Ángela Molina. Enrico Lo Verso, Luigi Lo Cascio, Nicole Grimaudo, Nino Frassica, Aldo, Francesco Scianna.

Dopo aver visto trama e cast di Baaria, ricordiamo che i brani della colonna sonora firmata da Ennio Morricone, e prodotta e distribuita da RTI. Le musiche sono state eseguite dall’orchestra Roma Sinfonietta.

Il film è disponibile nella programmazione di IRIS e sulla piattaforma streaming di Amazon Prime Video.

Trailer film Baarìa di Giuseppe Tornatore

Scheda tecnica
Baarìa è la trasposizione dialettale di "bagheria", ed è il luogo in cui si svolgono le vicende di una famiglia siciliana qualunque. Attorno a queste, la Sicilia e l'Italia tutta subiscono dei profondi cambiamenti nel corso dei cinquant'anni di storia narrati.
TitoloBaarìa
Durata150 minuti
Generedrammatico
CastSalvatore Ficarra, Valentino Picone,, Laura Chiatti, Margareth Madè, Monica Bellucci, Raoul Bova, Leo Gullotta, Beppe Fiorello, Vincenzo Salemme, Lina Sastri, Giorgio Faletti, Ángela Molina, Enrico Lo Verso, Luigi Lo Cascio, Nicole Grimaudo, Nino Frassica, Aldo, Francesco Scianna
RegiaGiuseppe Tornatore
Anno di prod.2009
Scheda tecnica
Baarìa è la trasposizione dialettale di "bagheria", ed è il luogo in cui si svolgono le vicende di una famiglia siciliana qualunque. Attorno a queste, la Sicilia e l'Italia tutta subiscono dei profondi cambiamenti nel corso dei cinquant'anni di storia narrati.
TitoloBaarìa
Durata150 minuti
Generedrammatico
CastSalvatore Ficarra, Valentino Picone,, Laura Chiatti, Margareth Madè, Monica Bellucci, Raoul Bova, Leo Gullotta, Beppe Fiorello, Vincenzo Salemme, Lina Sastri, Giorgio Faletti, Ángela Molina, Enrico Lo Verso, Luigi Lo Cascio, Nicole Grimaudo, Nino Frassica, Aldo, Francesco Scianna
RegiaGiuseppe Tornatore
Anno di prod.2009
© Riproduzione Riservata
avatar Luigi Crispino Amante della letteratura italiana, del cinema novecentesco e dell’arte in generale; un amore tale da diventare l’ardente oggetto dei miei studi universitari (ovvero Lettere, ramo Cinematic Arts, Film & Television Production).Per Controcampus mi occupo della rubrica Arts & Entertainment. Nello specifico, recensisco il meglio dei film e delle produzioni cinematografiche disponibili sia su piattaforme di fruizione gratuita (Rai, Mediaset) sia su quelle on demand (Sky, Netflix et simili).Attraverso i miei articoli, oltre all’analisi globale convenzionale, intendo proporre un ulteriore approccio squisitamente tecnico relativo alle pellicole trattate, al fine di renderle appetibili ed intriganti anche per lo “scheletro” che le compone e non solo per la trama e le curiosità annesse." Leggi tutto