Chi è Kamala Harris, vicepresidente degli Stati Uniti: biografia

Gabriella De Rosa 16 Novembre 2020

Politica, senatrice, chi è Kamala Harris, biografia della prima vicepresidente donna degli Stati Uniti, vita privata, età, origini, marito e figli, significato nome e patrimonio.

Vicepresidente eletta insieme al presidente degli USA Joe Biden, è senatrice dello stato della California dal 2017.

Ha un passato come procuratrice generale della California prima di approdare in politica. E’ anche la prima afro-asioamericana al Senato.

Presso il distretto di San Francisco dove lavorava come procuratrice divenne capo della Career Criminal Division, dove seguiva casi di omicidio e violenza sessuale.

Nel 2000 iniziò a gestire la Family and Children’s services division patrocinando casi di maltrattamento di bambini e di abbandono.

Insieme alla sorella ha fatto visita spesso ai parenti della madre in India, per questo conosce in parte il tamil. Il suo nome in sanscrito significa “loto” e “dea”.

Come senatrice, condannò il provvedimento di Trump di proibire ai cittadini provenienti da stati musulmani di entrare negli USA.

Ha fatto un viaggio in Medio Oriente visitando le truppe in Iraq e i campi profughi in Giordania. Nel 2018 è tra i bersagli dei pacchi bomba.

Ma non è solo nel ruolo di politica che intendiamo conoscerla, oggi è al fianco di Joe Biden, Kamala Harris chi è, origini, con chi è sposta, quanti anni ha, e figli, sarà anche la biografia della sia vita privata a dircelo.

Chi è Kamala Harris: biografia, vita privata, marito e figli della vicepresidente degli Stati Uniti

Per ricostruire curriculum vitae e biografia e sapere del vice presidente degli Stati Uniti d’America, chi è Kamala Harris, Twitter e altri social, ci saranno d’aiuto per sapere innanzitutto, età, origini, marito e figli.

Indaghiamo la su biografia non solo la sua attiva carriera politica, ma anche la sua storia di bambina. E’ nata il 20 ottobre 1964. E’ del segno zodiacale della Bilancia. Il significato del nome è una delle sue caratteristiche, Kamala Harris significa “loto” e “dea”.

Nata ad Oakland, in California, sua madre un’oncologa emigrata dall’India per un dottorato a Berkley. Suo padre professore emerito di economia emigrato dalla Giamaica.

Le origini sono giamaicane e indiane, lei si dichiara semplicemente americana. Ha frequentato una chiesa battista per neri e un tempo induista.

I suoi genitori hanno divorziato quando aveva 7 anni. E’ stata vittima di razzismo, spesso i bambini non volevano giocare con lei e la sorella perché nere. Dopo poco si trasferiscono con la madre in Canada, dove si diploma.

Tornata negli Stati Uniti consegue due specializzazioni in Scienze politiche e in Economia a Washington D.C. Poi torna in California dove consegue lo Juris Doctor in legge e diventa avvocato ottenendo l’ammissione allo State Bar of California.

Per quanto riguarda la vita privata, sappiamo che è sposata, il marito di Kamala Harris è l’avvocato Emhoff, uniti in matrimonio nel 2014, insieme hanno un patrimonio di circa 5,8 milioni di dollari.

La sorella Maya è analista politica e il cognato un ex funzionario del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. La nipote Meena è la fondatrice della Phenomenal Women Action Campaign.

Chi è la prima donna vicepresidente degli Stati Uniti

Era conosciuta come senatrice della California, Kamala Harris, chi è come vicepresidente degli Stati Uniti d’America, eletta con Joe Biden? E quanto conta il fatto che per la prima volta ad occupare questo ruolo sia una donna? Partiamo dagli inizi.

La carriera della prima donna vicepresidente degli Stati Uniti inizia come vice procuratrice distrettuale della Contea di Alameda. Poi come assistente procuratrice distrettuale di San Francisco nel 1998.

Nel 2000 lavora per il city attorney presso il municipio di San Francisco. Nel 2002 iniziò la sua campagna contro Hallinal, fino a diventare procuratrice distrettuale. Vinse con il 56% di voti e diventò la prima procuratrice distrettuale di colore in California.

In seguito, nel 2010 si candida come Procuratrice generale della California, nel 2011 divenne per la prima volta la prima asio-afroamericana donna procuratrice generale della California e nel 2014 si candidò per un secondo mandato.

Dopo aver vinto le primarie democratiche del 2016 ebbe l’approvazione di Obama e del vice Biden. Nel 2017 inizia il suo mandato al Senato.

Decide di annunciare la sua candidatura alle primarie democratiche per le presidenziali 2020.

Nel primo discorso Kamala Harris biasimò l’ex vice Joe Biden riguardo le sue simpatie per chi aveva ostacolato l’integrazione negli anni 70. Lo scontro tra i due continuò con le critiche di Biden nei suoi confronti come procuratrice.

La vicepresidente degli Stati Uniti, decide di ritirare la sua candidatura e dare il suo appoggio a Joe Biden e ad agosto del 2020 viene scelta dal candidato democratico come sua vice. A novembre 2020 diventa la prima vice donna degli Stati Uniti.

Incarichi e riforme, chi è Kamala Harris politica americana

Gli americani e chi la conosce veramente, sa molto bene chi è Kamala Harris, riforme, incarichi e quanto ha fatto nel corso dei suoi mandati.

Nel 1994 il portavoce della California Assembly la nomina membro dello Unemployment insurance appeals board e della California Medical Assistance Commission.

Come assistente procuratrice distrettuale diviene capo della Career Criminal division dove coordinava cinque procuratori. Lì entrò in contrasto con un suo collega riguardo alla Proposition 21 che consentiva ai procuratori di processare i minori davanti alla Superior Court invece che nei tribunali per minori. Si è battuta contro tale misura e il collega Solomon reagì scaricando le inchieste giornalistiche su di lei, sollevandola dall’incarico.

Nel 2003 la San Francisco Ethics Commission rilevò che la senatrice aveva violato la legge sul finanziamento delle campagne elettorali superando il limite di spesa.

Inoltre creò una Hate crimes unit, ovvero un’unità contro i crimini di odio verso bambini e adolescenti LGBT nelle scuole. Ha promosso sanzioni penali contro la dispersione scolastica e in protezione dell’ambiente.

Nel 2014 introdusse OpenJustice iniziativa di dati penalistici disponibili a tutto lo stato. Si è battuta contro i reati sessuali attraverso i social e contro le organizzazioni criminali transnazionali.

Si è sempre dichiarata contraria alla pena di morte, contro le truffe, gli sprechi e gli abusi. Nel 2011 ha creato il Mortgage fraud strike force. Nel 2013 lanciò la Division of Recidivism Reduction and Re-entry del dipartimento di giustizia, la riforma della giustizia penale californiana. La senatrice si è sempre proclamata a favore dei diritti LGBT, nel 2008 si battè contro la Prop 8 e bandì la difesa da panico gay.

Anagrafica Principale
Prima donna asio-afroamericana vicepresidente degli Stati Uniti d'America, senatrice della California e procuratrice generale della California, una carriera in cui si è battuta per la giustizia e i diritti di tutti.
Nome e CognomeKamala Harris
Data di nascita20/10/1964
Luogo di nascitaOakland
ProfessioneProcuratrice, senatrice e vicepresidente eletta degli Stati Uniti
Anagrafica Principale
Prima donna asio-afroamericana vicepresidente degli Stati Uniti d'America, senatrice della California e procuratrice generale della California, una carriera in cui si è battuta per la giustizia e i diritti di tutti.
Nome e CognomeKamala Harris
Data di nascita20/10/1964
Luogo di nascitaOakland
ProfessioneProcuratrice, senatrice e vicepresidente eletta degli Stati Uniti
© Riproduzione Riservata
avatar Gabriella De Rosa Sono una linguista specializzata in ambito giuridico. Sono appassionata di comunicazione e informazione. Ho unito i miei studi in lingue applicate alla comunicazione internazionale e la mia passione per l'ambito giuridico e politico, poiché credo fortemente in una partecipazione attiva del cittadino alla politica attraverso una comprensione del diritto e del linguaggio istituzionale. Rendere il linguaggio giuridico più chiaro è un dovere democratico. La mia formazione post-lauream mi ha portato ad uno stage negli uffici di Legal drafting e Affari Internazionali del Senato della Repubblica. Da lì ho approfondito i miei studi sul linguaggio politico e il fondamentale rapporto tra politica e comunicazione. Leggi tutto