Oroscopo Ariete Gennaio 2021 di Paolo Fox: traguardi in arrivo

Daniela Saraco 17 Dicembre 2020

Previsioni oroscopo Ariete Gennaio 2021 di  Paolo Fox in amore, lavoro, salute e fortuna per il primo mese del nuovo anno.

CLICCA SEGNO E PREVISIONI DEL GIORNO

Ariete
Ariete
Toro
Toro
Gemelli
Gemelli
Cancro
Cancro
leone
Leone
vergine
Vergine
bilancia
Bilancia
scorpione
Scorpione
sagittario
Sagittario
capricorno
Capricorno
acquario
Acquario
pesci
Pesci

L’anno appena concluso non è stato certamente facile per voi nati sotto il segno dell’Ariete. Nel 2020, infatti, questo segno zodiacale ne ha passate tante ma la vostra forza e determinazione non vi hanno fatto mollare! Non vi siete mai arresi e dopo due anni difficili è arrivato il momento del riscatto. Iniziate, quindi, a dedicarvi  a nuovi progetti e a realizzare qualcosa  di inaspettato. L’oroscopo Ariete a Gennaio 2021 prevede un inizio anno davvero importante. Molto spazio sarà dedicato al rinnovamento. Dunque partendo da questo primo mese la vostra creatività sarà protagonista e vi consentirà di poter fare passi importanti.

Inoltre, tutti i sacrifici spesi nella sfera professionale vedranno finalmente i risultati sperati. Buoni anche i rapporti con i colleghi. La vostra ambizione si soddisferà quest’anno e vi darà la giusta carica per intraprendere una fantastica carriera. Il primo trimestre è molto favorevole per un aumento di retribuzione o una promozione. Abbiate fiducia! Sotto l’aspetto della salute, non sono previsti disagi fisici. Anzi, Paolo Fox vi invita a concentrarvi sulle cose positive e a prendervi cura di voi così da superare qualche piccolo problema di allergia o alimentare. Non fatevi prendere la mano da spese inutili. E’ vero che il lavoro va alla grande ma le risorse finanziarie devono essere moderate bene per non incorrere in ostacoli economici. Spendete i vostri soldi, ma assicuratevi di non spendere più di quello che potete permettervi.

Oroscopo Ariete Gennaio 2021 di Paolo Fox: l’amore ha bisogno di costanza e di pazienza

Questo mese Paolo Fox vi esorta a mettere da parte ansie inutili per godervi il vostro rapporto di coppia. La vostra vita sentimentale nel 2021 non inizierà in maniera eccellente. Ma molto dipenderà dalla poca pazienza che avete. Chi vive un rapporto stabile, continua sulla scia di dicembre, a dare dimostrazioni al partner e ad inventare nuovi modi di amare e dare attenzioni. E’ il momento di essere vicini, di scambiarvi tenerezze ma soprattutto di condividere.

L’amore non ha paura di affrontare situazioni negative a patto che non siano nascoste. Voler apparire sempre forti non è la strada giusta da percorrere. La vostra bellezza sta nella vostra semplicità ed anche fragilità. Solo così tutto si risolverà ritrovando l’equilibrio di sempre. Per i single le carte vincenti per conquistare un nuovo amore sono la passione e sincerità. Date spazio alle sensazioni e alla vostra sensualità per iniziare bene questo nuovo anno.

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto