• De Luca
  • Ward
  • Baietti
  • Carfagna
  • Gelisio
  • Andreotti
  • Tassone
  • Boschetti
  • Cocchi
  • Pasquino
  • Napolitani
  • Bonanni
  • Scorza
  • Alemanno
  • Liguori
  • Quarta
  • Buzzatti
  • Mazzone
  • Valorzi
  • Quaglia
  • Casciello
  • Gnudi
  • Barnaba
  • Grassotti
  • Paleari
  • Cacciatore
  • Crepet
  • Romano
  • Rinaldi
  • De Leo
  • Romano
  • Coniglio
  • Califano
  • Dalia
  • Rossetto
  • Bruzzone
  • Falco
  • Leone
  • di Geso
  • Algeri
  • Miraglia
  • Catizone
  • Chelini
  • Meoli
  • Bonetti
  • Santaniello

Papà più famosi e importanti: chi sono dalla storia a oggi

Flavia de Durante 16 Marzo 2021

Il padre è un punto di riferimento e una figura importantissima nella vita di tutti, da sempre: ecco chi sono i papà più famosi ed importanti della storia, letteratura e di oggi.

“La saggezza del padre è il più grande ammaestramento per i figli” scriveva Democrito, filosofo greco. “Subito dopo Dio, viene Papà” recita una celebre citazione del compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart. “Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell’infanzia altrettanto forte, quanto il bisogno della protezione di un padre” sono le parole di Sigmund Freud, neurologo e fondatore della psicoanalisi.

Anche solo da poche frasi come queste, è chiaro come la figura paterna per una figlia o per un figlio sia, dall’alba dei tempi, di centrale importanza. Di norma, quest’uomo è un rifugio, un punto di riferimento, un eroe, a volte rivale, spesso amico. Ma non è lo stesso per tutti.

Esempi di papà celebri sono apparsi nella storia, tra le pagine dei romanzi più noti e nelle poesie di grandi autori. Il rapporto padre-figlio si è evoluto, così come l’archetipo della figura paterna. Il ruolo del genitore nella famiglia di oggi è, infatti, ben diverso, ma ugualmente centrale. E centrale è stata anche spesso la loro presenza nella storia dell’uomo.

Ecco quindi chi sono i papà più famosi nella storia, nella letteratura e oggi.

Uomini e padri: chi sono i papà più famosi e influenti nella storia, da Giulio Cesare a Paolo Borsellino

La storia ci consegna numerosi ritratti di uomini vittoriosi, noti a tutti, che hanno segnato secoli ed epoche. Molti di loro, però, prima di essere miti conosciuti, erano “semplici” genitori.

C’è chi ha saputo coniugare il lavoro di uomo e quello come padre. E chi, invece, no. Maurizio Quilici, fondatore nel 1988 dell’Istituto di Studi sulla Paternità, ha scritto a questo proposito le storie di “Grandi Uomini, piccoli padri”.

Vediamo chi sono alcuni dei papà più influenti della storia. Tutti molto diversi tra loro, hanno un comune denominatore. Si sono distinti, oltre che per i loro successi, anche per il loro modo di essere genitore.

  • Giulio Cesare, militare e politico romano, perse la vita nella congiura delle Idi di Marzo del 44 a.C. Alla sua uccisione prese parte quello che, forse, era un suo figlio illegittimo, Bruto. Celebre è la frase che ha attraversato i secoli: <<Tu quoque Brute, fili mi>>.
  • Galileo Galilei, fisico e astronomo della seconda metà del ‘500, riservò alla sua primogenita, Virginia, la vita in convento. Sono state ritrovate ben 124 lettere indirizzate da questa ragazza al padre: la giovane suora sviluppò per lui un sentimento profondo d’affetto, nonostante il difficile destino scelto per lei.
  • Carlo V, imperatore del Sacro Romano Impero, abdicò nei confronti di suo fratello e di suo figlio, Filippo II, concedendogli una porzione enorme dell’impero faticosamente creato. Dopo aver fatto ciò, l’imperatore rimase comunque accanto al figlio, cercando di accrescere il suo prestigio e tramandandogli insegnamenti e strategie amministrative.
  • Alessandro Manzoni, trai i papà più famosi c’è l’amatissimo autore italiano, che fu padre di 13 figli. Così dolce nella scrittura, così rigido nella vita. Tristemente celebre è la vicenda della figlia Matilde. Cagionevole di salute, la ragazza fu accudita da una delle sorelle e visse lontano dal padre. Numerose sono le lettere che ella gli invia, prima della morte prematura, nelle quali chiede di incontrarlo o di ricevere un semplice messaggio. Manzoni le promise visite, ma non andò mai a trovarla.
  • William Shakespeare è tra i papà più celebri, il più importante drammaturgo inglese, ebbe tre figli. Perse prematuramente l’unico maschio, Hamnet. William gli era molto legato. Si pensa addirittura che l’autore si sia ispirato all’immane sofferenza provata per questo lutto per la caratterizzazione di uno dei suoi personaggi più importanti: Amleto.
  • Jean Jacques Rousseau fu ideatore della pedagogia incentrata sui i bambini. Contro ogni aspettativa, però, affidò i suoi cinque figli all’Ospizio dei Trovatelli.
  • Paolo Borsellino, giudice anti-mafia che perse tragicamente la vita nella strage di Via D’Amelio. Fu grande uomo e grande padre. Basò l’educazione dei tre figli non solo su buone maniere e gentilezza, ma anche sull’attenzione al senso del dovere. Testimone di questo fu una scelta fatta dalla sua primogenita, Lucia: poche ore dopo la morte del genitore, nel 1992, la giovane sostenne un esame universitario.

Racconti di padri: chi sono i più celebri nella letteratura

Il complicato e profondo legame padre-figlio è sicuramente uno dei temi più amati dai grandi autori della letteratura. E’ curioso vedere come l’evoluzione di questa relazione abbia caratterizzato migliaia di pagine trovando, ogni volta, una forma nuova.

Elenchiamo solo alcuni esempi di papà famosi nella letteratura.

  • Ulisse, eroe greco e padre assente. Tante sono le narrazioni dell’incontro ad Itaca con suo figlio Telemaco, dopo ben dieci anni di lontananza.
  • Agamennone, valoroso re e guerriero greco. Figura paterna assai discussa, è al centro di numerose tragedie. Sacrificò ad Artemide la figlia Ifigenia eppure, secondo i testi antichi, fu venerato dagli altri figli, Oreste ed Elettra.
  • Ruggero Pascoli, padre di Giovanni, poeta italiano. Figura amatissima dal figlio, perse la vita il celebre 10 Agosto 1867, lasciando un vuoto incolmabile. L’autore gli dedicò molte opere.
  • “Lettera al padre”, di Franz Kafka, è uno dei testi più emozionanti sulla relazione padre-figlio. Il rapporto qui viene descritto come tormentato e senza pace, in un vortice altalenante di stima e disprezzo.
  • Italo Svevo propose un’altra idea, con Zeno Cosini. Questo personaggio nutre una forte indifferenza per suo padre. Conflitto e competizione sono le due parole chiave di questo legame, privo di affetto reciproco.
  • Il signor Bennet, personaggio irriverente del romanzo “Orgoglio e Pregiudizio” dell’autrice Jane Austen. Padre di cinque figlie, pacato e simpatico, non manca mai di dimostrare affetto alla sua prediletta, Elizabeth.
  • Geppetto, amatissimo da grandi e piccini nella storia di Pinocchio di Collodi. L’uomo rappresenta pienamente il genitore amorevole e pronto a tutto per l’amore del figlio.

Padri VIP, i papà cantanti e personaggi famosi oggi

Un tempo la figura del padre doveva essere severa ed autorevole. Negli anni l’immagine si è parzialmente capovolta e trasformata. I papà famosi e noti oggi mostrano  il loro rapporto con i figli, anche negli aspetti più simpatici e particolari.

Sono innumerevoli, ad esempio, le immagini sui social e gli articoli che raccontano la quotidianità delle famiglie vip. Papà attori famosi, sportivi, cantanti, celebrità italiane e straniere. Il rapporto padre-figlio viene frequentemente presentato, in tutto il mondo, con colorate sfumature di amicizia e complicità.

Ecco alcuni nomi di personaggi famosi spesso citati e visti nei loro panni di genitore.

  • Andrea Bocelli, tenore italiano, con il figlio Matteo.
  • Francesco Totti, calciatore amatissimo, è completamente innamorato dei suoi tre figli.
  • Chris Hemsworth, eroe nei film in cui recita, super eroe dei suoi bambini nella vita reale.
  • Piero Angela, giornalista e divulgatore scientifico, ha trasmesso la sua passione per lo studio e per la ricerca al figlio Alberto.
  • Fedez, cantante molto attivo su instagram, è praticamente il migliore amico del suo piccolo Leone, e presto di nuovo padre di una bambina.
  • David Beckam, sportivo ed ex calciatore britannico, è sempre circondato dall’affetto dei suoi quattro figli.
  • Brad Pitt, attore statunitense, è l’emblema del padre del nuovo millennio. Tra biologici e adottivi, infatti, sono ben sei i figli che lo riempiono d’amore.
  • Barack Obama, ex presidente degli Stati Uniti, è un genitore modello per le sue due figlie, Natasha e Malia Ann.
  • William d’Inghilterra, duca di Cambridge, abbandona ogni settimana gli abiti da elegante reale inglese per passare del tempo con i suoi tre bambini.
  • Will Smith, attore americano, ci tiene particolarmente ad essere presente nella vita dei tre figli e si distingue per essere un padre “moderno”.
  • Alessandro Gassman, attore italiano figlio del ben noto e amato Vittorio, vanta un ottimo rapporto con il suo Leo, cantautore.
  • Jay Z, rapper statunitense, è spesso descritto anche dalla moglie Beyoncé come un papà eccezionale.
  • Tomaso Trussardi, imprenditore, è un ottimo compagno di giochi per le sue bimbe, Sole e Celeste.
  • Francesco Facchinetti, legatissimo al famoso padre Roby, ha instaurato a sua volta con i figli un legame profondo e amorevole.
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Studentessa di Lettere Moderne all'Università degli studi di Salerno. Profondamente ecologista e ambientalista, mi occupo di volontariato animalista. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. Amo da sempre la lettura e mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto