• Bruzzone
  • Califano
  • Tassone
  • Quaglia
  • Paleari
  • Ward
  • Scorza
  • Rossetto
  • De Leo
  • Grassotti
  • Mazzone
  • Dalia
  • Gelisio
  • Santaniello
  • Bonetti
  • Catizone
  • Leone
  • di Geso
  • Baietti
  • Rinaldi
  • Romano
  • Bonanni
  • Napolitani
  • Gnudi
  • Quarta
  • Carfagna
  • Miraglia
  • Algeri
  • Valorzi
  • Buzzatti
  • Falco
  • Alemanno
  • Romano
  • De Luca
  • Cocchi
  • Cacciatore
  • Coniglio
  • Ferrante
  • Barnaba
  • Boschetti
  • Andreotti
  • Crepet
  • Chelini
  • Liguori
  • Casciello
  • Pasquino
  • Meoli

Chi è Julian Nagelsmann: età, altezza, moglie stipendio e tattica

Antonella Acernese 6 Maggio 2021
A. A.
05/08/2021

Sogna la Juve, va ad allenare il Bayern: chi è Julian Nagelsmann, biografia, età, altezza, moglie, figlio, vita privata, carriera, tattica e stipendio dell'allenatore.

Allenatore di calcio, ed ex calciatore tedesco, di ruolo difensore. Conosciuto come il più giovane allenatore della storia della Bundesliga. Oggi è un modello seguito, tanti vorrebbero diventare calciatori e mister come lui.

E’ molto legato alla sua famiglia, tanto da definirsi perso senza sua moglie e suo figlio.

Il suo esordio avviene il 10 Febbraio 2016, sedendo sulla panchina dell’Hoffenheim a soli 28 anni. E’ anche il più giovane allenatore ad aver condotto una squadra alla semifinale di Champions, con il suo Lipsia.

Famosa è la tattica di Julian Nagelsmann. Una caratteristica particolare del suo modo di allenare è la cura maniacale dei dettagli.  Il piazzamento lungo il campo di droni e telecamere e maxischermo di 6 metri per 3 utile a mostrare ai suoi giocatori gli errori di posizionamento in campo.

Chiamato anche “Baby Mourinho”, il 27 Aprile 2021 viene chiamato alla guida del Bayern Monaco, squadra campione di Germania e vincitrice della Champions League 2019-20. Firma un contratto quinquennale fino al 30 giugno 2026. A far scalpore è soprattutto il prezzo pagato al Lipsia, squadra che allenava. Si parla di ben 25 milioni di euro, bonus compresi, per liberarlo dal contratto che lo legava al club fino al 2023.

Ma a parlarci di lui non sarà solo il suo stipendio, Julian Nagelsmann chi è, quanti anni ha, altezza, se e con con chi è sposato, moglie e vita privata sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Julian Nagelsmann biografia, età, altezza, moglie e vita privata dell’allenatore del Bayern

Per scrivere una biografia e sapere chi è Julian Nagelsmann, Instagram, curriculum e interviste ci saranno utili per scoprire innanzitutto età, altezza, peso, vita privata, moglie e carriera del giovane allenatore del Bayern.

Nato a Landsberg am Lech il 23 Luglio 1987, sotto il segno zodiacale del Leone. E’ alto 1,90 m. e pesa 84 kg.  Ragazzo di bell’aspetto, occhi chiari e capelli biondi, con una leggera barba che gli contorna il viso. Fisico statuario ed asciutto, tipico di uno sportivo ed ex calciatore, che ama tenersi in forma. Si definisce maturo e responsabile, avendo dovuto superare diversi problemi sin dalla tenerà età.

Il profilo Instagram di Julian Nagelsmann è abbastanza attivo, è seguito da circa 56 mila follower con i quali condivide foto tratte dagli allenamenti in campo, ma anche momenti della sua quotidianità. Proprio dal social si apprende la sua passione per il ciclismo e per la pittura.

Cresce con sua madre Burgi, ed il padre Erwin, nella Baviera sud-occidentale, nella cittadina che affaccia sul fiume Lech. E’ l’ultimo di tre figli: Andre, il primogenito e la sorella Vanessa. La famiglia è di origini borghesi, non particolarmente ricca, ma i genitori non fanno mancare nulla ai tre figli, permettendo loro un’infanzia felice e onesta.

Le prime complicazioni subentrano alla morte del padre Erwin, a soli 56 anni, dopo un periodo breve di malattia. La morte del padre provoca diverse difficoltà economiche. Il giovane si trova a crescere più velocemente del dovuto. Mentre i fratelli più grandi lavorano, lui si prende cura della madre e della casa.

Sin da piccolo, insieme al fratello è appassionato del calcio. Inizia la sua gavetta, giocando prima nell’Augsburg, poi nel Monaco 1860. A soli 20 anni è tuttavia costretto a ritirarsi definitivamente dai campi da gioco, a causa dei frequenti infortuni al ginocchio.

Per non deludere il padre, accetta i consigli della sua famiglia, che lo stimolano ad andare avanti. Frequenta così l’università di Economia per due anni, prima di trasferirsi ad un corso di Scienze motorie, conseguendo la laurea in Scienze dello sport e della formazione.

Della sua vita privata e sentimentale, sappiamo che è sposato, la moglie di Julian Nagelsmann è Verena, fidanzata storica, oggi hanno un figlio, Massimiliano. Il matrimonio tra i due viene celebrato nel 2018. 

Squadre in cui ha giocato Nagelsmann

Se non si hanno molte notizie sulla sua vita privata, da Facebook e Instagram si sa poco del figlio e della moglie, Julian Nagelsmann lo conosciamo soprattutto professionalmente.

Nel 1997 inizia a giocare nel settore giovanile dell’Augusta. Nel 2002 invece passa al Monaco 1860, di ruolo è difensore. Diviene capitano dell’Under 17 nel 2003-2004.

Nel 2004/2005 gioca 31 partite nell’equivalente del campionato Primavera. Nel corso degli ultimi due anni di carriera viene colpito da numerosi infortuni al ginocchio.

E’ un periodo che descriverà come pieno di dolore fisico. Nel 2008, dopo la seconda operazione al menisco e la diagnosi che parlava di artrosi, il ragazzo decide di smettere, a soli 20 anni. “Il mio sogno da bambino è morto all’improvviso. Tutte le mie speranze sono svanite in un attimo.”

Ma l’uomo non si arrende e ad oggi può vantare una carriera straordinaria, tanto da essere conosciuto come uno degli allenatori più promettenti del mondo

Carriera da allenatore e stipendio di Nagelsmann: quanto guadagna

Sogna la Juve, ma va ad allenare il Bayern, Julian Nagelsmann chi è oggi lo sappiamo soprattutto per le sue grandissime capacità di allenatore e perché tra quelli con lo stipendio più alto.  Ma percorriamo la sua carriera.

Il primo a credere in lui è Thomas Tuchel, suo allenatore nell’Augsburg II. Essendo ancora legato dal contratto alla squadra, quest’ultimo gli chiede di osservare gli avversari e stilare dei resoconti dettagliati.

Alla fine dell’anno sarà proprio lui a consigliargli di diventare allenatore. Nel 2008 il Monaco 1860 lo ingaggia come vice di Marco Kurz. Nel 2010 arriva la proposta dell’Hoffenheim come allenatore della formazione Under-17. Gli ottimi risultati conseguiti gli fanno ottenere l’incarico di assistente tecnico della prima squadra nel 2012-13.

Un importante traguardo è quello che raggiunge nel 2013, quando l’Hoffenheim gli affida la conduzione dell’Under-19, con cui ottiene il titolo di campione di Germania nel 2014.

Il grande salto di categoria avviene nel 2016, quando gli viene proposta la panchina dell’Hoffenheim, sostituendo il veterano Huub Stevens, alle prese con problemi cardiaci. Diviene così il più giovane allenatore della Bundesliga, proponendosi come una vera scommessa del panorama calcistico.

Riesce a condurre alla salvezza la squadra, recuperando lo svantaggio di sette punti dalla zona di retrocessione. Nelle due stagioni successive, addirittura raggiunge un quarto e un terzo posto con qualificazione per la Champions League. Per la prima volta nella storia della società.

Nel 2018-19, ultimo anno alla guida della squadra, raggiunge il nono posto, complice anche le fatiche della Champions. Al termine della stagione gli arriva la proposta del Real Madrid. Tuttavia, nonostante il prestigio della società, declina l’offerta, preferendo crescere gradualmente come allenatore e non azzardare in una squadra così competitiva.

Nel 2019 accetta invece l’offerta dell’RB Lipsia, firmando un contratto quinquiennale. Si colloca al terzo posto ed accede alla Champions League, dove viene sconfitto in semifinale dal Psg, divenendo tuttavia l’allenatore più giovane a guidare una squadra in semifinale.

Il 27 Aprile 2021 il Bayern Monaco ufficializza l’ingaggio dell’allenatore, che siederà sulla panchina a partire dal 1 Luglio. Per rescindere il contratto con il Lipsia, il Bayern avrebbe pagato circa 25 milioni di euro.

Non conosciamo i dettagli di quanto guadagna, ma sappiamo che lo stipendio di Julian Nagelsmann è molto alto, difatti nel Lipsia avrebbe guadagnato circa 5 milioni di euro l’anno.

Anagrafica Principale
Nato a Landsberg am Lech il 23 Luglio 1987, è l'ultimo di tre figli. Inizia la sua gavetta, giocando prima nell’Augsburg, poi nel Monaco 1860. A soli 20 anni è tuttavia costretto a ritirarsi definitivamente dai campi da gioco, a causa dei frequenti infortuni al ginocchio. Conosciuto come il più giovane allenatore della storia della Bundesliga. Il suo esordio avviene il 10 Febbraio 2016, sedendo sulla panchina dell'Hoffenheim a soli 28 anni. E' anche il più giovane allenatore ad aver condotto una squadra alla semifinale di Champions, con il suo Lipsia.
Nome e CognomeJulian Nagelsmann
Data di nascita23/07/1987
Luogo di nascitaLandsberg am Lech
Professioneex calciatore, allenatore
Anagrafica Principale
Nato a Landsberg am Lech il 23 Luglio 1987, è l'ultimo di tre figli. Inizia la sua gavetta, giocando prima nell’Augsburg, poi nel Monaco 1860. A soli 20 anni è tuttavia costretto a ritirarsi definitivamente dai campi da gioco, a causa dei frequenti infortuni al ginocchio. Conosciuto come il più giovane allenatore della storia della Bundesliga. Il suo esordio avviene il 10 Febbraio 2016, sedendo sulla panchina dell'Hoffenheim a soli 28 anni. E' anche il più giovane allenatore ad aver condotto una squadra alla semifinale di Champions, con il suo Lipsia.
Nome e CognomeJulian Nagelsmann
Data di nascita23/07/1987
Luogo di nascitaLandsberg am Lech
Professioneex calciatore, allenatore
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto