• De Luca
  • Quarta
  • Bonanni
  • Valorzi
  • Leone
  • Carfagna
  • Santaniello
  • Barnaba
  • Paleari
  • Califano
  • Gelisio
  • Scorza
  • Tassone
  • Cacciatore
  • Crepet
  • Grassotti
  • Algeri
  • Napolitani
  • Dalia
  • Andreotti
  • Rinaldi
  • Meoli
  • Romano
  • di Geso
  • Casciello
  • Coniglio
  • Falco
  • Quaglia
  • Pasquino
  • Miraglia
  • Boschetti
  • Rossetto
  • Bonetti
  • Chelini
  • de Durante
  • Cocchi
  • Liguori
  • Ward
  • Mazzone
  • Bruzzone
  • Baietti
  • Catizone
  • Antonucci
  • De Leo
  • Buzzatti
  • Romano
  • Gnudi
  • Ferrante
  • Alemanno

Chi è Anastasia Kuzmina: età, altezza, genitori, fidanzato e figli

Letizia Liguori 5 Maggio 2022
L. L.
20/05/2022

Insegnante a Ballando con le stelle, chi è Anastasia Kuzmina: biografia, età, altezza, peso, fisico, origini, genitori, fidanzato, profilo Instagram e vita privata della ballerina.



Nel 2012 partecipa come insegnante di ballo all’ottava edizione del programma televisivo Ballando con le stelle, in onda su Rai Uno e vince in coppia con l’attore Andrés Gil. Partecipa anche a Pechino Express, condotto da Emanuele Filiberto di Savoia oggi da Costantino della Gherardesca.

Non è solo ballerina ma anche conduttrice televisiva in Anastasia Love Dance (DeA Kids, Super! (2013-2014) e Happy Dance (Rai Gulp, 2019).

É in Italia da quattordici anni, si è trasferita inizialmente da sola a Bologna per ballare, poi la sua famiglia l’ha raggiunta in seguito, diversi anni dopo.

Ma a parlarci di lei non sarà solo la sua biografia, Anastasia Kuzmina chi è oggi, quanti anni ha, età, origini, genitori, carriera,  e fidanzato, sarà lei stessa a svelarcelo in una piacevole intervista sulla sua vita privata.

Chi è Anastasia Kuzmina: biografia, età, altezza, peso, origini, genitori, fidanzato e figli della ballerina

Per scrivere una biografia e sapere chi è Anastasia Kuzmina, Instagram, Facebook e la partecipazione a Pechino Express e Ballando con le stelle, ci saranno d’aiuto per scoprire innanzitutto età, altezza, peso, origini, genitori, vita privata e fidanzato della ballerina.

Nasce a Kiev, in Ucraina, il 21 marzo 1993 sotto il segno zodiacale dell’Ariete. Altezza e peso non ci sono noti. Ha degli occhi azzurri magnifici e capelli biondissimi. Con il suo fascino e il suo carisma, cattura gli spettatori dal primo momento.

La ballerina ci svela che non ha sempre avuto un buon rapporto con il suo fisico. “Oggi ho un rapporto migliore col mio fisico. Mi accetto molto di più. Viviamo in un mondo basato sull’apparenza. Instagram, Facebook, Tiktok mettono in mostra degli standard di bellezza assurdi, di donne che si modificano le foto dalla testa ai piedi.” – Dichiara e continua -.

“Ricordo un periodo della mia vita in cui mi sentivo veramente brutta, mentre guardavo Instagram. Così ho deciso di smettere di seguire tutte quelle donne che a mio parere stavano facendo in qualche modo dei giochi mentali alla mia autostima. Da quel momento ho smesso di paragonarmi agli altri e lavorare tanto su me stessa. Oltretutto poi il corpo è il mio strumento: ho bisogno che sia sano e forte.”

Il suo profilo Instagram di Anastasia Kuzmina, è seguito da quasi 95 mila followers.

Rispetto alle sue origini, la ballerina ci svela che da sempre ha amato ballo e canto. “Io sono sempre stata una bambina molto vivace, parlavo anche con i muri, come anche adesso. Ho sempre amato cantare, ballare. Avevo un sacco di amici, ero tranquilla, serena, educata. Sono sempre stata molto brava a scuola, mi impegnavo, mi amavano tutti gli insegnanti, ed ero molto disciplinata, anche a danza”.

La sua vita non è stata semplice racconta. “Ho vissuto molti traumi nella mia vita:  perso un nonno, conosciuto la morte, avuto il mio papà in coma per svariati giorni. Conosco il dolore, la preoccupazione e la malattia da vicino.

E della sua vita sentimentale? Proviamo a chiederle se è mai stata innamora e se nella sua vita esiste un fidanzato, Anastasia Kuzmina ci risponde. “Io sono single, al momento. In realtà sto bene ora. Io non sono molto brava nelle relazioni. Sono una che ci tiene troppo ai propri spazi e all’indipendenza. Mi è spesso difficile innamorarmi e lasciarmi andare. Sono stata molto ferita in passato e adesso faccio molta attenzione nel fidarmi di una persona. Però sto riuscendo a cambiare idea, maturando e iniziando a pensare ad una relazione più seria e stabile con una persona con cui costruire un futuro.”

Formazione e titoli di studio della ballerina Kuzmina

Se sono note le sue Stories su Instagram, Anastasia Kuzmina chi è professionalmente, non è del tutto noto così come la formazione e i titoli di studio. Cerchiamo di ricostruire il suo curriculum professionale e partire dagli esordi.

Partiamo dai suoi titoli di studio. “La scuola in ucraina è diversa. – Ci fa sapere la ballerina di Ballando con le stelle. – “Noi facciamo la stessa scuola dai 6 fino ai 17 anni, dalle elementari alle medie alle superiori. Ora le cose sono cambiate rispetto a quando l’ho fatta io”.

Ha studiato in un liceo molto importante di Kiev, “Liceo delle relazioni internazionali”. Quando poi è arrivata in Italia, a quindici anni, si è iscritta all’istituto Turistico.

Per quanto riguarda l’università si è iscritta al DAMS a Bologna, frequentando solo un anno. Poi quando si è trasferita a Roma ha abbandonato il corso di laurea laurea di discipline delle arti e dello spettacolo, e si è iscritta a Scienze della comunicazione.

Ha continuato per altri due anni ma non si è mai laureata perché non riusciva a conciliare studio e lavoro. “Vorrei laurearmi prima o poi, è un traguardo che vorrei tanto compiere”. – Dichiara -.

I genitori di Anastasia Kuzmina, mamma e padre, l’hanno sempre appoggiata dal punto di vista lavorativo. “Hanno sacrificato tutta la loro vita per permettere a me e mio fratello di realizzare il nostro sogno di diventare ballerini. Hanno sempre appoggiato la nostra scelta, si sono tanto fidati di noi”.

Ci racconta che tornare a lavorare, insegnare, l’ha salvata mentalmente. “Nelle prime 2 settimane di guerra Ucraina Russia, non sono proprio uscita di casa. Mi sono impegnata ad aiutare l’Ucraina in tutti i modi possibili. Dopo sono dovuta tornare a lavorare ed è stata una gioia immensa.

E’ anche allenatrice, insegna danza ai bambini. “Adoro insegnare. Penso che non tutti i grandi ballerini siano anche eccellenti insegnanti. Io sono convinta di essere più brava come insegnante che come ballerina.

I miei ragazzi sono una parte importantissima della mia vita, fanno parte del mio cuore, li cresco da tanto tempo e sono preziosissimi per me. Quando sono poi arrivati anche bambini ucraini in palestra è stato bello vedere come interagiscono tra di loro. Non esistono barriere linguistiche e culturali o stereotipi, per loro. È stupendo guardarli ogni giorno mentre cercano di comunicare, abbracciarsi, anche se si conoscono da cinque giorni. È proprio l’amore che manca nel mondo in questo momento.

Da ballerina, Anastasia Kuzmina chi è oggi in TV come opinionista

Da Ballando con le stelle a Carta Bianca e La Vita in diretta, Anastasia Kuzmina chi è oggi, lo raccontano non solo le sue capacità nel mondo della danza, ma anche la sua dialettica.

L’abbiamo vista di recente a Carta Bianca. “Io non so se la mia opinione muove o conta qualcosa. Credo che in mezzo a tanti esperti il cui lavoro è anche quello di essere più oggettivi e freddi davanti a situazioni di terrore, la mia voce sia importante perché è quella del popolo, reale. Di una ragazza ucraina che può esprimere il parere della famiglia, dei miei amici” – Testimonia la ballerina -.

Sempre a proposito della guerra racconta di diversi retroscena, alla stampa dichiara che nei bunker prolifera il Covid.

Ci racconta poi dell’esperienza a Pechino Express. “È stata l’esperienza più bella della mia vita. Un viaggio meraviglioso: è una possibilità più unica che rara quella di entrare in contatto con un’altra cultura. Un altro popolo, un’altra religione molto diversa e interessante. È stato bellissimo condividere tutto questo con Andrés Gil, mio grande amico. Mi sono divertita tanto, mi sono innamorata del Nepal, un paese meraviglioso che andrebbe visitato di più. Se mi dovessero chiedere di partire domani per un altro Pechino lo rifarei subito!”

Le esperienze televisive di Anastasia Kuzmina, oggi la fanno riflettere sulla possibilità di poter condurre un programma. “A me piace molto condurre. Credo che io sia più portata a condurre i programmi per i bambini. Mi piacerebbe rifarlo in futuro e migliorare, infatti ho studiato dizione per molto tempo.” – Conclude la ballerina -.

Anagrafica Principale
Nasce a Kiev, in Ucraina, il 21 marzo 1993 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. Ha degli occhi azzurri magnifici e capelli biondi. Ha studiato al “Liceo delle relazioni internazionali”. Ha frequentato il DAMS a Bologna e Scienze della comunicazione. Nel 2012 partecipa come insegnante di ballo all'ottava edizione del programma televisivo Ballando con le stelle. Partecipa anche a Pechino Express.
Nome e CognomeAnastasia Kuzmina
Data di nascita21/03/1993
Luogo di nascitaKiev
ProfessioneBallerina
Anagrafica Principale
Nasce a Kiev, in Ucraina, il 21 marzo 1993 sotto il segno zodiacale dell'Ariete. Ha degli occhi azzurri magnifici e capelli biondi. Ha studiato al “Liceo delle relazioni internazionali”. Ha frequentato il DAMS a Bologna e Scienze della comunicazione. Nel 2012 partecipa come insegnante di ballo all'ottava edizione del programma televisivo Ballando con le stelle. Partecipa anche a Pechino Express.
Nome e CognomeAnastasia Kuzmina
Data di nascita21/03/1993
Luogo di nascitaKiev
ProfessioneBallerina
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto