• De Leo
  • Santaniello
  • Dalia
  • Gnudi
  • Mazzone
  • Ward
  • Alemanno
  • Boschetti
  • Romano
  • Coniglio
  • Napolitani
  • Catizone
  • di Geso
  • Carfagna
  • Califano
  • Casciello
  • Paleari
  • Chelini
  • Bruzzone
  • Bonanni
  • Quarta
  • Scorza
  • Cacciatore
  • Quaglia
  • Buzzatti
  • Barnaba
  • Meoli
  • Crepet
  • de Durante
  • Romano
  • Rinaldi
  • Baietti
  • Andreotti
  • Liguori
  • De Luca
  • Bonetti
  • Ferrante
  • Antonucci
  • Cocchi
  • Falco
  • Grassotti
  • Leone
  • Valorzi
  • Pasquino
  • Rossetto
  • Miraglia
  • Tassone
  • Gelisio
  • Algeri

Test medicina abolito e nuove modalità accesso al numero chiuso

Flavia de Durante 25 Maggio 2022
F. d. D.
02/07/2022

Dal prossimo anno, test medicina abolito, in arrivo nuove modalità di accesso alle facoltà a numero chiuso: cosa cambia secondo le ultime novità del MIUR.



Come sarà il test di medicina 2022, e quello del 2023, quali novità e cosa cambia? Queste domande affollano la mente degli studenti liceali, aspiranti matricole della tanto ambita facoltà di Medicina e Chirurgia.

Il test d’accesso da sempre è stato oggetto di polemiche e discussioni: domande troppo difficili, quesiti ingannevoli, numero chiuso troppo limitante. Insomma, quando arriva settembre si solleva un polverone che riguarda la prova ad accesso

Ma nei prossimi anni ci saranno grandi novità, come cambiano i test di ammissione a Medicina nel 2022 e nel 2023? É stata approvata all’unanimità la risoluzione della Commissione Istruzione della Camera sull’accesso ai corsi di laurea a numero programmato.

La modifica delle normative, tramite un decreto ministeriale ad hoc, può contare anche su una serie di fondi stanziati nell’ambito dei programmi Formazione e Cultura del PNRR (oltre che ad un ammontare di risorse statali). E non è tutto! Sembra che sarà aumentato anche del 10% il numero dei posti disponibili.

Approfondiamo nel dettaglio cosa cambia nel 2022 e 2023 per i test d’ingresso a medicina, dall’abolizione alla modifica delle domande, come sarà e come prepararsi, le ultimissime.

Test medicina abolito dal prossimo anno, a dichiararlo la ministra Messa, di cosa si tratta

Cosa cambia e come sarà il test di medicina 2023 e 2022, cosa succede al momento dell’abolizione della prova di accesso al numero chiuso? La Ministra Maria Cristina Messa si è espressa in merito, chiarendo ogni dubbio circa le nuove modalità di ammissione.

Il prossimo settembre al concorsone nazionale che conta oltre sessantamila candidati, le domande di cultura generale non ci saranno più; queste saranno infatti “sostituite da quiz di ragionamento logico e ragionamento numerico, ai quali seguirà una seconda parte disciplinare con domande di fisica, chimica, biologia e matematica.”- ha dichiarato la Ministra.-

“Dal 2023 cambia tutto. Resta il numero programmato, ma non sarà più un quiz; bensì un vero e proprio percorso, che può cominciare già al quarto anno delle scuole superiori; con corsi online gratuiti preparati dalle Università e prove di autovalutazione. E il test si potrà ripetere più volte per poter poi usare il punteggio migliore”. 

Ma come sarà il test medicina 2022, ultimissime notizie cosa dicono? In sostanza la Ministra ribadisce: “La prova di settembre 2022 sarà ancora molto simile a quello degli anni scorsi. Sarà in presenza e cartaceo, ma con alcuni aggiustamenti. Sarà ridimensionata la parte delle domande di cultura generale, restano quelle di ragionamento logico e poi il resto sarà disciplinare.”

“Dal prossimo maggio gli Atenei forniranno materiale online per le esercitazioni che potrà essere scaricato gratuitamente dagli studenti per prepararsi. E ad agosto ci saranno veri e propri corsi di preparazione, sempre online e gratuiti, curati dalle università. Chi vuole potrà fare anche un test di autovalutazione, il cui risultato resterà soltanto a disposizione dello studente stesso.”

Le nuove modalità di accesso alle facoltà a numero chiuso

Ma cerchiamo di approfondire le ultimissime sull’abolizione test Medicina 2023, cosa cambia e come sarà strutturata la prova di accesso più discussa di sempre?

“Non ci sarà più la giornata da incubo del concorsone. Ogni candidato fa un suo percorso che lo porta a sostenere un esame Tolc, si chiamerà Tolc-Medicina. Lo si potrà fare più volte all’anno (io direi due ma sono aperta a discuterne) a partire dal quarto anno delle superiori. Poi, nella data che il ministero stabilirà, ognuno inserisce il risultato migliore nella piattaforma e si formerà la graduatoria nazionale. I posti saranno assegnati secondo le disponibilità degli Atenei e le preferenze indicate dai candidati, come avviene già ora”- Ha affermato la Ministra Messa in un’intervista.-

La Ministra ha anche condiviso una riflessione legata al numero di posti disponibili annualmente per accedere alla facoltà di Medicina.

“Si tratta di un problema serio per i prossimi due anni. Scontiamo ciò che è stato programmato anni fa. Noi con il ministro Speranza abbiamo aumentato tutti i numeri, sia degli studenti che possono accedere alle scuole di specializzazione che di quelli che possono entrare all’università di Medicina. Ma le conseguenze di queste riforme non si avranno nell’immediato. Dobbiamo anche rendere più attrattivo il lavoro del medico generale che lavora nei territori locali perché sono sempre meno i giovani che vogliono fare questo lavoro.”

Cosa cambia per il test medicina e facoltà a numero chiuso nel 2022

Approfondito cosa cambia al test d’accesso a medicina nel 2023, ultimissime novità riguardano anche le nuove modalità di accesso per la prova del 2022 che si svolgerà il prossimo settembre.

“Coloro che si stanno preparando per partecipare alle prove per l’accesso programmato ai corsi di medicina nel 2022  non avranno grandi stravolgimenti rispetto al passato; la modalità di esecuzione resta la stessa con una giornata unica in tutta Italia e con la prova in presenza e su carta; mentre interveniamo sulle tipologie di domande. Meno cultura generale, più materie tecniche. Inoltre, per garantire a tutti pari opportunità, metteremo a disposizione gratuitamente materiale per la preparazione”- Ha detto Messa.-

In sostanza, dunque, cosa aspettarsi al momento del concorsone nazionale, quali novità per il 2022? Poche, ma fondamentali:

  • la sezione con i quiz di cultura generale sarà ridimensionata; si prospetta la riduzione o l’eliminazione totale delle domande, sostituite da quelle di ragionamento logico e ragionamento numerico;
  • non saranno incluse nel test delle domande del tutto incoerenti con il corso di studi scelto.
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto