• Google+
  • Commenta
3 gennaio 2015

Il Lago dei Cigni al teatro Morlacchi, Perugia sabato 10 gennaio 2015

Il Lago dei Cigni

Il celeberrimo Lago dei Cigni andrà in scena al Teatro Morlacchi di Perugia sabato 10 gennaio alle 18

Il Lago dei Cigni

Il Lago dei Cigni

Per la produzione del Balletto di Roma e la coreografia di Fabrizio Monteverde, uno dei titoli che eccellono nel repertorio del balletto classico.

I costumi sono curati da Santi Rinciari mentre Emanuele De Maria è il light designer. 

L’inimitabile musica di Cajkovskij accompagnerà gli spettatori attraverso una vicenda tanto stupenda quanto struggente.

Il Lago dei Cigni: cos’è e come nasce, tra storia, favola e legenda

Il Lago dei Cigni è una fiaba di quattro atti che si apre con la festa del ventunesimo compleanno del principe Sigfried. Il giorno seguente parte con i suoi amici per una battuta di caccia e, sulla riva di un lago, si imbatte in un gruppo di cigni. Tra questi c’è la splendida principessa Odette, tramutata in cigno dal mago Rothbart, in seguito al rifiuto del suo amore. Ella può ritornare fanciulla solo per poche ore durante la notte e potrà ritornare essere umano solo quando un uomo che ha non ha mai dichiarato amore ad altre donne le giurerà fedeltà. Sigfried, dopo aver ascoltato la sua storia, dall’alto del suo grande animo generoso, decide di salvarla. Ma l’inganno è sempre dietro l’angolo, il perfido mago camuffa la figlia Odile nella principessa Odette e inganna il principe. Quando Sigfried si accorge dell’inganno è troppo tardi. Un vera fiaba per un finale da notturno romantico. I due protagonisti Siegfried e Odette pagano con la vita l’amore che li lega. I due spiriti risorgeranno e si avvieranno verso una felicità ultraterrena. La vita imita l’arte più di quanto l’arte imiti la vita.

Il coreografo Monteverde, uno dei più rappresentativi a livello nazionale, relaziona con tatto la novella di Checov Il canto del cigno con il famoso balletto: il risultato è una versione sorprendentemente moderna per l’introspezione del testo e dei personaggi, grazie ad una incredibile invenzione coreografica, né celebrativa e tantomeno accademica. Per info e biglietteria on-line Teatro Stabile

Italo Profice


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy