• Google+
  • Commenta
9 febbraio 2015

Attacco Hacker THC SQUAD al sito Università Lum, ecco cosa è successo

Diventare hacker professionista esperto

Il 3 febbraio 2015 la LUM “Jean Monnet”, subiva  un attacco hacker con 19 azioni avvenute tra le ore 1.12 e le ore 3.09 della notte

Attacco Hacker

Attacco Hacker

Le prime notizie riportate dalla stampa, hanno attribuito l’operazione di oscurmaneto del sito della Lum, genericamnete ad Anonymous.

La stessa Università Lum comunicava alla Redazione Controcampus con un comunicato stampa che gli hacker di Anonymous attaccavano il sito web dell’Università Jean Monnet, facendo sparire dalla home page immagini ed allegati.

Tutta la vicenda dell’attacco hacker ha gettato nel panico i membri dell’Università Lum e ha preoccupatoi webmaster di tutti gli atenei.

Nelle successive ore presso la redazione Controcampus, veniva rivendicato l’Attacco Hacker da THC Squad. E allora cosa è successo realmente al sito dell’Università Lum Jean Monne? Perchè attribuire la responsabilità ad Anonymous? Sono gli autori a spiegarcelo: esclusiva intervista a THC Squad.

Se la cronaca dell’accaduto letta fin ora vi è già familiare e credete che sia tutto corretto, vi sbagliate. Innanzitutto, l’attacco hacker alla Lum non è opera degli Anonymous ma di un team chiamato THC Squad. In secondo luogo, si è trattato di un attacco hacker che non ha danneggiato nessun tipo di dato.

Last but not least, siamo andati a chiedere direttamente ai membri di THC Squad la risposta alla domanda che tutti si sono posti: perché questo attacco hacker al sito della Lum?

Attacco Hacker alla Lum: intervista agli autoridell’attaco “THC Squad”

Attacco di THC Squad alla Lum

Attacco di THC Squad alla Lum

I ragazzi di THC Squad hanno gentilmente risposto a tutte le domande che avevamo in serbo per loro. Certo, è anche nel loro interesse avere l’opportunità di precisare molte cose che sono state travisate.

Innanzitutto, il loro volersi distinguere dagli Anonymous: “Noi non siamo Anonymous, anzi su molti punti di vista siamo contrari ad Anonymous…Quelle persone non sono quel che dimostrano di essere, sono odiosi perché a volte spendono molti soldi per violare siti importanti, facendosi passare password dei database…” Un esempio? “Il sito del ministero degli interni…

Un altro membro aggiunge: “Diciamo che la cosa che ci ha dato parecchio fastidio è stata leggere gli articoli con scritto ‘Anonymous attaccano‘. – Dichiara THC Squad –

“Prima cosa, – Continua – secondo me si rovina il vero nome degli Anonymous; seconda cosa, il nome THC Squad era scritto bello in grande, per cui non capisco il motivo di scrivere Anonymous…” Dunque, sia precisato: “Non è giusto che loro si prendano il merito dei nostri attacchi…

Ma qual è il merito dell’attacco hacker all’Università Lum?  Dopo aver precisato la paternità del suddetto attacco hacker, possiamo capirne per bene la finalità?

A differenza di molti hacker, che a volte violano alcuni siti per il gusto di farlo, dietro l’attacco hacker all’Università Lum c’è qualcosa di più. C’è la volontà di dimostrare che le cose non funzionano come dovrebbero. Da veri hacker – e non cracker – l’attacco non è stato mero atto di vandalismo ma qualcosa che vuole dare il via a una serie di riflessioni.

Pannello Sito Lum visto da THC Squad al momento intervista

Sito Lum visto da THC Squad al momento intervista

Una grandiosissima università cade in basso mettendo in pericolo i loro studenti lasciando il portale centrale vulnerabile…dimostrando il massimo menefreghismo nei confronti dei loro studenti“;

“Mi piace dimostrare che i nostri dati non saranno mai al sicuro, alla fine non abbiamo mai danneggiato o ‘rubato’ dati, abbiamo solo sostituito la pagina iniziale del sito” – Aggiunge un altro membro della THC Squad. –

E attualmente, come stanno le cose? Al momento della nostra intervista, THC Squad ha ancora libero accesso al sito dell’Università Lum: “I webmaster dicono che ci hanno fermato…Ma volendo potevamo eliminare tutto…”

“Abbiamo ancora accesso al pannello nonostante il sito sia in riparazione. Questo dimostra il menefreghismo e sinceramente sono sempre a spese nostre i soldi che spendono per costruire siti” – Dice il Grippo THC Squad – “Già è troppo che il popolo affronti spese che dovrebbe fare il governo, proprio all’ordine di esso … Non devono permettersi anche di lasciare vulnerabili le strutture informatiche, ne siamo contro. Noi siamo spade della giustizia, non tocchiamo siti senza motivo. Non credo che il sindacato di Bari paghi per le riparazioni del sito… Credo che saranno sulle spese aggiuntive che affronterà il popolo. Alla fine loro possono permettersi tutto… Ma devono capire che è proprio lasciare i loro dati vulnerabili ciò che non possono permettersi, anche perché noi cercheremo di dare loro la giusta punizione. L’idiozia di queste persone è che lasciano i loro dati personali e quando vengono pubblicati gli brucia e partono gli arresti“.

Il sito assopolizia.it visto dalla thc squad

Sito assopolizia.it visto dalla thc squad

I dati sono preoccupanti. Ci sono altri siti nelle stesse condizioni?La cosa che stupisce e quando un sito viene attaccato e poi lo lasciano vulnerabile, come ne caso del sito Assopolizia. Questo non è non avere soldi, questo è menefreghismo“.

Nelle ultime ore, inoltre, La THC Squad è riuscita ad hackerare anche un server di Facebook, com’è possibile vedere cliccando qui.

Tornando all’attacco hacker al sito dell’Università Lum, ciò che emerge chiaramente dalle parole dei membri della THC Squad è che, dietro ciò che può apparentemente sembrare una bravata o un passatempo per chi è davvero bravo con l’informatica, c’è l’intenzione di evidenziare dov’è che le cose andrebbero messe a posto. Non a caso, anche se i danni potevano (e potrebbero, dato che l’accesso è tuttora possibile agli hacker) essere di maggiore entità, THC Squad ha deciso di fermarsi a un semplice “avviso”. Chi riguarderà il prossimo?

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy