• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2015

Ora solare 2015 in Italia: quando cambia l’ora legale e fa buio prima

Ora solare 2015
Ora solare 2015

Ora solare 2015

Il prossimo week end tra sabato 24 e domenica 25 ottobre abbiamo il cambio ora solare 2015 in Italia: data di quando quando cambia l’ora legale e fa buio prima e cosa succede.

L’ora solare prende il posto dell’ora legale: domenica 25 ottobre si torna un’ora indietro. Dormiremo un’ora in più una sola notte, per il resto dell’autunno e dell’inverno farà buio prima, già a partire dalle ore 18,00 del pomeriggio.

Ecco i consigli per affrontare al meglio il cambio orario del prossimo week end.

Il prossimo finesettimana sposteremo le lancette dell’orologio un’ora indietro: l’orario solare 2015 prende nuovamente il posto dell’orario legale. Come di consuetudine, la data del cambio dell’ora è stata fissata durante un week end, per limitare al minimo i danni ed i disagi che potrebbero facilmente verificarsi.

La notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre entrerà in vigore nuovamente l’ora solare 2015: dalle ore 3,00 si tornerà alle ore 2,00, consentendo quindi di recuperare un’ora di sonno in più.

I disagi che accompagnano lo spostamento delle lancette un ora indietro sono molteplici: dai disturbi del sonno alla difficoltà di concentrazione, almeno nei primi giorni. Vediamo quali sono le difficoltà che maggiormente influiranno sulle nostre abitudini con il nuovo orario.

Cambio ora solare 2015 in Italia: domenica 25 ottobre salutiamo l’ora legale

L’arrivo dell’autunno coincide con il cambio dell’ora legale in solare. Sposteremo indietro le lancette di 60 minuti e dormiremo un’ora in più. Tra i vantaggi dell’orario solare c’è sicuramente la maggior luce fin dalle prime ore del mattino: infatti, per chi è solito svegliarsi molto presto, in questi giorni ha dovuto aspettare che fossero almeno le 7-7,30 per poter godere della luce del sole. Con l’ora solare 2015, invece, quando ci recheremo a lavoro o a scuola, il sole sarà già alto nel cielo, e potremo beneficiare di maggior luce fin dalle prime ore della giornata.

Ci sono però anche degli svantaggi nell’anticipare di un’ora i propri ritmi quotidiani: infatti nei prossimi giorni, durante le ore pomeridiane sarà già buio, limitando di fatto la possibilità di fare attività all’aria aperta. Ma anche il nostro umore sarà influenzato dal cambio dell’ora legale in solare: non sarà facile andare a dormire un’ora prima, abituarsi a pranzare e cenare anticipando di fatti il proprio “abituale” appetito. Le difficoltà del sonno influenzeranno anche la nostra concentrazione: se dormiamo male o poco, ci sveglieremo stanchi e nervosi, condizionando l’intera giornata.

Vediamo dunque alcuni trucchi per limitare al minimo i disagi, e qual è l’origine di questa abitudine sorta nei primi anni del Novecento.

Consigli per abituarsi all’ora solare, cosa cambia rispetto all’orario legale

Le persone più sensibili a questo effetto “jet lag” potranno superare le iniziali difficoltà provando ad abituarsi in modo graduale al nuovo orario. Infatti passare dall’ora legale alla nuova ora dell’autunno e dell’inverno in maniera brusca potrebbe essere eccessivo, quindi è consigliabile anticipare un poco alla volta le proprie abitudini, magari un quarto d’ora al giorno.

In questo modo nel giro di una settimana ci si potrà abituare al nuovo orario, ed anche il nostro orologio biologico non subirà eccessivi traumi.

Un altro consiglio è quello di prendere delle tisane rilassanti per conciliare il sonno nei primi giorni, oppure cercare di beneficiare quanto più possibile della luce solare. Così facendo, anche se le giornate si accorciano sensibilmente, si risentirà di meno della mancanza di luce.

Studiare vicino ad una finestra, fare delle passeggiate mattutine o nelle prime ore del pomeriggio potrebbero essere la soluzione ideale per abituarsi subito al nuovo orario.

Ora solare ed ora legale: le differenze e le curiosità in Italia

Non tutti conoscono le ragioni ed i motivi che ogni anno costringono tutti gli italiani a cambiare l’ora due volte l’anno. Cerchiamo di capire meglio la questione, partendo dalla definizione di orario solare ed orario legale.

L’ora solare 2015 è l’ora che naturalmente si ricava in un dato posto in base alla posizione del sole in un dato momento. E’ dunque determinata dal passaggio del sole ed è l’ora che naturalmente si determina in base alla sua posizione.

L’ora legale, invece, detta anche orario estivo, coincide con l’orario che si ottiene sommando 60 minuti all’ora solare. E’ stata introdotta durante la Prima Guerra Mondiale per risparmiare energia necessaria per sostenere lo sforzo bellico.

La prima nazione ad introdurre l’orario legale al posto di quello solare è stata la Germania, poi anche il Governo italiano aderì all’iniziativa. Nel giro di pochi anni, tutta l’Europa si è adattata a questa consuetudine.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy