• Google+
  • Commenta
19 Marzo 2019

Equinozio di primavera 2019: data inizio e fine stagione primaverile

Equinozio di primavera 2019
Equinozio di primavera 2019

Equinozio di primavera 2019

Ecco quando comincia la primavera: data dell’equinozio di primavera 2019 fino al termine della stagione e arrivo dell’estate.

La primavera quest’anno ha inizio il 20 marzo alle 17.15, cioè un giorno prima del solito perché è in questo momento che si trova nell’equinozio primaverile ovvero il momento in cui il Sole si trova allo zenit dell’equatore della Terra.

Dopo le lunghe giornate che hanno caratterizzato la stagione invernale appena trascorsa, avremo modo di addentrarci nel mese che caratterizza il risveglio della natura.

Il cinguettio degli uccelli al mattino, il profumo delle mimose e i colori del pesco in fiore, la primavera ci mette un po’ tutti di buon umore.

Ma fin quando dura la stagione primaverile e quando comincia di preciso? Vediamolo nel dettaglio fino all’inizio della stagione estiva.

Data equinozio di primavera 2019 e inizio della stagione primaverile, perché un giorno prima

Il termine Equinozio deriva dal latino e significa “notte uguale”. Infatti nei giorni degli equinozi la durata del giorno è uguale a quella della notte (12 ore ciascuno) in tutto il mondo, perché i raggi solari incidono perpendicolarmente all’asse terrestre. In realtà l’equinozio non è un giorno, ma è un istante preciso.

È quel momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest’ultimo si trova allo zenit dell’equatore. Accade due volte l’anno (a sei mesi di distanza, a Marzo e Settembre del calendario civile).

La primavera 2019 inizierà mercoledì 20 marzo. Più precisamente alle 22.58 ora italiana del medesimo giorno.

Comunemente si ritiene che le stagioni comincino sempre il giorno 21 di marzo, giugno, settembre e dicembre. In realtà le date esatte di equinozi e solstizi dipendono dalla rivoluzione della Terra: fino al 2102 l’equinozio di primavera non sarà il 21 marzo, ma il 20 o il 19.

La primavera inizia in concomitanza con l’equinozio di primavera, in tale fase il sole si trova perpendicolare all’equatore e le ore di notte e di giorno sono uguali.

Da questo momento in poi la perpendicolare del sole si sposta salendo verso il polo nord. Quindi aumenta l’angolo prodotto dal sole nell’emisfero boreale fino al massimo dato dal 20-21 di giugno che sancisce il solstizio d’estate. In tal caso il sole è perpendicolare al tropico del cancro. Con il solstizio d’estate abbiamo la durata massima di ore di giorno.

Il giorno di equinozio di primavera è alla base del calcolo del giorno di Pasqua. Inoltre tipicamente dopo circa una settimana dall’arrivo della primavera abbiamo anche il cambio dell’ora con l’arrivo dell’ora legale che ci consente di sfruttare le ore di luce.

Fine equinozio di primavera 2019 e inizio dell’estate il 21 giugno

Con la primavera si allungano le giornate e diventa ancor più piacevole godersi una giornata in riva al mare o tra lo sbocciar dei fiori in montagna. La primavera è il mese della Santa Pasqua ed è la stagione che precede e ci prepara all’inizio dell’estate.

Il solstizio d’estate, come lo scorso anno, cadrà anche in questo 2019, il 21 giugno. L’avvento dell’estate, nella maggior parte dei casi, rappresenta per noi un passaggio piacevole. Estate spesso vuol dire, infatti, esaudire i tanto apprezzati ‘sogni’ di vacanza che si fanno nel corso della stagione invernale.

Dalle scampagnate al mare o in montagna fatte durante la primavera, avremo finalmente l’occasione di pianificare al meglio le nostre giornate. Oltre a modificare il nostro guardaroba, si allungano le giornate e ciò ci permette di sfruttare al meglio qualche ora in più di sole rispetto al freddo e grigio inverno.

Google+
© Riproduzione Riservata