• Google+
  • Commenta
26 maggio 2010

Lavorare con i pesi

Esercizio fisico: che fare? Da dove iniziare? Questo è il dilemma che affligge tutti coloro che sono intenzionati ad intraprendere un’attività sportiva.
La risposta non è univoca e soprattutto non è semplice: lo sport deve essere scelto in relazione alle attitudini del soggetto e soprattutto in base ai risultati che lo stesso vuole ottenere.

In risposta all’esigenza di avere un fisico definito, asciutto e piacevole alla vista, l’attività più idonea è senz’altro il Body Building.

L’utilizzo dei pesi, infatti, consente di agire sul corpo in modo localizzato permettendo di correggere inestetismi e di raggiungere la “forma” desiderata.
Tuttavia alcuni si tengono ben lontani da questo tipo di attività. Perché?
Più volte mi è capitato di sentire ragazzi affermare “ho paura di diventare troppo grosso” o ragazze dire “non voglio che i miei muscoli crescano”.
E’ il momento di sfatare questi tabù e fare un po’ di chiarezza.
Innanzi tutto il processo che consente la crescita muscolare si chiama “ipertrofia”. Senza scendere nei dettagli del suo funzionamento, l’ipertrofia si ottiene “rompendo” il muscolo che, per reagire a tale shock, si ricostruisce e acquista maggior volume.

Quando parliamo di crescita muscolare ci riferiamo a cambiamenti minimi: se la circonferenza del mio braccio è pari a 15 cm, non diventerà certo pari a 20 la settimana successiva (magari fosse così semplice!). Per poter aumentare la massa muscolare come un vero body builder un solo anno non basta. Servono tempi lunghi di allenamento ed alimentazioni adatte.

Il lavoro con i pesi, pertanto, può essere effettuato da chiunque senza il rischio di crescite fuori misura. Quante volte si sentono ragazze lamentarsi di fastidiosi inestetismi o che vorrebbero modificare alcune parti del loro corpo? Anche per loro, la soluzione migliore è il lavoro con i pesi.

I protocolli di allenamento non sono standardizzati, devono, al contrario, essere personalizzati in base alle caratteristiche di ogni singolo “atleta”.

Abbandoniamo i nostri timori, indossiamo la tuta e rechiamoci in palestra: l’istruttore vi seguirà passo per passo con programmi adeguati e rispondenti alle vostre esigenze. Unica raccomandazione: evitare il fai da te. Il lavoro con i pesi è utile ma potenzialmente pericoloso se fatto senza criterio e senza una guida. Affidatevi sempre al vostro “trainer” che sarà felice di rispondere anche alle domande più strane e soprattutto sarà soddisfatto quando vi vedrà finalmente “in forma”.

Fabio Sammartino

Google+
© Riproduzione Riservata