• De Leo
  • Barnaba
  • Boschetti
  • Rinaldi
  • Valorzi
  • Paleari
  • Algeri
  • Dalia
  • Andreotti
  • Bruzzone
  • Gnudi
  • Ward
  • Cocchi
  • Romano
  • De Luca
  • Crepet
  • Alemanno
  • Rossetto
  • Quaglia
  • Califano
  • Casciello
  • di Geso
  • Miraglia
  • Buzzatti
  • Mazzone
  • Quarta
  • Meoli
  • Carfagna
  • Grassotti
  • Cacciatore
  • Gelisio
  • Romano
  • Pasquino
  • Bonetti
  • Scorza
  • Falco
  • Bonanni
  • Coniglio
  • Chelini
  • Catizone
  • Tassone
  • Baietti
  • Napolitani
  • Liguori
  • Leone
  • Santaniello
  • Ferrante

Conoscersi su internet: Tinder, Instagram, Telegram e Facebook

Flavia de Durante 25 Marzo 2021
F. d. D.
01/08/2021

Tinder, Instagram, Telegram, Facebook, WhatsApp, conoscersi su internet, social network e siti di incontri: come fare colpo a distanza, quanto dura, rischi e pericoli.

Tra gli innumerevoli mezzi utili che ci consegna il web per trovare amici in chat, quello dei siti d’incontro e app per conoscere gente online è certamente uno dei più utilizzati.

I siti per fare nuove amicizie presenti sul web, nell’era digitale, rappresentano un luogo alla portata di tutti e le persone che si affidano a queste piattaforme sono fiduciose di trovare amore e amicizie in rete. Utenti di ogni tipo e età sfruttano queste applicazioni di dating quotidianamente.

La grandezza del fenomeno delle conoscenze che nascono su internet è confermata da numerose statistiche. Un sondaggio del Pew Research Center, nel 2015, ad esempio, ha dimostrato che il 5% delle coppie si è formata grazie ad una di queste applicazioni. Solo due anni dopo, invece, il The Knot ha rilevato che il 19% delle coppie si è conosciuta attraverso un sito di incontri. Un’altra statistica ha chiarito che oltre il 30% degli utenti statunitensi di internet tra i 19 e 29 anni utilizza app di appuntamenti.

Come si evince da questi dati, a conoscersi su internet Tinder, Meetic, Instagram, Telegram, Facebook, WhatsApp sono principalmente persone che vogliono flirtare e trovare l’amore online. Ad esempio, proprio l’80% di questi utenti afferma che l’obiettivo principale dell’uso della chat di incontri è quella trovare un partner.

A spiegarci come fare conoscenza nel modo giusto, come fare colpo sui social network e siti d’incontro, come trovare amore, amicizia e flirt online e quali sono le migliori app e siti di dating, sarà il social media manager Roberto Buzzatti.

Se poi dura davvero l’amore nato sui siti d’incontro come Tinder e Meetic e quali sono i pericoli e rischi legati nel fare conoscenze online, è lo psichiatra Paolo Crepet a dircelo.

Come conoscersi su Internet, Tinder, Meetic, Instagram, Telegram, Facebbok: dove e come fare

E’ costantemente in crescita il numero di persone che sceglie di aprire un profilo su app e siti di incontri per conoscersi su internet o cercare amore o amicizia.

E’ il social media manager Roberto Buzzatti a dirci quali sono i migliori siti di incontro e app per conoscere una persona online, quando, come usarle e come fare colpo a distanza.

“Tutto è relazione: lo è un rapporto tra due persone tanto quanto quello tra due aziende. Il
processo attraverso il quale si conquista la controparte è una vera e propria battaglia fatta di
programmazione, strategia, mosse e contro mosse. Ci insegna Sun Tzu ne “L’arte della guerra” che “la natura del terreno può essere di grande aiuto in battaglia”. In questo senso i social media sono arrivati in aiuto.”- Ci fa sapere Buzzatti.

Meglio i social come Instagram, Facebook per conoscersi su internet o siti d’incontro come Tinder e Meetic o app per cercare e trovare la persona giusta?

“Dipende dagli obiettivi che si hanno. Se il fine è quello di conquistare una persona in particolare, strategicamente, eviterei piattaforme tematiche come Tinder. Lì il solo fatto di iscriversi rappresenta una palese dichiarazione di intenti. Se è vero (com’è vero) che l’amore è guerra, rendere noto dall’inizio il proprio intento è il miglior modo per fallire nell’obiettivo. Usate Instagram, un terreno decisamente più neutro.”

E’ importante scegliere il posto giusto, ma anche il modo migliore per conoscersi su internet e incontrare persone online sul web come amici o partner.  Ma come fare colpo su una ragazza o ragazzo online?

“Esistessero dei precisi passaggi tecnici per conquistare qualcuno online, sarebbe tutto davvero
noioso. Il mondo del lavoro ci insegna che la conquista sta alla base di ogni relazione. Ogni giorno mi confronto con la gestione di svariate relazioni con i miei Clienti e credetemi, non fa differenza con quelle sentimentali. È un gioco di equilibri in cui devi essere te stesso ma allo stesso tempo devi comprendere quali siano le aspettative della controparte per tarare i tuoi modi sulle sue frequenze.” – spiega il social manager.

“Comunque, in generale, partirei dallo studio della persona che intendiamo conquistare. Dov’è più attiva, come usa i social, con quali profili interagisce maggiormente? Uno studio attento del profilo ci può offrire moltissime informazioni utili a stabilire il metodo di approccio più proficuo. Ricordo che io feci esattamente la stessa cosa qualche anno fa su Twitter, quand’ero a caccia di una chance per cambiare la mia vita attraverso un noto imprenditore italiano. Un titolo di giornale definì quel periodo come “un corteggiamento web durato anni”. Perché di fatto di questo si tratta quando si vuole attivare l’interesse di qualcuno nei nostri confronti. In termini pratici, nel mio caso, si trattò di capire il suo linguaggio e i suoi interessi, farli miei e riproporlo, e utilizzarli per suscitare interesse.”

E sui social? Ci sono strategie per conoscersi su Instagram, Facebook, Twitter e Linkedin e per conquistare una ragazza/o?

“I social sono strumenti pieni di possibilità, ma l’innesco di un interesse avviene per motivi vecchi come il mondo. A differenza della vita reale, però, sui social possiamo modificare la nostra immagine apparendo molto diversi da come siamo realmente. I social possono restituirci un maggior numero di soddisfazioni in termini di risultato. Che però sarà effettivo solo fino a quando questo si consumerà “in digitale”. Su Instagram puoi essere chi vuoi e quindi, potenzialmente, piacere a chi vuoi.

Catfishing e rischi di fare amicizia sui social network e online

Se conoscere una persona dal vivo “in presenza” è un fatto imprevedibile, figuriamoci conoscersi su internet quanti rischi può avere, tanto più se la conoscenza avviene su siti d’incontro. Ci riferiamo al fenomeno ingannevole del “catfishing”: cos’è e cosa fare è il social media manager Roberto Buzzatti a spiegarcelo.

“Fingersi una persona diversa attraverso un sockpuppet (ossia un profilo falso creato per creare un’identità falsa online) è tipico del web. Sui social nasce l’esigenza di una persona di crearsi una personalità completamente differente dalla sua per avvicinare qualcuno. Una relazione nata con un sockpuppet è evidentemente inutile. Se non persino dannosa nel momento in cui la vittima vive un trasporto per il finto amante.”– Chiosa Buzzatti.-

“Sfatiamo anche il mito dei profili ultrapopolari. Se il profilo con il quale state interagendo ha decine di migliaia di followers e vi state chiedendo il perché, provate a cercare il nome di quella persona su Google. Se è così popolare, non potranno non esserci un bel po’ di risultati. Oppure c’è qualcosa che non va, come spesso accade.”

“Se vi trovate alle prese con una relazione digitale, accorciate i tempi di permanenza in chat o direct message. Portatela, con la giusta dose di attenzione, sul piano reale. Una telefonata per
cominciare e un caffè direi che sono la strada giusta. Considerate i social come un’opportunità di ampliare il ventaglio delle vostre conoscenze, ma non sostituiteli mai con la vita vera.“- conclude Roberto Buzzati.

Perché conoscersi su internet per cercare amore e amicizia

Chi sceglie di conoscersi su Tinder, Instagram, Telegram, Facebook, app o siti di incontri  lo fa spesso anche per evadere, momentaneamente dalla realtà.

Un prolungato rapporto online, il trovarsi a chiacchierare, a confidarsi con qualcuno attraverso chat di dating sul web vuol dire non includere il contatto umano, il dialogo “faccia a faccia”.

Abbiamo chiesto allo psichiatra e sociologo Paolo Crepet quali siano i motivi che ci spingono a cercare amore o amici online e sui social network.

“Dipende dalla maturità e dall’esperienza delle persone, da una parte. Dall’altra dipende da che tipo di frequentazione virtuale si fa e come si porta avanti. Quanto si può conoscere di una persona parlando con lei esclusivamente online? Questi mezzi possono essere utili, ma certamente per un tempo limitato. Poi serve un incontro reale.“- ci spiega Crepet.

Relazioni nate online e proseguite poi nella vita reale sono la dimostrazione dell’utilità di app per conoscersi su siti d’incontro. Spesso, però, le conoscenze online non hanno esiti positivi. Magari ci si ritrova a chiudere una fallimentare relazione nata tramite una chat.

“E’ importante tener presente anche il grado di ingenuità e di aspettative che la persona che utilizza questi canali ha. Se si affrontano le chat virtuali per conoscersi su internet considerandole la strada più vera per legarsi all’altra persona, si sbaglia di grosso! Le aspettative si creano dagli incontri reali.”

Cosa ci spinge a conoscersi su internet, a cercare un amore, relazioni e partner online?

“In alcuni casi ci sono persone che per ragioni pratiche o per disagi a relazionarsi con l’altro, utilizzano le chat di incontri nel modo giusto. Questo è positivo, perché si coglie un’iniziale opportunità di relazione. Non credo che la rete sia unicamente una foresta di dubbi: ci sono quelli, ma c’è anche gente per bene.” – ci spiega lo psichiatra -.

“Ovviamente, però, cercare una conoscenza sul web potrebbe essere anche un sintomo di forte insicurezza. In questo caso la tecnologia non ti fa fare quell’atto di coraggio che, una volta, la vita ti imponeva. Da un lato quindi è un aiuto, ma dall’altro non ci si sforza e ci si accontenta: i social ti indicano vie troppo facili e possono essere trappole. Nei casi più gravi, possono verificarsi anche questioni di identità, come nel fenomeno dei profili fake, o ci si può imbattere in personaggi pericolosi.”  – Conclude Paolo Crepet -.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Studentessa di Lettere Moderne all'Università degli studi di Salerno. Profondamente ecologista e ambientalista, mi occupo di volontariato animalista. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. Amo da sempre la lettura e mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto