• Google+
  • Commenta
29 settembre 2010

Studenti LUB nella finale del concorso Nokia

C’è un progetto della Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano tra i 5 finalisti del concorso Nokia al quale hanno partecipato 96 gruppi di tutta l’Italia. Nell’ambito del Nokia University Program veniva chiesto agli studenti delle Università italiane di inventare un’applicazione per smartphone: gli studenti Julia Niedermair, Daniel Colm e Rudi Facchini di Bolzano hanno proposto l’”App-dater”, l’applicazione multiuso perfetta per far incontrare persone dagli interessi comuni in una specifica zona geografica. Fino al 12 ottobre lo si può votare sul sito di La Repubblica.

Creare un canale di comunicazione diretto fra impresa e Università è il sogno di imprenditori e studenti. Per realizzarlo occorrono fondi, esperienza in entrambi i campi e dimestichezza con la new technology. La Nokia, che con questo obiettivo ha creato, nel 2003, il Nokia University Program, un concorso che premia i progetti studenteschi più innovativi in ambito tecnologico.

Tema del 2010: un’idea da trasformare in applicazione per gli smartphone, supportando il progetto con un “business model” a sostegno di determinati obiettivi commerciali. “Sono fiero che i nostri studenti abbiano creato un modello con il quale sono stati selezionati in finale”, sottolinea prof. Maurizio Murgia, preside della Facoltà di Economia alla Libera Università di Bolzano.

I progetti che sono entrati in finale rappresentano l’eccellenza universitaria italiana da nord a sud. Tra questi c’è l’”App-dater”, applicazione pensata dagli studenti della Libera Università di Bolzano. I progetti finalisti si possono votare online fino al 12 ottobre. Al più votato online andrà un premio speciale.

Si vota sulle pagine online di La Repubblica:

http://temi.repubblica.it/repubblica-sondaggio/?pollId=2213

Google+
© Riproduzione Riservata