• Google+
  • Commenta
19 gennaio 2011

Ricerca, imprese, lavoro. Il trasferimento tecnologico tra problemi ed opportunità

Essere competitivi sempre e comunque. E’ questo l’imperativo con il quale oramai un numero elevato di soggetti decide, vuoi per saggezza, o per calcare l’onda del rischio, di immettersi nel mondo delle imprese generando un mercato sempre più fitto di contatti, di lavoro e portando con essa una tecnologia sempre più all’avanguardia.

Le imprese proprio per questo sono considerate a ragion veduta come il luogo (inteso anche in alcune circostanze, in senso metafisico), dove il soggetto imprenditore decide di aprire i cordoni della borsa, per apportare diversi correttivi in modo da rendere sempre più competitivo il proprio lavoro. Il tutto senza tralasciare l’aspetto economico. Elemento cardine e inscindibile per l’individuazione del soggetto imprenditore.

Il tema della concorrenza, dell’imprenditore, delle risorse economiche da immettere sul mercato, è sempre in auge. Discorsi questi che interessano anche giovani generazioni, soprattutto se il tema viene affrontato negli atenei del nostro Paese.

Ne è testimonianza, una conferenza che è stata organizzata all’Università degli Studi di Bari il giorno 17 Gennaio 2011 dal titolo “Ricerca, Imprese, Lavoro: il trasferimento tecnologico tra problemi e opportunità”.

A parlare di questo tema, il dott Angelo Visconti, (presidente del CNR di Bari) della dott.ssa. Giuliana Trisorio Liuzzi, (presidente dell’Agenzia della Regione Puglia per la tecnologia e l’innovazione) e del magnifico rettore del Politecnico di Bari prof Nicola Costantino.

“Ritengo che sia fondamentale – sostiene il magnifico Rettore UniBa prof Corrado Petrocelli alla conferenza di presentazione – parlare di questi problemi di carattere economico e perchè no anche di stretta attinenza sociale. Il mercato delle imprese è in continua evoluzione e per questo è sempre giusto conoscere in maniera specifica le manovre che da essa possono scaturire. Questo discorso assume una valenza ancora più sana se viene proferito dinanzi ad una platea composta anche da giovani che hanno voglia di apprendere e di immettersi nel mondo lavorativo con un bagaglio molto efficace di notizie”.


Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy