• Google+
  • Commenta
9 aprile 2011

Emergenza profughi, 1500 attesi in Emilia Romagna

Sono già in arrivo i primi 1500 profughi su 3700 che dovranno essere ospitati nella regione dell’Emilia Romagna, sulla base di un accordo con il Governo. Sono già state stabilite le percentuali di distribuzione di così tante persone: il 22,7% a Bologna, il 15,9% a Modena, il 12% a Reggio Emilia, il 10% a Parma, l’8,9% a Forlì e Cesena, l’8% a Ferrara, il 7% a Rimini e infine il 6,10% a Ravenna.

Il sottosegretario alla presidenza della regione Alfredo Bertelli, spiega che entro 10 giorni verrà stabilito un piano dettagliato di accoglienza, e che comunque l’ospitalità per i minori è garantita da subito. All’interno di questo primo gruppo vi sono –come si legge in una nota del piano della Regione- “persone che sceglieranno di avvalersi del permesso temporaneo previsto dall’articolo 20 del testo unico sull’immigrazione”, oltre che i primi profughi in arrivo dalla Libia. A Bologna in particolare sono attese circa 330 persone adesso, ma in totale ne dovranno arrivare più di 800; a Modena invece ne sono attesi circa 700.

Dalla fase dell’emergenza siamo passati alla fase dell’accoglienza cui noi faremo fronte con uno sforzo collettivo e coordinato di tutta la comunità regionale” ha dichiarato Bertelli “Stiamo valutando i luoghi dell’ospitalità provincia per provincia per rispondere in tempi rapidi con strutture adeguate e attrezzate”. E’ necessario infatti trovare delle strutture adatte a ospitare i profughi, dato che l’ipotesi di costruzione delle tendopoli è stata immediatamente accantonata.

Eleonora Lena

Google+
© Riproduzione Riservata