• Dalia
  • Falco
  • De Luca
  • Gelisio
  • Paleari
  • Vellucci
  • Meoli
  • Romano
  • Del Sorbo
  • Barnaba
  • Coniglio
  • Romano
  • Casciello
  • Quarta
  • Leone
  • Miraglia
  • Ward
  • Mazzone
  • Buzzatti
  • di Geso
  • Liguori
  • Catizone
  • Russo
  • Pasquino
  • Quaglia
  • Bonetti
  • De Leo
  • Rossetto
  • Crepet
  • Scorza
  • Bruzzone
  • Bonanni
  • Cacciatore
  • Tassone
  • Gnudi
  • Chelini
  • Boschetti
  • Andreotti
  • Rinaldi
  • Algeri
  • Valorzi
  • Grassotti
  • Santaniello
  • Abete
  • Alemanno
  • Baietti

Elenco ministri con portafoglio Governo Draghi: chi sono e partiti

Flavia de Durante 18 Febbraio 2021

Completo di biografie, elenco ministri con portafoglio del Governo Draghi, chi sono i nomi già noti, le conferme, le new entry, i ruoli, i partiti.

Tra il 12 e il 13 Febbraio 2021 sono stati presentati e hanno prestato giuramento nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella i ventitré nuovi componenti della squadra di governo.

La lista dei nomi dei nuovi ministri del governo Draghi è stata diffusa. Sappiamo chi sono, di quali partiti politici fanno parte, e dopo aver prestato giuramento, da metà febbraio sono entrati a Palazzo Chigi. Il team che affiancherà il neo-premier appare estremamente eterogeneo.

Quattordici sono i nomi dei ministri con portafoglio, nove quelli della lista, che sono invece senza dicastero. L’età media è di 54 anni, solo otto sono le donne ministre  e la maggior parte del team di governo proviene dal Nord Italia. Molti i politici, che fanno quindi parte di partiti noti e popolari. Sono invece pochi i tecnici che hanno, però, ruoli fondamentali.

Oltre ai ministri, il nuovo premier ha presentato anche il sottosegretario alla presidenza del consiglio: è Roberto Garofoli. Soffermiamoci sui nomi nell’elenco ministri con portafoglio di Draghi. Vediamo chi sono, a quale dicastero sono stati affidati, e a quali partiti politici appartengono.

Elenco ministri con portafoglio Governo Draghi, conferme, novità e reazioni politiche

Tutti i nomi dell’elenco ministri con portafoglio di Draghi Mario:

  • Affari Esteri e Cooperazione internazionale: Luigi Di Maio
  • Interno: Luciana Lamorgese;
  • Giustizia: Marta Cartabia;
  • Difesa: Lorenzo Guerini;
  • Economia e Finanze: Daniele Franco;
  • Sviluppo economico: Giancarlo Giorgetti;
  • Politiche agricole alimentari e forestali: Stefano Patuanelli;
  • Ambiente, tutela del territorio e del mare: Roberto Cingolani;
  • Infrastrutture e trasporti: Enrico Giovannini;
  • Lavoro e politiche sociali: Andrea Orlando;
  • Istruzione: Patrizio Bianchi;
  • Università e ricerca: Maria Cristina Messa;
  • Beni e attività culturali e turismo: Dario Franceschini;
  • Salute: Roberto Speranza.

Diverse sono le conferme del governo Conte bis. Lamorgese all’interno, Guerini alla difesa, Franceschini alla cultura, Di Maio agli affari esteri.

Quella di Roberto Speranza come Ministro della Salute è senza dubbio la conferma più al centro dell’attenzione pubblica. Vista l’esperienza del ministro nel 2020, questa deve essere stata una scelta volta a garantire una certa continuità di gestione nella guerra contro il Covid-19. 

Tra le novità principali, in risalto la mancanza del ministero dello Sport e l’attesa ricostituzione del dicastero del Turismo come autonomo. Quindi con portafoglio, coordinato da Massimo Garavaglia.

In generale, la risposta politica al nuovo governo risulta essere buona.

“Buon lavoro al nuovo Governo Draghi che sosterremo con lealtà e convinzione.” Scrive su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti, e Matteo Renzi, di Italia Viva, è della stessa opinione. Tramite Twitter infatti commenta: “Una squadra di alto livello, con alcuni ingressi di straordinario valore.”

L’elenco dei ministri soddisfa anche il Movimento 5 Stelle che augura. “Buon lavoro a tutti i ministri pentastellati” e poi in particolare, “al professor Roberto Cingolani, il cui profilo risponde a quello auspicato dal M5S.

Per Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, invece, l’elenco presentato dal premier Draghi sembra essere un compromesso. “Rispolvera buona parte dei ministri di Giuseppe Conte”.

Non è l’unica ad essere parzialmente scontenta dell’elenco dei ministri attuali, poiché qualche dubbio in generale resta, come quello a proposito dello scarso numero di donne nominate.

Laura Boldrini si pronuncia in merito, intervistata al programma “Le Iene”: “Nel partito democratico su tre posizioni di ministri non c’è una donna, e questo io lo trovo molto grave.”

Chi sono i ministri con portafoglio del Governo Draghi: i politici

Vediamo adesso quali sono nell’elenco ministri di Draghi, i partiti che hanno ottenuto più dicasteri: la lista completa con l’indicazione della provenienza politica.

  • Affari Esteri: Luigi Di Maio: 34enne, M5S, tra i più giovani elementi del nuovo governo. Arriva nel panorama politico nel 2007 seguendo le idee di Beppe Grillo. Vicepresidente della Camera a soli 26 anni. Poi ministro del Lavoro e vicepremier tra il 2018 e il 2019.
  • Difesa: Lorenzo Guerini: Dal 2019 ricopre questo ruolo. 54 anni, appartenente al Pd, è stato sindaco e poi presidente della provincia di Lodi.
  • Sviluppo economico: Giancarlo Giorgetti: 54 anni, fedelissimo a Matteo Salvini. Vicesegretario della Lega, nel 2018 Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con Giuseppe Conte.
  • Politiche agricole: Stefano Patuanelli: 47 anni, è uno tra i primi nomi del M5S e viene collocato nell’area moderata del partito. Con il governo Conte è stato Ministro dello sviluppo economico.
  • Lavoro: Andrea Orlando: 52 anni, ex ministro dell’ambiente nel governo Letta. Poi della giustizia con Renzi e Gentiloni, è vicesegretario del Pd.
  • Turismo: Dario Franceschini : 62enne, ha ricoperto questa carica sia nel governo Conte Bis che nei governi Renzi e Gentiloni. In politica sin dagli anni novanta, è stato segretario nazionale del Pd.
  • Salute: Roberto Speranza: 42 anni, Leu, segretario di Articolo Uno. E’ uno dei volti più noti del governo Conte II dato lo stato di emergenza da pandemia per Covid-19. Dal 2013 al 2015 era stato capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati.

Chi sono i nuovi ministri con portafoglio del Governo Draghi: i tecnici

Ecco invece l’elenco ministri senza partito, i cosiddetti “tecnici” del governo Draghi.

  • Interno: Luciana Lamorgese: 67 anni, prefetto di Milano nel 2017 e 2018. Con i governi Conte la ministra si è occupata di gestire l’impegno legato allo sbarco dei migranti in Italia scontrandosi, spesso, con Matteo Salvini che l’accusava di non prendere misure sufficientemente rigide.
  • Giustizia: Marta Cartabia: 58 anni, professoressa di diritto costituzionale e prima donna presidente della Corte costituzionale. Tra le priorità dei suoi provvedimenti con Draghi spiccano quelli in merito alla condizione nelle carceri e alla riforma della giustizia civile.
  • Economia: Daniele Franco: 67 anni, vicino al premier Draghi, arriva proprio dal Mef e dalla Banca d’Italia. Nelle sue mani c’è uno dei compiti più ardui, specialmente per via della gestione dei miliardi del Recovery Fund.
  • Ambiente: Roberto Cingolani: 60 anni, fisico. Richiesto fortemente dal M5S e appoggiato dalla maggior parte dei partiti politici, è responsabile ora della Transizione Ecologica. Nel 2019 è stato nominato Chief Technology and Innovation Officer della società del settore difesa e aerospazio Leonardo.
  • Trasporti: Enrico Giovannini: 63 anni, laureato in economia, portavoce dell’ASviS. Vanta un’importante e vasta carriera accademica. Nel 2013 fu Ministro del lavoro del governo Letta.
  • Istruzione: Patrizio Bianchi : 68enne, economista, accademico. Da sempre interessato all’ambito della scuola e della sua gestione: testimonianze sono le sue pubblicazioni riguardanti questo tema.
  • Università: Maria Cristina Messa: 59 anni, medico. Specializzata in Medicina Nucleare e autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, è rettrice dell’Università degli studi di Milano-Bicocca.
© Riproduzione Riservata
avatar Flavia de Durante Studentessa di Lettere Moderne all'Università degli studi di Salerno. Profondamente ecologista e ambientalista, mi occupo di volontariato animalista. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. Amo da sempre la lettura e mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto