• Google+
  • Commenta
19 aprile 2011

Università di Sassari : 109 Pergamene

IL RETTORE E IL PRORETTORE HANNO CONSEGNATO LE PERGAMENE DI DOTTORATO A 109 DOTTORI DI RICERCA DELL’ATENEO DEI CICLI XXII E XXIII.

Il rettore Attilio Mastino e il prorettore Laura Manca, hanno consegnato stamattina le pergamene di dottorato a 109 dottori di ricerca dei cicli XXII e XXIII nel corso della tradizionale cerimonia che si è svolta stamattina nell’aula magna dell’Ateneo.

Alla cerimonia hanno partecipato anche i direttori delle undici scuole di dottorato dell’Ateneo, le quali, al loro interno, hanno diversi indirizzi specifici.

Alle Scuole di dottorato afferiscono 490 docenti dell’Università di Sassari, 78 di altri Atenei o enti di ricerca italiani e 17 provenienti da Università straniere. I dottorandi attualmente in corso sono 391.

Per quest’anno accademico (2010- 2011) l’Ateneo di Sassari ha assegnato 107 borse di dottorato, di cui 44 sono state finanziate dalla Regione Sardegna nell’ambito del P.O.R. FSE 2007/2013. La Regione si già impegnata a finanziare altre borse nei due anni successivi.

Ogni Scuola di dottorato ha inoltre a disposizione una borsa assegnata dall’Ateneo per gli studenti stranieri.

“Il nostro Ateneo – ha spiegato il rettore Mastino – ha raddoppiato il numero di borse a disposizione dei dottorandi rispetto all’anno scorso, grazie anche al fondamentale contributo della Regione Sardegna. Inoltre, valuto positivamente l’introduzione, nel nuovo regolamento dei dottorati di ricerca, dei principi della valutazione e della premialità. Questa è la direzione giusta da percorrere per fare in modo che l’alta formazione universitaria diventi uno degli strumenti formativi alla base del processo di sviluppo del nostro territorio”.

“I dottori di ricerca che ricevono oggi la pergamena – aggiunge il prorettore Laura Manca – sono i primi allievi delle nuove Scuole di dottorato che concludono il triennio da quando sono state istituite nell’anno accademico 2006/2007 al posto dei vecchi corsi di dottorato. Ci auguriamo che faranno parte della nuova classe dirigente del Nord Sardegna”.

Google+
© Riproduzione Riservata