• Google+
  • Commenta
21 giugno 2011

Giorno della laurea a San Marco a Cà Foscari Lectio di Severgnini

Messi a punto tutti gli aspetti organizzativi per la proclamazione di oltre 500 neo dottori nella cornice dell’area marciana venerdì 1 luglio

VENEZIA

Beppe Severgnini come relatore d’eccezione per la cerimonia di laurea in piazza San Marco. Momento unico per il quale nei giorni scorsi sono stati messi a punto tutti gli aspetti organizzativi. E per tutelare il cuore della città, pronto il vademecum con le indicazioni su come vivere la piazza indirizzato agli studenti per evitare festeggiamenti che mettano a rischio il decoro dell’area marciana.

BEPPE SEVERGNINI E IL TEMPO

Sarà Beppe Severgnini a tenere il discorso agli studenti di Ca’ Foscari che venerdì 1 luglio si diplomeranno con piazza San Marco a fare da sfondo. Il giornalista e scrittore salirà sul palco dopo l’intervento del rettore Carlo Carraro e del sindaco Giorgio Orsoni e il discorso di uno studente. Il suo discorso intitolato “Tutte le T del tempo che viene” sarà incentrato sul futuro e sull’importanza delle motivazioni nelle scelte che i neo dottori si troveranno di fronte.

Un traguardo che per la prima volta verrà tagliato in un contesto assolutamente unico. Per scelta del rettore Carraro infatti il giorno della laurea a Ca’ Foscari è stato trasformato in un evento senza precedenti. Con la proclamazione di oltre cinquecento neo dottori all’ombra del campanile di San Marco e davanti a una platea di circa duemila tra genitori e parenti.

IL RETTORE

«Beppe Severgnigni è giornalista e scrittore brillante per il quale ho una grande stima – spiega il rettore Carlo Carraro – gli abbiamo chiesto di parlare ai nostri laureandi in un giorno così importante per loro perché crediamo che la sua esperienza e la sua formazione gli consentano di trovare le parole giuste per indirizzare i ragazzi verso le sfide che dovranno affrontare. E anche perché è stato uno dei primissimi a capire il valore di questa iniziativa».

La cerimonia viene organizzata con il sostegno del Comune di Venezia, con l’approvazione da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna e con il contributo di Veneto Banca.

Nei giorni scorsi infatti si è tenuta a Ca’ Farsetti la conferenza dei servizi, in seguito alla quale sono stati messi a punto tutti gli aspetti organizzativi pratici dell’evento. «Tengo a ringraziare personalmente il Comune e il sindaco Giorgio Orsoni per l’appoggio che da subito ci ha assicurato, così come la Soprintendente Renata Codello per la collaborazione con l’Università che mi auguro possa trovare anche nuove forme in futuro» sottolinea Carraro.

I NUMERI

La macchina organizzativa di Ca’ Foscari si è messa in moto ultimando la progettazione dello spazio sotto le procuratie nuove dove avverrà la proclamazione, seguendo e condividendo le indicazioni della Soprintendenza, valutando l’impatto sull’area insieme ai vigili e ai tecnici comunali. L’area attrezzata per 2.500 persone verrà transennata. Sul lato dove si trova il museo Correr verrà allestito un palco lungo 9 metri e 45, largo 8 e alto un metro e mezzo. Sei le uscite di sicurezza.

VADEMECUM PER I LAUREANDI

Nello spazio potranno entrare esclusivamente le persone che si sono prenotate in precedenza dalle pagine del sito web di Ca’ Foscari, da cui gli studenti hanno potuto prenotare i propri posti e quelli per i loro familiari.
Gli inviti a laureati ed ospiti per l’ingresso all’area in piazza San Marco verranno distribuiti da giovedì 30 a partire dalle ore 10 e fino alle 17 nel cortile di Ca’ Foscari. E venerdì 1 luglio dalle ore 9 alle ore 15. Entro le 16.30 laureandi, parenti e amici dovranno essere nell’area dedicata alla cerimonia.
Ai laureandi verrà inviato un vademecum con tutte le indicazioni su come accedere all’area della laurea e sullo svolgimento della cerimonia di proclamazione durante la quale i laureandi verranno chiamati uno per uno e verrà consegnato loro dal rettore il diploma di laurea. Ca’ Foscari raccomanda a laureandi e loro amici e parenti di evitare ogni forma di festeggiamento che possa mettere a rischio o ledere il decoro dell’area marciana, uno degli spazi più belli, ma anche più delicati del mondo. Raccomandazione incardinata sul regolamento di polizia municipale che prevede multe e sanzioni per chi imbratta e danneggia il suolo pubblico.
La cerimonia inizierà alle ore 17. Alle 17.30 è previsto l’intervento di Severgnini. Mentre la consegna dei diplomi di laurea inizierà alle 18. La giornata si concluderà alle ore 19.30.
documento d’identità, all’indirizzo mail comunica@unive.it indicando come oggetto: ACCREDITO GIORNO DELLA LAUREA. La richiesta deve pervenire entro mercoledì 29 giugno.

Stefano Tassone

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy