• Google+
  • Commenta
29 novembre 2011

Unipd: Manuela Bellodi racconta la caccia alle streghe

Sarà la poetessa Manuela Bellodi, venerdì 2 dicembre alle ore 17.00, in Archivio Antico di Palazzo del Bo, a tenere la seconda lezione del Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne – “Tra differenza e identità”, con la presentazione del suo libro “L’altro olocausto: la stregoneria dall’inquisizione ai giorni nostri”.

Il volume, che racconta la storia dell’Inquisizione, è incentrato sulla caccia alle streghe e ripercorre le tappe salienti di alcuni processi per stregoneria (come quello noto di Veronica Franco) per stimolare interessanti riflessioni sulla condizione femminile di allora e su quella attuale. Con quest’opera la poetessa intende testimoniare il valore della libertà contro ogni prevaricazione.

La controversa tematica della stregoneria spinge la Bellodi ad affermare che “è molto più importante conoscere che perdonare o chiedere scusa a Giordano Bruno, a Galileo o a milioni di donne e bambine bruciate sul rogo nei secoli. Anche perché la caccia alle streghe prosegue e la nostra società continua a voler mutilare, distruggere e zittire la donna. Si parla e si discute tanto di religioni, di fondamentalismi, di tradizioni culturali, ma tutto ciò nasconde la paura del femminino.”

Il Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne, giunto alla sua seconda edizione, è organizzato da SAVERIA CHEMOTTI, delegata del Rettore alla cultura e agli studi di genere, e realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Padova e il Forum di Ateneo per le Politiche e gli Studi di Genere. Il corso si svolge tra novembre 2011 e giugno 2012, affrontando tematiche socio-culturali e politiche dell’universo femminile tra passato e futuro.

Google+
© Riproduzione Riservata