• Google+
  • Commenta
22 marzo 2012

A Washington premio per la ricerca all’Università di Perugia

 È la George Washington University a premiare, questa volta, la professoressa Luigina Romani, dell’Università degli Studi di Perugia.

Il campus americano ha ospitato il terzo simposio internazionale sulla “Immunomodulazione da Timosine in ambito infettivo e tumorale”,  con la presenza dei leader mondiali in tale settore della ricerca.

In questo contesto la professoressa Romani, nota per i suoi studi pionieristici e per i contributi scientifici che hanno considerevolmente aumentato le conoscenze nel campo della immunità anti-infettiva particolarmente nei pazienti immuno – depressi, ha ottenuto il riconoscimento insieme ad altri due eminenti ricercatori a livello mondiale.

Il premio si aggiunge ad altri recenti e autorevoli traguardi raggiunti dalla Romani in ambito europeo. La studiosa perugina ha infatti visto riconosciuti, tra gli altri, due prestigiosi progetti di ricerca di carattere innovativo e di originale interesse scientifico sul ruolo dell’infiammazione e della predisposizione “immunogenetica” alle infezioni e alle immunopatologie.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata