• Google+
  • Commenta
3 marzo 2012

Come suoneranno da oggi “ciucciati il calzino” e “caspiterina”?

È assodato che I Simpson ormai riempiano la vita di grandi e piccini,studenti e lavoratori; colmando simpaticamente i momenti di relax di ognuno. L’irriverente e canzonatoria sitcom animata, creata dal celebre fumettista statunitense Matt Groening, per molti è un’abitudinaria e sacrosanta pratica dalla quale non ci si riesce a disintossicare. L’indiscussa adulazione di molti verso la stramba famiglia di Springfield, ha il sapore di pura e assoluta venerazione.

I Simpson, nati sul finire degli anni ottanta, riscossero all’epoca un grandissimo successo che ancora oggi pare duro a morire. La popolarità della curiosa famiglia americana, a dispetto delle “grasse risate” che suscita, è dovuta maggiormente alla trattazione in chiave divertente e leggera di tutti i temi che toccano la società moderna; non è un caso infatti se il pigro e paffuto Homer ami così smisuratamente cibi insalubri o che lavori in una centrale elettrica. Non vengono di certo risparmiate questioni (dalle più leggere alle più importanti) o le molteplici anomalie da decadimento in cui versa la società. La trattazione ovviamente avviene in chiave sottile, nascondendosi sempre dietro la grande simpatia e goffaggine dei personaggi.

Il magnifico e imperturbabile mondo dei “simpsoniani” però, dopo le ultimissime news che hanno interessato la sitcom, rimarrà di certo a bocca aperta. Sappiamo che la famiglia Simpson e il mondo che li circonda, altro non sono che la trasposizione dei reali problemi che ci affliggono quotidianamente tra i quali una terribile crisi economica. È proprio quest’ultima (nella nostra tangibile realtà) il motivo per il quale le voci di Bart e Marge non saranno più le stesse.

Dopo il primo taglio agli stipendi (circa un 40%) proposto da Mediaset e dalla Fox ai doppiatori del cartone, ne arriva uno ancor più pesante; si tratta infatti di dover rinunciare ad un corposo 67%. Ilaria Stagni e Liù Bosisio rispettivamente doppiatrici di Bart e Marge, stavolta hanno detto no.

Due delle voci più amate, verranno presto rimpiazzate dopo anni e anni di piacevole compagnia. Le doppiatrici si dicono amareggiate per “un ricatto più che una richiesta”. Dopo circa 25 anni, dovremo abituarci all’idea che il “ciucciati il calzino” di Bart e il “caspiterina” di Marge non avranno più lo stesso tono.

Su Facebook, non mancano considerazioni in merito a tale evento. La notizia, diffusasi in poco tempo, ha sorpreso e dispiaciuto gli affezionatissimi fans. Si leggono commenti di vario genere; dagli elogi alle doppiatrici, alle minacce di chi (per protesta) si dice disposto a non guardare più il cartone, per arrivare alla curiosa valutazione di un ragazzo che così commenta: “con questa notizia posso dire che il mondo stia per finire”.

Se tutto ciò faccia parte dei presagi Maya sulla fine del mondo o meno non è certo; ciò che ci rammarica è dover dire addio a due abili professioniste che ci hanno regalato attimi “spassosi”  (per dirla alla Bart). Per ora non ci resta che attendere “le nuove voci”.

 

Google+
© Riproduzione Riservata