• Google+
  • Commenta
30 aprile 2012

Conto alla rovescia per l’Universiade Invernale 2013 con tremila atleti-studenti

Conto alla rovescia per le Universiadi
Conto alla rovescia per le Universiadi

Conto alla rovescia per le Universiadi

Conto alla rovescia per l’Universiade Invernale che si terrà dall’11 al 21 dicembre 2013 con i suoi oltre tremila atleti-studenti partecipanti, provenienti da oltre 50 nazioni di ogni parte del mondo.

Tra gli eventi sportivi si colloca ben al secondo posto dopo le Olimpiadi invernali di maggior richiamo a livello internazionale e con il maggior numero di atleti partecipanti. Sport di tutti i tipi, si svolgeranno gare di sci alpino, sci nordico, biathlon, pattinaggio artistico, short track, snowboard, curling, hockey su ghiaccio, ma anche di salto speciale, combinata nordica, pattinaggio di velocità, freestyle.

Dopo l’annuncio ufficiale dell’assegnazione dell’Universiade invernale 2013 al Trentino,  la FISU ha effettuato in questi giorni un sopralluogo alle strutture ricettive e sportive trentine che ospiteranno gli atleti-studenti.

Due delegazioni composte da alcuni membri della FISU, in Trentino da lunedì scorso, hanno infatti visitato il capoluogo e alcune località montane del Trentino. La FISU, è stata affiancata nei sopralluoghi da una Commissione tecnica internazionale composta da specialisti di ogni disciplina, che ricoprono ruoli di primo piano nei comitati direttivi di federazioni internazionali. Un nuovo importante test, dunque, per il Trentino e per la sua capacità di attrazione dello sport di altissimo livello.

Sono varie le strutture che sono state prese in considerazione e visitate in questi giorni per ospitare le varie competizioni. Nell’area “cittadina” la delegazione ha effettuato sopralluoghi al Palaghiaccio di Trento, all’Ice Rink di Piné, al Palaghiaccio di Pergine Valsugana e sulle piste del Monte Bondone. Per quanto riguarda le location “di montagna” la delegazione si è recata in Val di Fassa per una verifica agli impianti di Pozza di Fassa e allo stadio del ghiaccio di Canazei, e in Val di Fiemme dove ha visitato centro di ski jumping di Predazzo, il centro di sci nordico a Lago di Tesero e lo stadio del ghiaccio di Cavalese. La decisione sulle location sarà presa però soltanto nei prossimi mesi, al termine delle valutazioni generali, anche perché non si esclude un’ulteriore visita ad altre località del Trentino.

Per quanto riguarda le strutture di supporto, allo studentato di San Bartolomeo sarà ospitato il centro servizi per le attività di accreditamento, accoglienza, supporto stampa e televisioni internazionali. Gli atleti saranno invece ospitati nelle strutture alberghiere cittadine e presso le località scelte per le competizioni.

Con molta soddisfazione la presidente del Comitato di supervisione per la Universiade invernale, Kairis Ulp ha voluto congratularsi con il Trentino per essersi aggiudicato questa opportunità di rilievo internazionale.
All’incontro con il Senato accademico è seguita una serie di riunioni tecniche con il gruppo di lavoro trentino. La delegazione ha poi effettuato sopralluoghi nelle strutture che saranno coinvolte per l’evento.

Google+
© Riproduzione Riservata