• Google+
  • Commenta
30 aprile 2012

La Candidatura del Nord Est

La Candidatura delle “Tre Venezie” a Capitale Europea della Cultura per il 2019 pone una particolare sfida alla città. Essa, infatti, si trova a essere il luogo a più alta visibilità all’interno di una macro-regione che con la Candidatura cerca di affermare la propria identità anche su scala internazionale. Le diverse vocazioni e le missioni scelte dai territori del Nord-est vanno a comporre un quadro complesso, in cui Venezia, con il suo capitale culturale e la forza della sua visibilità, è destinata a giocare un ruolo simbolico e sostanziale. Come interpretare questo ruolo nella candidatura del Nordest a Capitale Europea della Cultura?

Il convegno cerca di offrire alcune risposte mettendo in campo i saperi dell’Università Ca’ Foscari nel convegno Venezia e la candidatura del Nordest a capitale europea della cultura in programma giovedì 3 maggio (14.30-18.30) presso l’Aula Magna di San Giobbe.

L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Management con il Laboratorio Management Arti e Cultura di Ca’ Foscari.

Programma:

Saluti di Carlo Carraro, Rettore, Università Ca’ Foscari

Saluti di Giorgio Orsoni, Sindaco della città di Venezia

 

Saluti, introduzione e gestione panel:

Monica Calcagno, Università Ca’ Foscari, Laboratorio di Management

delle Arti e della Cultura (MACLab)

 

Speech introduttivo:

Maurizio Cecconi, Direttore della Canditura di Venezia e il Nordest

Capitale Europea della Cultura 2019

 

Panel:

Silvia Burini, Università Ca’ Foscari, Prorettore alle Produzioni

culturali e rapporti con le istituzioni scientifiche e culturali

Agostino Cortesi, Università Ca’ Foscari, Prorettore ai Rapporti

con la Regione e le istituzioni politiche e imprenditoriali

Fabrizio Panozzo, Università Ca’ Foscari

Giampaolo Pedron, Confindustria Veneto

Jan Van Der Borg, Università Ca’ Foscari

Michele Tamma, Università Ca’ Foscari

Lauso Zagato, Università Ca’ Foscari

Google+
© Riproduzione Riservata