• Google+
  • Commenta
18 Marzo 2019

Vacanza a Firenze: cosa fare e dove andare, cosa vedere e quando

Immagini di vacanza a Firenze
Immagini di vacanza a Firenze

Immagini di vacanza a Firenze

Ecco come organizzare una vacanza a Firenze: breve guida per sapere cosa fare e dove andare in città, consigli ed idee su cosa vedere e quando per un soggiorno perfetto.

Sei in cerca di consigli sul tuo prossimo viaggio? Qui troverai delle idee interessanti su cosa visitare, dove dormire e cosa mangiare durante la tua vacanza a Firenze.

Weekend romantico o vacanza in famiglia nella città di Dante Alighieri e di Benigni?

Firenze è la meta giusta. In città troverai tanti luoghi interessanti da vedere, sia in centro che nei dintorni, e tantissime cose da fare, sia di giorno che di sera. Inoltre Firenze è una città ricca di luoghi dove alloggiare, sia nelle zone centrali che più in periferia.

Firenze è anche la città giusta per una vacanza con bambini, grazie ai tanti parchi e giardini.

Se ami il buon cibo e il buon vino, a Firenze troverai un vasto assortimento di locali, ristoranti o trattorie, per tutte le tasche, dove godere della bontà dei prodotti tipici fiorentini.

Il Capoluogo toscano è da sempre meta privilegiata per chi vuole festeggiare un avvenimento importante, anniversario o proposta di matrimonio. Risulta essere anche la città giusta per delle gite scolastiche.

Ecco quali sono le cose da vedere assolutamente durante una vacanza a Firenze in coppia, in famiglia o con amici.

Vacanze a Firenze: cosa fare in estate e in autunno e dove andare, coppia, single

Vacanza a Firenze

Foto di Firenze

Cosa fare a Firenze? Questa è da sempre considerata meta speciale per una vacanza romantica. E’ una città magica, densa di storia e cultura che ti conquista al primo sguardo.

Dalle piazze alle fontane, dalle chiese ai palazzi storici, Firenze è il simbolo del Rinascimento.

Ricca di storia, arte e romanticismo, una vacanza a Firenze è possibile in qualsiasi stagione, sia d’estate che d’inverno, in coppia o con la famiglia.

Si dice sia un “museo a cielo aperto” per le tante opere d’arte che contiene, basti pensare a Piazza del Duomo dove possiamo ammirare la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la Cupola del Brunelleschi o il Battistero di San Giovanni.

Passeggiando per le strade fiorentine non possiamo non attraversare il Ponte Vecchio e vedere Palazzo Pitti o il Giardino di Boboli. Leonardo da Vinci, Botticelli, Tiziano, Caravaggio, sono solo alcuni dei nomi che campeggiano all’interno della Galleria degli Uffizi, il museo al Mondo più visitato, insieme ai Musei Vaticani.

Durante una vacanza a Firenze è sempre possibile unire all’arte e alla cultura anche la tradizione culinaria. Cosa c’è di più buono, dopo una visita alle meraviglie storico-artistiche della città, di un bel pranzo all’insegna dei prodotti tipici locali?

Dal lampredotto alla ribollita fino ad arrivare all’imperdibile Fiorentina, un viaggio obbligato e piacevole che potrebbe terminare un un bel calice di Chianti, perchè no!

Ecco quali sono i luoghi da visitare assolutamente durante una vacanza a Firenze.

Consigli per le Vacanze a Firenze cosa vedere in 3 o 5 giorni

Dove andare a Firenze? Stiamo parlando dì una città ricca di meraviglie artistiche e architettoniche, ci vorrebbero mesi, ma a volte una vacanza non dura che pochi giorni. Per questo è necessario scegliere bene l’itinerario da seguire.

Vero e proprio museo a cielo aperto, assolutamente da visitare durante una vacanza a Firenze, è Piazza del Duomo dalla quale è possibile ammirare: 

  • Cattedrale di Santa Maria Del Fiore: è stata costruita su progetto di Arnolfo Di Cambio. Lavorarono alla costruzione della Cattedrale grandi maestri come Giotto ed Andrea Pisano. I lavori iniziarono nel 1296 ma si interruppero molte volte nel corso degi anni, a causa della peste soprattutto.
  • Cupola del Brunelleschi: indica la fine dei lavori della Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Rappresenta una vera innovazione in campo architettonico. La cupola presenta una decorazione ad affreschi realizzati nel 1500 da Giorgio Vasari e Federico Zuccari.
  • Battistero di San Giovanni:  è una delle chiese più antiche di Firenze e si trova di fronte Santa Maria del Fiore. L’edificio sorge su un precedente battistero del IV-V sec. La cupola è decorata con mosaici raffiguranti il Giudizio Universale, stesso tema presente nella cupola del Brunelleschi.
  • Campanile di Giotto: è la massima testimonianza dell’architettua gotica fiorentina. Fu iniziato da Giotto nel 1334 ma dopo 3 anni lui morì. I lavori continuarono ad opera di Andrea Pisano che risprettò il progetto del suo predecessore. Il Campanile fu ultimato nel 1359 da Francesco Talenti il quale modificò la copertura progettata da Giotto con guglie cuspidate e la realizzò a tetto panoramico.

Info vacanza a Firenze: cosa vedere da Ponte Vecchio all’Abbazia di San Miniato

Vacanza a Firenze

Ponte vecchio Firenze

Per gli amanti delle lunghe passaggiate all’aria aperta, una vacanza a Firenze non può essere tale senza aver visto Ponte Vecchio, Giardino di Boboli e tante altre meraviglie.

Ponte Vecchio è stato costruito nel 1345 dopo che una tremenda alluvione distrusse il precedente, fu fino al 1218 l’unico ponte che attraversava l’Arno. Risparmiato dalle truppe tedesche al termine della Seconda Guerra Mondiale, resistette miracolosamente anche all’alluvione di Firenze del 1966.

Al di sopra del Ponte c’è il Corridio Vasariano. E’ stato costruito nel 1565 da Giorgio Vasari, pittore, architetto e storico dell’arte, per volere di Cosimo I De’ Medici. Il Corridoio collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti e permetteva ai Signori di Firenze di attraversare la città senza passare per la strada.

Palazzo Vecchio è il simbolo del potere politico di Firenze in quanto sede del Comune dal Medioevo fino ai giorni nostri. Attualmente il Palazzo ospita un meraviglioso museo nel quale si possono ammirare sale e appartamenti privati affrescati da Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti.

Palazzo Pitti fu costruito nel 1457 dalla famiglia Pitti e progettato da Filippo Brunelleschi. Quasi un secolo dopo venne venduto alla Famiglia De’ Medici che ne fece la sua residenza cittadina. Oggi al suo interno ci sono alcuni dei musei più importanti della città come la Galleria Palatina, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e il Museo della Moda e del Costume.

Palazzo Pitti si affaccia sul Giardino di Boboli, voluto da Cosimo I De’ Medici e commissionato all’inizio a Niccolò Tribole e successivamente concluso da Ammannanti e Buontalenti. Da vedere è sicuramente la Grotta del Buontalenti, l’Anfiteatro romano con l’obelisco egiziano, la Statua dell’Abbondanza, il Casino del Cavaliere e la Fontana dell’Oceano del Parigi.

Le chiese più importanti di Firenze dove andare con la famiglia

Firenze, come gran parte delle città italiane, è ricca di edifici religiosi. E’ proprio grazie a questo che si è guadagnata, nel corso dei secoli, l’appellativo Culla del Rinascimento. Alcune di queste opere sono state realizzate dagli artisti più importanti di tutti i tempi e commissionate per abbellire cappelle private e chiese. La visita ad alcuni di questi luoghi di culto non può mancare durante una vacanza a Firenze.

  • Santa Maria Novella: è opera dei frati dell’ordine Domenicano e simbolo del romanico toscano grazie ai marmi verdi, bianchi e neri che la rivestono. Costruita a partire dal 1278, al suo interno possiamo ammirare il Crocifisso di Giotto, degli affreschi di Filippo Lippi e del Ghirlandaio, ma l’opera più importante è la Trinità di Masaccio, un’opera-rivoluzione dell’arte medievale.
  • Santa Croce: costruita alla fine del 1200 da Arnolfo Di Cambio, conserva al suo interno le tombe di Michelangelo, Machiavelli, Galileo Galilei e il monumento commemorativo a dante Alighieri.  Affaccia sull’omonima piazza dove ogni anno si tiene il Calcio  Storico Fiorentino.
  • Basilica di Santo Spirito: è una delle prime fondazioni agostiniane e si trova fuori le mura della città. Progettata da Filippo Brunelleschi ma comclusa da altri artisti. Al suo interno ci sono opere di Michelangelo, del Perugino ecc.
  • Abbazia di San Miniato al Monte: la facciata è simile a Santa Croce e Santa Maria Novella, con marmi policromi. Dal piazzale si può godere di un ottimo panorama di Firenze. Nel cimitero monumentale intorno alla chiesa sono conservate le tombe di alcuni personaggi illustri come Carlo Lorenzini, conosciuto anche come Collodi, l’autore di Pinocchio.
Google+
© Riproduzione Riservata