• Google+
  • Commenta
3 aprile 2012

La Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano alla Milano Design Week

La Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano si presenta al pubblico della Milano Design Week 2012 con tre mostre che raccontano le idee, sperimentazioni e ambizioni dei suoi studenti, attraverso una selezione di progetti.

Vertigini, al Fuorisalone di Ventura Lambrate, attraverso un suggestivo allestimento, propone una selezione di tredici progetti che sperimentano in modo innovativo l’utilizzo di materiali come marmo, vetro e legno.

In vitro veritas, la mostra ospitata negli spazi Danese e Danese Showroom, offre una serie di nuove interpretazioni del bicchiere per il vino, risultato di un progetto realizzato in collaborazione con Vetroricerca-Bolzano.

Bolzanopoli, la mostra che si terrá nello spazio di paper&peopole, presenta un progetto di autoproduzione editoriale che è un inedito ritratto della realtà sociale e culturale di Bolzano.

Nell’anno del decimo anniversario della sua fondazione, la Facoltà di Design e Arti con la sua presenza alla Milano Design Week conferma quindi la propria capacità di crescita, resa possibile da un modello didattico e di ricerca unico nel panorama italiano.

Il modello sviluppato alla Facoltà di Design e Arti per il corso di Laurea in Design si basa sullo studio per progetti, praticato in modo interdisciplinare fra la comunicazione visiva e il product design. È un modello innovativo che lega gli aspetti teorici a quelli pratici, favorendo uno stretto collegamento con le realtà del mondo della produzione e dei servizi. Nei progetti si affrontano problematiche complesse che richiedono un’attenta analisi critica e stimolano gli studenti alla ricerca e alla realizzazione individuale di soluzioni utili e innovative. Al lavoro di progetto si integrano i corsi teorici, i cui contenuti hanno un forte riferimento ai temi trattati. Completano il lavoro di progetto i corsi specialistici ed i corsi di approfondimento nelle officine, nelle quali si supporta il lavoro sperimentale.

Le officine sono un luogo nel quale gli studenti realizzano le proprie idee imparando anche dai propri errori. Si tratta di officine tradizionali, come quella delle tecniche della stampa, della lavorazione del legno o dei metalli, ma anche di officine altamente tecnologiche come quella del rapid prototyping o della fotografia e video digitali.


Google+
© Riproduzione Riservata